LA STORIA DELL'AC

Home » Articoli » Unitari » Un regalo per Natale, con i libri dell’Ave

Un regalo per Natale, con i libri dell’Ave

Un tempo da dedicare a sé stessi, per pensare, aggiornarsi, pregare, giocare, crescere nella fede. Un libro per l'oggi, ma che prepara il domani

Arriva il Natale e torna, di conseguenza, il tempo da regalare a sé stessi e alla lettura di un buon libro. Sono tanti infatti i libri dell’Editrice Ave da leggere, regalare, far conoscere (clicca nel sito Ave per appuntarti le ultime novità). Testi formativi ed educativi, saggi, biografie e compendi di spiritualità, rivolti a tutti e a misura delle diverse fasce di età, che accompagnano l’impegno di servizio alla Chiesa e al Paese di tanti ragazzi, giovani e adulti non solo di Ac.

Preghiera – Le parole di Francesco

Introdotto da Guido Innocenzo Gargano, Preghiera è l’ultimo nato della collana “Le parole di Francesco” che raccoglie in forma antologica temi e parole cari a papa Bergoglio e che ne caratterizzano il pontificato, al centro della sua predicazione e della sua azione pastorale già da arcivescovo di Buenos Aires.

Primo Mazzolari

Il pensiero ecclesiologico di don Primo Mazzolari, la sua statura umana, cristiana e presbiterale, è quanto propone La Chiesa: un focolare che non conosce assenze di mons. Gualtiero Sigismondi, vescovo di Orvieto-Todi e assistente ecclesiastico generale di Ac; una rilettura dell’opera del parroco di Bozzolo che come un buon “manovale” contribuì ad allestire il cantiere del Vaticano II.

Don Tonino Bello e Armida Barelli

Un tesoro prezioso di discorsi e documenti è Fino in cima, scritti e interventi all’Azione cattolica di don Tonino Bello con prefazione del cardinale Marcello Semeraro; uno strumento indispensabile per chi ha responsabilità educative. Com’è anche Armida Barelli. Una donna oltre i secoli di Barbara Pandolfi. Il resoconto della vita di una donna straordinaria che ha lasciato la sua impronta sulla storia ecclesiale del Novecento, salita agli altari il 30 aprile 2021.

Giovani, bambini e ragazzi

Alla domanda, “Cosa significa, oggi, per un giovane vivere alla ricerca di Dio?” prova a dare risposta In lotta con Dio di Emanuela Gitto e Lorenzo Zardi, vicepresidenti nazionali di Ac; come per Giobbe, un dialogo inquieto ma carico dei sogni e delle speranze di una generazione. Ai più piccoli è dedicato invece Nelle tue mani, testo di preghiere per bambini e ragazzi curato dall’Acr, un agile strumento che vuole aiutarli nel fare esperienza di Dio e della sua amicizia nella loro vita. Un nuovo progetto editoriale in più volumi è Sostare con te per accompagnare la preghiera personale dei giovani. Ogni giorno, il brano del Vangelo è accompagnato da un commento audio disponibile in podcast (con codice di accesso) e da uno spazio per la riflessione.

Lavoro 4.0

Infine, una lettura che segue il passo dei tempi. Con Lavoro 4.0 – La dignità umana nel mondo digitale, Domenico Marino, docente di Politica economica presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria e Tommaso Marino, docente di matematica e fisica al Liceo scientifico e segretario nazionale del Mlac, tentano di descrivere i cambiamenti del mercato del lavoro con un approccio realistico, che non nasconda i rischi, senza sopravvalutarli, e che non enfatizzi gli aspetti positivi. Negli ultimi anni si è verificata una rivoluzione copernicana nella modalità di esecuzione dell’attività lavorativa e nel rapporto fra uomo e macchina. I nuovi paradigmi, come Industria 4.0 e Intelligenza artificiale (Ai), costituiscono oggi degli elementi del processo produttivo che rendono obsoleti alcuni degli strumenti di tutela del lavoro e rendono necessario un loro urgente aggiornamento. Il lavoro costituisce uno dei pilastri dello sviluppo di un paese. E oggi, più che mai, concetti come dignità, regolarità, sicurezza, giusta remunerazione, non fanno parte solo del “contratto” tra azienda e lavoratore ma rappresentano una sfera etica e civile che contribuisce alla crescita economica e sociale del Paese, diventando un’espressione virtuosa della creatività umana. 

Autore