Primo piano

Venerdì 2 ottobre webinar promosso da Azione Cattolica, CSI e Giovanni XXIII

Prevenzione degli abusi

Come si lavora per prevenire gli abusi sui minori? Quali strumenti per aumentarne la consapevolezza? Come si struttura la formazione degli operatori? Venerdì 2 ottobre alle ore 18 il tema sarà affrontato nel seminario online Educare e accogliere in ambienti sicuri. Per una Chiesa e una società dalla parte dei piccoli”. Intervengono Hans Zollner, membro della Pontificia commissione tutela minori, considerato uno dei massimi esperti sul tema, Linda Ghisoni, sottosegretaria del Dicastero dei Laici. Modera Emanuela Vinai, coordinatrice del Servizio nazionale tutela minori della Chiesa italiana. L’incontro è promosso da Azione Cattolica, Centro Sportivo Italiano e Comunità Papa Giovanni XXIII nell’ambito del progetto SAFE. Un progetto, co-finanziato dall’Unione Europea, realizzato dalle organizzazioni religiose italiane affinché integrino la politica di tutela dei minori come primo strumento di prevenzione nei confronti di ogni forma di abuso, e nella fattispecie l’abuso sessuale.
Accanto ai più piccoli - di Claudio di Perna

Condividi

Focus

È in uscita «Dialoghi» n. 3- 2020, il trimestrale culturale dell’Azione cattolica

Aver fede

La pandemia ha sicuramente messo alla prova la fede, potremmo dire tutte le fedi e il credere come tale. Ma che cosa vuol dire aver fede? Come la fede ci fa leggere la realtà? Come ci aiuta a comprendere quello che accade e a saperlo affrontare? E quando tutto sembra precipitare, quando sperimentiamo una sofferenza di cui non si intravede il termine, c’è ancora posto per la fede? Il “dossier” Aver fede proposto da «Dialoghi» (n.3-2020) mette a tema queste domande, riaffiorate con una intensità inedita nel tempo che stiamo vivendo, riflettendo sul rapporto tra la fede e l’esperienza. Il trimestrale culturale promosso dall’Azione cattolica e diretto da Pina De Simone propone inoltre articoli di approfondimento sull’attualità nazionale, internazionale ed ecclesiale, e una ricca sezione dedicata ai libri. Per ulteriori info e per abbonarsi visita il sito rivistadialoghi.it o scrivi a abbonamenti@editriceave.it tel. 06 661321 – fax 06 6620207

Condividi

Fatti e idee

Riflessioni della Presidenza nazionale Ac alla ripresa delle attività

A VELE SPIEGATE

Indirizzato alle Presidenze diocesane dell’associazione, il documento della Presidenza nazionale Ac che vi proponiamo vuole offrire spunti di riflessione e attenzioni a servizio delle Chiese locali e della società italiana, oltre che delle nostre associazioni diocesane, in questo tempo di nuovo inizio delle attività. «Scegliamo insieme di prendere l’iniziativa, coinvolgere, accompagnare, fruttificare, festeggiare e potremo dire di essere usciti da questa pandemia migliori di come siamo entrati. I verbi indicati da Papa Francesco in Evangelii Gaudium siano il nostro riferimento per agire concretamente. Prendiamoci il nostro tempo per pensare e per decidere comunitariamente, ma non fermiamoci lì: la realtà ci chiede di mettere in gioco non solo le nostre capacità di elaborazione delle proposte, ma soprattutto la sapienza artigianale di mani che intervengano ad accarezzare e sorreggere gli uomini e le donne di oggi».

Condividi
Il 25, 26 e 27 settembre appuntamento contro razzismo e violenze

Puliamo il Mondo dai pregiudizi

Per spazzare via rifiuti e pregiudizi, l’Azione Cattolica con altre 40 associazioni e la collaborazione della Commissione europea, sostiene e partecipa alla campagna “Puliamo il Mondo dai pregiudizi”, promossa da Legambiente, e alle tante iniziative di territorio sui temi dell’integrazione, della convivenza e della coesione sociale, contro violenze e razzismo. Un impegno che si è fatto ancora più urgente a seguito della crisi economica e sociale seguita al Covid-19, se è vero che in tutta Europa sono aumentati di oltre il 40% le persone di origine africana o rom che hanno subito discriminazioni. Per maggiori informazioni e materiali sull’iniziativa www.puliamoilmondo.it

Condividi
Gli auguri e la gioia dell’Azione Cattolica

Don Fabrizio De Toni confermato Assistente centrale del Settore Adulti di Ac

Nel corso dei suoi lavori, il Consiglio Episcopale Permanente della Cei ha provveduto a confermare don Fabrizio De Toni, della diocesi di Concordia-Pordenone, Assistente ecclesiastico centrale dell’Ac per il Settore Adulti. A lui gli auguri più cari e la preghiera della Presidenza nazionale e di tutta l’Azione Cattolica, nella certezza che egli saprà con la passione e l’intelligenza di sempre continuare nel suo servizio all’Associazione e alla Chiesa. Un impegno pastorale il suo carico di luce e fecondo di doni dello Spirito, ricco della grazia del Signore, che ci riconferma nella consapevolezza del prezioso compito che gli assistenti di Ac ricoprono in Associazione; ruolo decisivo in ordine alla formazione di laici coerenti, forti, capaci di una vita cristiana autentica. Attraverso don Fabrizio si rinnova ancora una volta il legame speciale tra L’Azione Cattolica e la Chiesa, ulteriore riconoscimento della natura eminentemente ecclesiale dell’associazione, che è per noi motivo ulteriore di impegno e corresponsabilità.

Condividi
“Testimoni di Ac” al tempo della pandemia/5

Custodiamo il respiro

di Lucia Di Martino* - A ricordarli adesso, i giorni della quarantena non sono stati solo giorni di incertezza e paura; per tanti di noi sono stati anche un laboratorio di partecipazione a distanza, vivace e fantasioso, autentica esperienza di fraternità.
Custodiamo il respiro nasce in quei giorni strani, quando in una delle nostre conversazioni social ci rendemmo conto che le mascherine erano ormai introvabili, e quelle ancora in vendita avevano un prezzo esageratamente alto...

Condividi
Vicini al nostro don Gualtiero

Nell’abbraccio del Cristo Risorto

La Presidenza nazionale Ac e l’Associazione tutta sono vicini e abbracciano con la preghiera in Cristo Risorto mons. Gualtiero Sigismondi, nostro Assistente ecclesiastico generale e vescovo di Orvieto-Todi, per la perdita dell’amato papà Fernando. Come ci ricorda Sant’Agostino, “coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più dove erano, ma sono ovunque noi siamo”. Il Padre nostro che è nei cieli conforti don Gualtiero in questa dolorosa prova e accolga tra i giusti del Paradiso l’anima del suo fedele servo.

Condividi
Esercizi Spirituali per Assistenti di Ac

«Va’ dai miei fratelli»

Lasciandoci alle spalle (speriamo definitivamente) un tempo difficile, inaspettato ed inedito, che ha di fatto sospeso, insieme alle nostre consuete attività pastorali, anche quelle associative, stiamo ripartendo, tornando ad una, seppure non ancora completa, normalità. È allora particolarmente significativo dare inizio ai nostri appuntamenti nazionali con un momento di spiritualità, grazie al quale poter benedire e ascoltare il Signore, conoscerLo profondamente, personalmente, e vivere della Sua Parola, in un clima di silenzio e di preghiera. Ecco dunque gli Esercizi Spirituali che si terranno presso il Monastero SS. Annunziata di Todi (PG) (dalla cena dell’8 al pranzo del 13 novembre 2020), rivolti a tutti gli assistenti di Azione cattolica (regionali, diocesani e parrocchiali) e predicati da mons. Calogero Marino, vescovo di Savona-Noli. Il tema scelto è «Va’ dai miei fratelli (Gv 20,17)». All’interno, il programma con le note tecniche, la brochure e la locandina. Per le iscrizione usare questo link (entro il 27 ottobre 2020).

Condividi
Trent’anni fa il martirio del giovane magistrato, ucciso dalla mafia

Livatino, il giudice credente e credibile

di don Giuseppe Livatino* - Quando viene assassinato da quattro sicari la mattina del 21 settembre 1990, Rosario Livatino è un giovane giudice del Tribunale di Agrigento: non aveva ancora compiuto 38 anni. Il suo martirio ci ricorda che l’indipendenza del giudice «non è solo nella propria coscienza, nella incessante libertà morale, nella fedeltà ai principi, nella sua capacità di sacrifizio, nella sua conoscenza tecnica, nella sua esperienza, nella chiarezza e linearità delle sue decisioni, ma anche nella sua moralità, nella trasparenza della sua condotta». L’Azione Cattolica di Palermo lo ha ricordato promuovendo “Giustizia e legalità”, una diretta streaming sulla pagina Facebook dell’associazione, martedì 22 settembre alle 19. Sono intervenuti: Marilisa della Monica, autrice del libro per ragazzi Rosario Livatino, Sara Ripellino, presidente dell’Associazione parrocchiale San Giuseppe Maria Tomasi di Licata e lo stesso don Giuseppe Livatino, di cui vi proponiamo il contributo.

Condividi
Un ricordo di don Roberto Malgesini

Resteremo nel Suo Amore

di Annamaria Bongio* - Difficile, don Roberto, alzare lo sguardo da quel marciapiede che ti ha visto cadere, i nostri occhi sono pesanti, il nostro cuore e la nostra testa ancora di più. Difficile ma è uno sforzo che ti dobbiamo. Non possiamo tenerti chiuso in quell’immagine che ci schiaccia a terra. «I Santi si rincorrono» ha detto poco dopo la tua morte il nostro vescovo Oscar, prendendoci per mano e consegnandoci il suo ricordo di te. Sei caduto nel giorno in cui la Chiesa celebra la memoria di Maria Addolorata, nel giorno in cui ricorre l’anniversario dell’uccisione di padre Puglisi. Sei stato il servo umile degli ultimi in una comunità pastorale che porta il nome del beato Scalabrini...

Condividi
«Piano nazionale di ripresa e resilienza». Lavoro, fisco e pubblica amministrazione

Che ne faremo del Recovery Fund?

I regolamenti di Next Generation Eu (o Recovery Fund) non entreranno in vigore prima del 2021, ma il Governo Conte, allo scopo di avviare un dialogo informale con la Commissione Ue, ha già approntato delle Linee guida per la definizione del «Piano nazionale di ripresa e resilienza» e spiegare come saranno impiegati i 208,6 miliardi che l’Europa ha potenzialmente messo a disposizione dell’Italia per “superare” gli effetti della crisi economica e sociale seguita alla pandemia. Linee condivise con la Camera dei deputati, lo scorso martedì 15 settembre, per avviare una collaborazione fra le istituzioni nazionali in una fase programmatica che rappresenta - testuale - «uno snodo strategico». Ecco in sintesi cosa contengono le pagine che compongono il documento, che trovate in allegato.

Condividi
Gli auguri della Segreteria del Movimento Studenti di Ac per il nuovo anno scolastico

Buon rientro a scuola

di Adelaide Iacobelli e Lorenzo Zardi - «Carissime studentesse e carissimi studenti… L’esperienza della scuola non è una corsa solitaria, ma un esperienza di squadra, la scuola non è una gara per determinare una classifica ma un’esperienza comunitaria di crescita. È vero, la scuola non si è mai fermata, ma torneremo alla sua parte più bella, quella fatta di condivisione di paure, ansie, sfide, gioie, progetti e sogni… la condivisone della strada. La scuola vive della passione degli studenti e degli insegnanti, non dimentichiamocelo. Per questo ci auguriamo che nelle prossime settimane si riesca a trovare un modo per ripartire a pieno con gli organi che garantiscono la partecipazione di ciascuno al bene di tutti: assemblee, consigli e comitati studenteschi. Insieme, studenti e insegnanti, vogliamo provare a costruire una scuola in cui nessuno sia lasciato indietro…».

Condividi