Primo piano

Libri Ave. Viaggio nei luoghi della memoria collettiva del vecchio continente

Alle radici del nostro essere europei

Da Patmos a Salamanca, da Praga a Parigi, Lisbona, Berlino, Londra, Copenhagen e lungo il Cammino di Santiago scorrono le istantanee di eventi lontani e di drammi recenti. E si profila il volto dei testimoni che hanno segnato il secolo scorso: Miguel de Unamuno, Etty Hillesum, Dietrich Bonhoeffer... Europa una mappa interiore (Ave, Roma 2019) di Pietro Pisarra - giornalista e sociologo, vive a Parigi – è un originale viaggio tra storia, letteratura e spiritualità nei luoghi in cui è stata forgiata la nostra memoria collettiva, una mappa interiore alla ricerca di ciò che sta cambiando nel nostro continente e mette in crisi la stessa idea di Europa.

Condividi

Focus

Dona il tuo 5x1000 alla FAA (Fondazione Apostolicam Actuositatem)

Azione Cattolica significa avere cura

Mentre ci si appresta a presentare la Dichiarazione dei Redditi 2018, l’Azione Cattolica torna a chiedere a ciascuno il proprio contributo al Bene, attraverso la destinazione del 5X1000 alla FAA (Fondazione Apostolicam Actuositatem): lo “strumento” su cui poggiano le molte iniziative e le prospettive d’impegno intraprese dall’associazione. Una realtà bella e ricca di progetti di carattere sociale, ecclesiale, culturale e ambientale che sono pensati a partire dalle esigenze concrete delle persone e sono portati avanti anche grazie al tuo aiuto. Servizio e gratuità hanno bisogno del sostegno di tutti. Una firma alla FAA può fare molto. Aiutaci a sostenere quanti con speranza guardano all’AC. La nostra storia è anche la tua. Costruisci il Bene insieme a noi.

Condividi

Fatti e idee

Convegno delle Presidenze diocesane di Azione cattolica. Chianciano Terme, 3-5 maggio 2019

Ac di popolo, per una città fraterna e inclusiva

Si svolgerà a Chianciano Terme (SI) dal 3 al 5 maggio, presso il Grand Hotel Excelsior, il prossimo Convegno nazionale delle Presidenze diocesane di Azione cattolica dal titolo Un popolo per tutti. Riscoprirsi fratelli nella città. Dopo la riflessione teologica e pastorale del convegno del 2018, ci si soffermerà sul tema della fraternità come categoria unificante, attraverso la quale l’Ac intende declinare il tema del popolo “civile”, poiché “il primo nome di cristiani è fratelli”. Il nostro è un tempo che ha molto bisogno di recuperare il valore e il significato del sentirsi popolo e prendersi cura, assieme a tutti gli uomini di buona volontà , dei problemi e delle sfide dei nostri territori e delle nostre comunità. Partecipano al convegno, tra gli altri, mons. Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, Claudia Fiaschi, portavoce del Forum del Terzo Settore, Giuseppina Paterniti, direttrice del TG3- Rai, Matteo Truffelli, presidente nazionale Ac, mons. Gualtiero Sigismondi, assistente generale Ac e vescovo di Foligno, mons. Stefano Manetti, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Chianciano, Carlo Fornari, responsabile relazioni Fond. Telethon, Massimo Pallotino, campagna “Chiudiamo la forbice”, Nunzia De Capite, Alleanza contro la povertà, don Armando Zappolini, campana “Mettiamoci in gioco”, Laila Simoncelli, campagna “Ministero della Pace”.

Condividi
Il messaggio dei vescovi: il progresso è dono se al servizio della persona

1° maggio, tutelare la dignità del lavoro

Pubblichiamo il Messaggio della Commissione episcopale Cei per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace, in occasione del 1° maggio, festa dei lavoratori. Il titolo del testo è “Il capitale umano al servizio del lavoro”. Per la Chiesa italiana, «la quantità, qualità e dignità del lavoro è la grande sfida dei prossimi anni per la nostra società nello scenario di un sistema economico che mette al centro consumi e profitto e finisce per schiacciare le esigenze del lavoro». E ancora: «I due imperativi del benessere del consumatore e del massimo profitto dell’impresa hanno risolto il problema della scarsità dei beni e delle risorse necessarie per investimenti, innovazione e progresso tecnologico nella nostra società. Ma – rilevano i vescovi – hanno finito per mettere in secondo piano le esigenze della dignità del lavoratore indebolendo il suo potere contrattuale, soprattutto nel caso delle competenze meno qualificate». «Questi meccanismi – si legge nel messaggio – sono alla radice di quella produzione di scartati, di emarginati così insistentemente sottolineata da Papa Francesco. E ci aiutano a capire perché ci troviamo di fronte a tassi di disoccupazione così elevati, ancor più tra i giovani, e al fenomeno inedito dei lavoratori poveri».

Condividi
Dai il tuo sostegno a «Nonni in volo», progetto di Editrice Ave e Azione cattolica

Fai volare il dialogo tra le generazioni

Organizzare azioni dedicate all’incontro tra gli anziani e i bambini/ragazzi per raccontare e leggere delle favole della nuova collana di Ave editrice “Racconti in Volo” sul rispetto dei diritti umani e in particolare sui temi della lotta alle discriminazioni e alle disparità di qualsiasi genere e al razzismo. È il progetto Nonni in volo promosso da Editrice Ave e Azione cattolica, che potrà concretizzarsi se risulterà tra le proposte più votate sul portale della Community Fund Aviva. Quello che chiediamo a tutti è VOTATE IL PROGETTO e FATE PASSAPAROLA con tutti i vostri contatti. È importante ed è gratuito! Potete dare 10 voti, usateli tutti per il progetto Nonni in volo. Ecco il link della pagina del progetto:
https://community-fund-italia.aviva.com/voting/progetto/schedaprogetto/40-483
Facciamo crescere la responsabilità civile ed etica.

Condividi
Libri Ave. Per l’Europa di oggi e di domani

Storia di una bandiera e del suo legame con Maria

Salvare l’Europa. Il segreto delle dodici stelle (Ave, Roma 2019) è il racconto di un viaggio nella memoria d’Europa che Enzo Romeo - vaticanista del TG2-Rai, di cui è stato caporedattore esteri – ci invita a fare alla scoperta del segreto che si “cela” nel cerchio a dodici stelle della bandiera europea, il simbolo di unione oggi lacerata dai venti del sovranismo populista e dai mille rigurgiti nazionalisti che attraversano ogni angolo del vecchio continente. Da dove trae ispirazione il vessillo azzurro che sventola sugli edifici pubblici e che è impresso sulle targhe delle nostre automobili? Per scoprirlo Romeo segue un filo sottile, che dal mito greco di Europa risale la corrente della storia sino al cuore di Parigi, per approdare a Roma e poi ancora in Francia, per giungere infine a Strasburgo, dove settant’anni fa si piantò il seme dell’unità europea. 

Condividi
A ottobre 2019, il Sinodo speciale per l’Amazzonia voluto da Francesco

In ascolto del grido dei popoli

La fondazione Missio ha pubblicato sul suo sito quattro schede didattiche e sei video per animare sulle tematiche dell’Amazzonia le comunità, i gruppi, le scuole in Italia. Curate da Felice Tenero le schede riguardano la terra, i popoli, la Chiesa i testimoni (martiri) di questa enorme foresta che è sotto i riflettori della Chiesa e della società civile. Infatti, nel mese di ottobre 2019 la Chiesa ascolterà il “grido dell’Amazzonia” attraverso voci e testimonianze durante l’Assemblea speciale del Sinodo dei vescovi per la Regione Panamazzonica, convocata da Papa Francesco: «Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale»: è il tema di questa assemblea scelto da Papa Francesco. Le schede e i video

Condividi
Il racconto della due giorni Ac in Toscana

Azione Cattolica, cresce se vive nella storia

Le Associazioni diocesane di Ac della Toscana si sono date appuntamento a Pisa il 30 e 31 marzo per il consueto confronto di metà triennio con la Presidenza nazionale, che quest’anno si è incentrato sul tema della promozione associativa - filo rosso che caratterizza gli incontri della Presidenza nazionale con le regioni - e la 17^ edizione del Colloquio pubblico del Progetto Cittadinanza. Una due giorni intensa apertasi con la visita alla tomba di mons. Mansueto Bianchi, scomparso nel 2016, amato Assistente generale di Ac, il cui ricordo è impresso nel cuore di tutta l’associazione per la passione e la forza con cui ha testimoniato e vissuto l'amore di Cristo. All'interno, il racconto della due giorni con i contributi di Giovanni Pieroni e Lorenzo Mastropietro.

Condividi
L’Ac per l’Europa. Un sito per informarsi, riflettere, discutere, scegliere, partecipare

iovoto.eu: percorso verso il 26 maggio

Informarsi, riflettere, discutere, scegliere, partecipare. Passaggi impegnativi, uno correlato all’altro, ma non sempre consequenziali, che dovrebbero presiedere a una cittadinanza attiva. Ovvero al diritto-dovere di ciascuno di farsi carico della costruzione della comunità in cui vive: sia essa il quartiere, il comune, fino alla regione, allo stato, alla comunità internazionale. Europa compresa. Il sito iovoto.eu promosso dall’Azione cattolica italiana, intende muoversi in tale direzione. Fornendo materiali, articoli, idee, interviste, spunti, schede che aiutino in particolare a comprendere storia, istituzioni, obiettivi e competenze dell’Ue in vista delle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, che in Italia si svolgeranno il prossimo 26 maggio. Un appuntamento da non mancare perchè - come sottolinea il presidente nazionale dell'Ac, Matteo Truffelli - «attorno al destino dell’Europa si deciderà buona parte del nostro futuro».

Condividi
Una foto, un video, un disegno per raccontare i temi della campagna

Partecipa ai concorsi di «Chiudiamo la forbice»

L’Azione cattolica e le altre associazioni/organismi/enti promotori della campagna «Chiudiamo la forbice. Dalle diseguaglianze al bene comune: una sola famiglia umana» indicono tre concorsi, per l’elaborazione di un video, una foto e un disegno che esprima il titolo e il tema della campagna e che verrà utilizzato per la promozione su tutti i canali e i supporti di comunicazione. Tutti possono partecipare: giovani e adulti, religiosi e laici, individui o gruppi (classi scolastiche o famiglie, gruppi parrocchiali, sportivi, sociali, ecc…). Il concorso per il disegno è riservato ai bambini fino ai 12 anni. Come esplicitato dal Manifesto della campagna, “chiudere la forbice” è l’obiettivo che anche l’Ac assume come priorità per garantire ad ogni donna e ogni uomo che vive su questo pianeta, di questa generazione e delle generazioni future, la possibilità di vivere una vita dignitosa e piena, libera dalla paura e dal bisogno. Leggi il regolamento e la scheda di partecipazione al concorso. La scadenza è il 30 giugno 2019.

Condividi
Pubblicato «Dialoghi» n. 1-2019, il trimestrale culturale dell’Azione Cattolica

Il futuro: tra promesse e illusioni

Viviamo tra promesse e illusioni, orfani di un passato che sembrava preludere a sviluppi diversi. Il punto sulla caduta delle certezze che avevano risollevato le sorti dell’Occidente nella seconda metà del Novecento, e che pensavamo avrebbero fatto da bussola per tanto tempo ancora: è quanto propone il Dossier di «Dialoghi» n.1- 2019 (Il futuro: tra promesse e illusioni), curato da A. Dessardo e P. Trionfini, in arrivo in questi giorni agli abbonati. La rivista culturale dell’Azione Cattolica prosegue in questo numero l’indagine sulle vecchie e nuove fragilità di una umanità, indaffarata nella costruzione della sua moderna torre di Babele e chiamata a fare i conti con la terribile perdita della memoria collettiva. I contributi sono G. Grandi, P. Triani, G. Campanini, G. Amato, L. Bruni e A. Smerilli, L. Caimi. E ancora attualità ed eventi, libri e profili, con gli articoli di: V. Antonelli, G. Cattai, P. Cavalieri, F. Cherubini, G. C. De Martin, P. De Simone, M. Del Vecchio, S. Pierosara, E. Romeo e L. Zardi.

Condividi
A proposito dell’esortazione Christus Vivit, «ai giovani e a tutto il popolo di Dio»

Voi siete l’adesso di Dio

di Luisa Alfarano, Michele Tridente e don Tony Drazza* - «Cristo vive. Egli è la nostra speranza e la più bella giovinezza di questo mondo. Tutto ciò che Lui tocca diventa giovane, diventa nuovo, si riempie di vita. Perciò, le prime parole che voglio rivolgere a ciascun giovane cristiano sono: Lui vive e ti vuole vivo!» (CV, 1). Gesù ci vuole vivi, con un cuore capace di sognare, di cercare cose grandi e di impegnarci per costruire un mondo migliore. A partire da questa certezza lapidaria, Papa Francesco ci regala l’esortazione Christus Vivit che tutti stavamo aspettando a conclusione dell’assemblea sinodale dei vescovi dedicata ai giovani. 
La nota del FIAC sull’esortazione

Condividi