LA STORIA DELL'AC

Home » Articoli » Unitari » L’Ac è questione di cuore

Il tempo dell'adesione

L’Ac è questione di cuore

foto: Romano Siciliani
foto: Romano Siciliani

Volti. Mani nelle mani. Generazioni a confronto. Un unico bisogno: quello di dare e di ricevere. Il manifesto di quest’anno racchiude in uno scatto e in una frase il carattere essenziale della nostra associazione: con tutti e per tutti. Come ci ha ricordato il Presidente nazionale Giuseppe Notarstefano all’Incontro nazionale delle Presidenze diocesane: «dobbiamo vivere il servizio associativo come occasione di accompagnamento alle persone, non lasciandole mai sole. Perché l’Ac si costruisce nel cuore e non nelle sacrestie». L’Ac è questione di cuore, di passione per “l’incontro”, perciò squarcia le solitudini e ci mette quotidianamente di fronte al nostro più profondo bisogno di dare e di ricevere.

Abbiamo tutti bisogno di dare e ricevere

Anche quest’anno faremo esperienza di quel “sì” all’associazione che ci ha permesso di riconoscerci come bisognosi di ricevere e di dare amore nella semplicità del quotidiano, nelle occasioni che l’associazione ci dà: percorsi formativi, esperienze di servizio ai più fragili, condivisione della vita, arricchimento spirituale e tutto ciò che da oltre 150 anni rende l’Ac una grande famiglia di cristiani che imparano l’arte del vivere insieme, intrecciando la propria esistenza a quella degli altri, di tutti… ma proprio tutti tutti tutti! 

Ecco perché sceglieremo nei prossimi mesi di raccontare e di proporre l’adesione a chi attende solo che facciamo il primo passo. È questo il tempo in cui mettere in moto la creatività delle nostre associazioni e preparare le adesioni 2023/2024 e raccontare la nostra gioia di essere e camminare insieme… a qualcuno in più, anzi, a tutti.

Raccontiamo il valore dell’associazione

 È questo il tempo in cui chiederci: quante persone si affacciano alle nostre iniziative a cui non abbiamo mai raccontato il valore dell’adesione? Quante persone dopo il covid non si sono più riavvicinate e come intercettarle? Come preparare in tutte le associazioni parrocchiali della nostra diocesi delle iniziative di racconto e promozione dell’associazione? 

Il nostro “sì” all’Ac parte dal nostro bisogno di ricevere e di dare, il nostro bisogno di costruire associazione lì dove siamo, con le persone che ci circondano, sempre in missione verso l’altro che sta solo aspettando un nostro primo passo per aderire. 

Buon lavoro di promozione a tutti, buona Adesione a noi tutti!

*Diego Grando e Adelaide Iacobelli, responsabili nazionali della Promozione associativa

*qui il link alla pagina on line sull’adesione 2024

Autori