Cieli nuovi e terra nuova

Pubblicato «Dialoghi» n. 3- 2022, la rivista culturale promossa dall’Azione cattolica. I temi trattati nel ricco dossier e nelle rubriche del nuovo numero che ospita una intervista al cardinale Matteo Maria Zuppi, presidente della Cei

La promessa di eternità, che è al centro del mistero cristiano e che trova nella risurrezione di Cristo il suo fondamento, intercetta una domanda di salvezza imperitura che attraversa la storia umana, dà forma alla vita, plasma gli immaginari sociali, alimenta la riflessione culturale e le produzioni artistiche. Che cosa vuol dire oggi evocare cieli nuovi e terra nuova? Come parlare di risurrezione di Cristo e di salvezza eterna? Come ritrovare la prospettiva escatologica a partire dal cammino sinodale? A queste domande prova a dare risposta il “dossier” Cieli nuovi e terra nuova proposto da «Dialoghi» (n.3-2022), curato da Luigi Alici e Francesco Miano. I contributi proposti dal dossier sono: L’eterno nel quotidiano di Carla Danani; I cattolici italiani e la speranza ultraterrena: tra afasia e nostalgia di Franco Garelli; Il silenzio sui novissimi di Giacomo Canobbio; Parlare della “vita eterna” tra ricerca della felicità e incentivo al fare di Giovanni Grandi; Eschaton come evasione o stimolo all’impegno nella storia? di Francesco Russo; Sulle tracce dell’eschaton forum con Marta Margotti, Francesco Stoppa, Daria Pezzoli-Olgiati.

Oltre al “dossier”, scorrendo l’indice del trimestrale culturale promosso dall’Ac italiana e diretto da Pina De Simone, troviamo l’“editoriale” Tempo di emergenze e di speranze di Piergiorgio Grassi: Il tempo di crisi in cui siamo immersi, che è insieme un tempo di speranze, chiede a ciascuno l’impegno di riflessioni a lungo termine e un’assunzione di responsabilità nel recuperare il senso pieno del politico, da credenti.

Seguono i contributi di “primo piano”

2012-2022: dieci anni nel vuoto. Un quasi déjà vu di Fabio Bordignon e Luigi Ceccarini.L’appuntamento elettorale, cui sono chiamati gli italiani a fine settembre, appare come un salto nel vuoto. Il suo risultato sarà in grado di dirci qualcosa sullo stato della nostra democrazia.

«Una Chiesa italiana più snella» intervista al cardinale Matteo Maria Zuppi di Gioele Anni. Il cardinale Zuppi, nuovo presidente della Cei, discute con «Dialoghi» delle prospettive del cammino sinodale in Italia, della guerra e delle elezioni, ricordando che l’Azione cattolica ha oggi la responsabilità di aiutare le parrocchie a essere aperte, e che con i suoi cammini formativi può contribuire a realizzare il messaggio di fraternità dell’enciclica Fratelli tutti.

Per la rubrica “eventi e idee” troviamo

Trieste, piazza del mondo di Lorena Fornasir e Gian Andrea Franchi. Piazza della Libertà, a Trieste, è un crocevia di vite che ogni giorno vi sostano in attesa di proseguire un viaggio iniziato percorrendo le rotte balcaniche, spesso in condizioni disumane. A prendersi cura di queste vite, quotidianamente, vi sono i volontari di “Linea d’ombra”. Perché a tutti sia garantito il diritto di andare liberamente verso la speranza di una vita degna di essere vissuta.

In viaggio verso una cittadinanza condivisa di Barbara Ghiringhelli. Un viaggio verso Lampedusa, sulla stessa barca, cattolici e musulmani, per dialogare sulle sfide di una cittadinanza condivisa. Una iniziativa promossa dall’UNEDI con i leader delle principali comunità islamiche presenti in Italia.

Ricca come sempre la sezione “il libro & i libri”

La vita ancora davanti a noi di Nicola Montereale. L’eternità non va pensata cronologicamente, «da qui a là», bensì trasversalmente, cioè «da là a qui», come se tutto accadesse contemporaneamente. Il giorno della risurrezione, infatti, afferra in un istante l’ultimo e il primo essere umano.

Sguardi di donne sulla Fratelli tutti di Sergio Labate. Quindici donne, studiose di diverse competenze e fedi offrono letture “in discanto” della Fratelli tutti, approfondendo questioni per nulla marginali. Una riscrittura che, in chiavi differenti, libera altre possibilità espressive dell’enciclica.

La chiave della speranza di Luigi Ciotti. Nel libro pubblicato da Carlo Carretto nel 1979 emergono lucide considerazioni sulla società di quegli anni in cui maturavano i germi di un vuoto socio-culturale oggi evidente, ma c’è anche il senso di una fede vissuta come relazione, come capacità di declinare la vita oltre gli angusti confini dell’io.

Filosofare nella fede di Giuseppe Lorizio. “Filosofare nella fede” è il proposito che il filosofo della Cattolica, Gustavo Bontadini, ha perseguito nel suo lavoro. In un recente saggio, Leonardo Messinese mette in evidenza la peculiarità di questa lezione, nella tensione tra il “tornare a Parmenide” e  “salvare i fenomeni”. Un volume che interpella la teologia richiamandola al suo ruolo di “custode dei misteri speculativi e della metafisica”.

Chiude il numero la rubrica “profili” con il contributo Charles de Foucauld, testimone di dialogo e di radicalità evangelica di Brunetto Salvarani. La recente canonizzazione di Charles de Foucauld ha acceso i riflettori su un modello di santità costruita anche sulla base dei propri fallimenti (e nonostante essi). Grande oggi è l’eredità del Piccolo Fratello, testimone di dialogo e di radicalità evangelica che ha provato ad attualizzare con la propria vita lo stile vissuto da Gesù a Nazaret.

Per ulteriori info e per abbonarsi visita il sito rivistadialoghi.it o scrivi a abbonamenti@editriceave.it tel. 06 661321 – fax 06 6620207

Autore articolo

Redazione