Primo piano

Stati Uniti. Joe Biden è presidente, in un paese diviso e con molta strada da fare

Il “nuovo corso” americano

di Alberto Ratti* - Dopo l’isolazionismo e sovranismo trumpiano, gli Stati Uniti d’America (e non solo loro) tornano a guardare con speranza verso l’«I have a dream» di M.L. King, verso la “nuova frontiera” di Kennedy, verso un “nuovo corso” di rooseveltiana memoria. In un Paese diviso, dove il 6 gennaio scorso abbiamo assistito ad un vero e proprio tentativo di sedizione e assedio alle istituzioni democratiche, il neo presidente Joe Biden proverà ad affrontare i problemi con spirito creativo e innovatore, pungolando l’America sana, piena di sogni e di speranze per il futuro, paladina della libertà, dell’uguaglianza e delle opportunità, consapevole del momento non semplice, ma pronta a rimboccarsi le maniche per dare un avvenire migliore a tutti, in particolare alle giovani generazioni.

Condividi

Focus

Secondo appuntamento on line con “Dialoghi sulla fraternità”

Fratelli tutti, i nodi del dibattito

Venerdì 22 gennaio alle ore 21 è in programma il secondo appuntamento dei Dialoghi sulla fraternità, uno spazio di riflessione e approfondimento su un tema cruciale per il tempo che stiamo vivendo. Ad animare l’incontro on line la redazione di «Dialoghi», il trimestrale culturale dell’Azione cattolica diretto da Pina De Simone. Si farà il punto su I nodi del dibattito che avvolge l’enciclica Fratelli tutti sin dalla sua pubblicazione. Intervengono: Elena Granata, urbanista; Piergiorgio Grassi, filosofo; Simona Segoloni, teologa. Introduce i lavori Matteo Truffelli, presidente nazionale Ac. Modera Giuseppe Notarstefano, vicepresidente nazionale Ac per il Settore adulti. L’incontro verrà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube dell’Editrice Ave. Per quanti lo desiderino, è disponibile il video del primo appuntamento La via della fraternità.

Condividi

Fatti e idee

Avere cura del Creato è avere cura degli uomini avendo nel cuore Dio

Cambiare rotta, cambiarla ora

di Nadia Matarazzo* - Un futuro sostenibile per il pianeta rappresenta l’unica via per garantire dignità alle società umane, liberandole dalle ingiustizie. Ed è tempo che ciascuno si impegni per costruirlo, scelta dopo scelta. È questo il messaggio che Francesco ha indirizzato al mondo attraverso l’Enciclica Fratelli tutti, con una lucidità e una forza davvero uniche. La visione profondamente innovativa che il Papa assume sui temi legati alla Terra e alla sostenibilità è ben chiara sin dalla pubblicazione della Laudato si’, che ha rifondato e rafforzato il significato profondamente umano e sociale dell’ambiente: avere cura del Creato, infatti, è avere cura degli uomini avendo nel cuore Dio.

Condividi
Vita associativa e fraternità. Molto di più che una rete di soci

Ac: maturare un noi più grande

di Giuseppe Notarstefano - La vita associativa, messa alla prova del distanziamento sociale, si riconosce in una nuova frontiera in cui la fedeltà alla fede e la fedeltà alla vita si aprono a una creatività che misura la passione associativa. L’accompagnamento si fa sempre più cura delle persone; i nostri incontri sempre più digitali e virtuali ma non per questo meno autentici e intensi, ci aprono a un discernimento profondo che ci invita a scoprire la presenza del Signore nella storia di ciascuno. Su «Segno nel mondo», la riflessione del vicepresidente nazionale dell’Ac per il Settore adulti sulla dimensione dinamica della fraternità. Un dinamismo che ci porta ad accogliere l’altro che ci è accanto, che è differente e diverso da noi e che mette in discussione i nostri spazi e le nostre convinzioni. Una prospettiva che mette la Cura delle persone e autenticità delle relazioni in cima all’agenda dell’Azione cattolica.

Condividi
Incontro on line con il Patriarca Pierbattista Pizzaballa

Gerusalemme Chiesa madre, locale e universale

Promosso dal Forum internazionale di Azione cattolica, sabato 30 gennaio alle ore 13 appuntamento con Gerusalemme Chiesa madre, locale e universale, incontro on line con il Patriarca della Città santa Pierbattista Pizzaballa e con le “pietre vive” della Terra santa, cara alle grandi religioni monoteiste, crocevia strategico per quanti sono impegnati a costruire percorsi di dialogo e di pace. Per partecipare basta iscriversi al Format. L’iniziativa è nel novero degli appuntamenti on line voluti dal Fiac in questo tempo di pandemia, con l’obiettivo di alimentare la speranza e la fraternità con tutti e per tutti offrendo spazi di preghiera, formazione e approfondimento che favoriscano la conoscenza reciproca e rafforzino i legami di amicizia e di solidarietà caratteristici della scelta associativa di Azione cattolica. L’appuntamento sarà trasmesso in contemporanea dalle Ac di Argentina, Burundi, Senegal, Spagna.

Condividi
XV° Concorso Lavoro e Pastorale 2021

Idee in Movimento

Idee in Movimento”: è il titolo del bando di progettazione sociale edizione 2021 indetto dal Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (Mlac), in collaborazione con Caritas Italiana, Progetto Policoro e l’Ufficio nazionale Cei per i problemi sociali e il lavoro. Finalità: promuovere la cultura della progettualità, dell’economia circolare e dello sviluppo sostenibile; reti nella comunità. Ambiti di intervento, la promozione: di percorsi di educazione non formale; di reti innovative per la coesione sociale; di percorsi di economia creativa (della biodiversità, della sostenibilità, dell’economia circolare). Il bando è rivolto a gruppi formali o informali che ne condividano le finalità. All’interno, il testo del bando e la cartella con i relativi allegati e le modalità di partecipazione (formulario, consenso alla pubblicazione del progetto e dei suoi risultati, lettera di condivisione d’intenti, videoclip di presentazione). Il bando scade il 28 febbraio 2021.

Condividi

Nota AC - FUCI - MEIC sulla crisi di governo

Il Paese è allo stremo delle forze. Gli italiani soffrono per l’epidemia, per il crescente numero dei morti e per l’emergenza sanitaria che riguarda tutti, per le enormi difficoltà economiche che la pandemia ha generato. Temono per il loro lavoro, per la loro famiglia, per il loro futuro.
I più giovani non possono vivere una normale esperienza scolastica e universitaria, decisiva per fare di loro i cittadini di oggi e di domani.
In questa situazione, i protagonisti della politica nazionale hanno spinto divergenze e aspirazioni che legittimamente li dividono fino a provocare l’apertura della crisi di governo, deleteria per la gestione di un’emergenza che non accenna a declinare e incomprensibile per la gran parte dei cittadini. Il dialogo e la dialettica sono essenziali nella ricerca del bene comune, e in questa fase dovrebbero essere l’espressione più alta della democrazia. Chiediamo con forza a tutti gli schieramenti politici di compiere, con un sussulto di dignità, scelte in linea con quel senso di responsabilità richiamato in maniera tanto incisiva dal Presidente della Repubblica nel suo messaggio di fine anno.
Azione Cattolica Italiana
Federazione Universitaria Cattolica Italiana
Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale

Condividi
L’iniziativa per il Mese della Pace 2021 - Sussidio e gadget per l’aiuto a Terre des Hommes

La Pace fa notizia!

L’iniziativa per il Mese della Pace 2021, La Pace fa notizia!, vuole aiutare ciascuno di noi a guardare alla realtà che ci circonda con l’occhio di chi si fa attento ai bisogni e, nel contempo, riesce a scorgere il bene, il bello laddove esso si manifesta, specie nelle nostre città, senza però dimenticare di rivolgere lo sguardo anche al mondo intero, in una fase così straordinaria com’è questo nostro tempo segnato dalla pandemia. L’iniziativa si dividerà in due momenti, in due occasioni, in due luoghi: il primo è l’Italia intera, che abbracciamo insieme a tutta l’associazione nazionale, il secondo sono i nostri paesi, le nostre città, i nostri territori. A livello nazionale, l’Ac ha scelto di sostenere la rete di aiuto per l’emergenza sanitaria che Terre des Hommes ha avviato in diversi paesi del mondo (emergenzabambini.terredeshommes.it). Continuiamo ad essere costruttori di bene e di pace! Sussidio mese della Pace 2021.Per sostenere il progetto nazionale, anche quest’anno c’è la possibilità di acquistare il gadget del Mese della Pace. Per qualunque altra informazione è possibile contattarci tramite l’e-mail pace@azionecattolica.it o al numero 0666132368 (Segreteria Acr).

Condividi
Cosa si intende fare con i 222,9 miliardi del Next Generation Eu

Il Recovery Plan dell’Italia

Con una dotazione complessiva di 222,9 miliardi, la quota italiana di fondi comunitari del Next Generation Eu, il Piano nazionale di riprese e resilienza (Pnrr) approvato dal Consiglio dei ministri nella notte tra il 12 e il 13 gennaio, e ora al vaglio del Parlamento (in piena crisi politica), spazia su molteplici progetti e punta a fare dell’Italia un Paese più moderno, più digitale, più verde e più inclusivo. Queste almeno le intenzioni, a leggere le oltre 170 pagine. Declinate in 6 missioni principali (cioè sei aree di investimento), 16 cluster, 48 linee di intervento. Dagli asili nido alla telemedicina, dall’alta velocità al Giubileo del 2025, dai pagamenti digitali alle reti 5G, al empowerment femminile. Il termine per la presentazione dei Piani nazionali di ripresa e resilienza è il 30 aprile 2021.

Condividi
L’invito a costruire un possibile e diverso legame sociale

Una fraternità che nasce dal basso

di Andrea Michieli* - L’enciclica Fratelli tutti è un intreccio di spunti e riflessioni sul tempo presente. Tra questi, la via di un ripensamento del nostro modo di agire radicato nel piccolo e a partire dagli ultimi, ancor più che mediante la riforma delle – pur fondamentali – istituzioni statali e internazionali, per includere tutte le persone e i settori di popolo estromessi dai luoghi di decisione e, così facendo, dare voce alle ingiustizie. L’invito di Francesco a essere «seminatori di cambiamento, promotori di un processo in cui convergono milioni di piccole e grandi azioni concatenate in modo creativo, come in una poesia»; a divenire «“poeti sociali”, che a modo loro lavorano, propongono, promuovono e liberano». Un compito meno appariscente e socialmente riconosciuto, ma ricco di potenziale trasformativo perché nascente dallo sguardo di chi ci sta attorno, tra sorelle e fratelli.

Condividi
Dal Blog di «Dialoghi»

Scuola: la sfida del Covid-19

di Luciano Caimi - La pandemia ha richiamato l’attenzione sulla scuola. Si continua a parlarne, anche a proposito dell’apertura post natalizia. La scuola, come altre fondamentali istituzioni e strutture della vita civile (sistema sanitario, in primis), è stata colta alla sprovvista dall’evento pandemico. Ha reagito in un’ottica emergenziale. Di questi dieci mesi di corsa contro il tempo, per chiudere dignitosamente l’anno scolastico 2019-20 e riaprire il 2020-21 in condizioni accettabili, restano fissi nella nostra mente alcuni dati e immagini. Vediamo sinteticamente (continua)

Condividi
Da «Orientamenti Pastorali», la rivista del Centro di orientamento pastorale (Cop)

Il volto dell’Ac nella Chiesa di oggi

di Matteo Truffelli* - Che fine ha fatto l’Ac? Cosa fa, dov’è, l’Azione cattolica di oggi? Sono domande che mi sono sentito rivolgere più volte, in questi anni. Da personalità estranee o ai margini della comunità ecclesiale che volevano capire come l’associazione sta cambiando, da «credenti della domenica» poco attenti alle dinamiche e ai dibattiti intraecclesiali, ma anche da laici impegnati, parroci, teologi, pastori. Talvolta in maniera (sanamente) provocatoria, altre volte senza che gli interlocutori si accorgessero di farlo utilizzando criteri di giudizio fermi a una stagione davvero lontana della Chiesa e del mondo. L’Azione cattolica di oggi è quella di sempre. Eppure – anzi, proprio per questo – è molto cambiata negli ultimi decenni. Per rimanere fedele alla propria natura e alla propria vocazione ha modificato molti aspetti del proprio servizio: nei modi e nello stile, nelle scelte e negli strumenti. Però è sempre rimasta lì dov’era, dov’è sempre stata: nelle parrocchie, dentro il cammino delle Chiese locali e nella vita della Chiesa italiana, tra le pieghe della società, in dialogo con la cultura del proprio tempo.

Condividi