LA STORIA DELL'AC

Home » Articoli » Unitari » Ave. Letture per la mente e per l’anima

Le novità editoriali dell’Editrice Ave alla XVIII Assemblea nazionale Ac

Ave. Letture per la mente e per l’anima

Uno dei principali obiettivi che l’Editrice Ave si propone è la ricerca continua delle parole adatte a comunicare la propria fede e ad esprimerla nella propria vita. Sempre tenendo a mente questa nobile finalità, la nostra casa ha pubblicato, in occasione della XVIII Assemblea nazionale Ac, molte novità editoriali.

Carlo Carretto, Diario nel deserto
El-Abiodh, appunti spirituali 1954-1955
a cura di Gian Carlo Sibilia
I testi del Diario nel deserto di Carlo Carretto, ripubblicati a distanza di oltre trent’anni dalla prima edizione a cura di Gian Carlo Sibilia, sono il riflesso limpido e sobrio della presenza dello Spirito Santo nella sua anima di novizio e di quanto fu determinante per lui quell’anno di formazione alla vita religiosa nella spogliazione austera del deserto. La fecondità del ministero della Parola fu proprio il frutto di quella rinuncia a sé stesso e alle cose terrene, nell’obbedienza alla sua vocazione al seguito di frère Charles de Jésus, cammino di cui questo volume è l’eco fedele.

Francesco, Speranza
Introduzione di Chiara Finocchietti
Speranza: una parola che da sempre ha ispi­rato lo stile e le scelte del pontificato di papa Francesco, come emerge chiaramente dal testo dell’Esortazione apostolica Evangelii gaudium, dalle omelie, dagli Angelus e Regina Coeli e da al­cuni discorsi. La scelta, cioè, del Primo annuncio della fede o kerigma, che si traduce anche in annuncio di speranza. E speranza è la parola che fa scoprire al lettore questa linfa vitale.

Sulla stessa barca
Il ministero dell’assistente di Azione cattolica nella Chiesa sinodale
A cura di O. Cosi, M. Diana, F. Marrapodi, M. Martinelli,
Con la prefazione del cardinale Matteo Maria Zuppi, la presentazione del presidente dell’Azione cattolica Giuseppe Notarstefano e l’introduzione dell’assistente nazionale Mons. Claudio Giuliodori il testo accoglie l’invito della sinodalità e si propone di ripensare il modo in cui abitiamo le nostre realtà parrocchiali, diocesane e nazionali: l’attenzione si focalizza sulle relazioni per dar vita a un’evangelizzazione più ampia, inclusiva e creativa.

Ave. In cammino con il Sinodo e in vista della Settimana sociale di Trieste

Camminare insieme
Sinodalità e vita
Enzo Romeo
Camminare insieme non è un esercizio facile. Soprattutto se ci è richiesto di condividere la strada con coloro che sentiamo estranei, o magari col me stesso che non accetto. D’altra parte, fare sinodo non è stare in un cerchio chiuso, ma esporsi al cambiamento della vita, uscire, andare incontro, accettando che le cose si modifichino per fare spazio all’altro. Sperando alla fine di riscoprire Dio, il grande desa­parecido del nostro tempo.

Democrazia e amicizia sociale
Superare la crisi della partecipazione
Giovanni Grandi
Servendosi dei concetti più classici del pensiero sociale cristia­no, Giovanni mette a fuoco la specificità dell’amicizia sociale e i motivi della sua crisi attuale. Alla luce delle esperien­ze di applicazione delle soluzioni metodologiche di supporto al “discernimento in comunità” prosegue quindi l’esplorazione del problema, traendo dall’intreccio tra “teoria” e “clinica” osserva­zioni originali e utili, per comprendere perché e in che modo la cultura della “sinodalità” rappresenti, anche in termini laici, una risorsa per la democrazia.

Domande di vita e di senso e i segni del tempo

La vita domanda
In ascolto di tutti per camminare con tutti
Azione cattolica dei ragazzi
La vita domanda, continuamente, e non è un caso se proprio da una domanda prendano spunto gli itinerari formativi ai quali ogni anno i tanti edu­catori dell’Azione cattolica dei ragazzi danno voce e cor­po. Per un percorso che sia autenticamente esperienziale, l’Acr sceglie, infatti, di partire dalle domande di vita dei bambini e dei ragazzi, che rappresentano i “sogni”, i pro­getti più belli, le attese più profonde che il ragazzo porta nel cuore.

Segni del tempo
Tra instabilità e inatteso
E. Gitto, M. Martinelli, L. Zardi,
Segni del tempo è frutto delle riflessioni emerse nel Settore giovani dell’Azione cattolica italiana dal 2021 al 2024 sui temi della mobilità, della par­rocchia, dell’importanza degli ambienti e delle proprie scelte di vita. Attraverso le voci autorevoli che hanno costellato questo percorso di crescita ed evoluzione, il testo è sia punto di arrivo del triennio che punto di partenza per le sfide future, che riguardano i giovani, le parrocchie, l’associazione, la società e la Chiesa.

Le domande che non ti ho fatto
Interviste per capire gli adulti del nostro tempo
P. Fratini – P. Seghedoni
Le domande che non ti ho fatto è un libro che viene da lontano: dalla ri­chiesta di mettere in evidenza le do­mande “vere” che gli adulti di oggi si pongono. Da qui le parole che abbia­mo evidenziato e su cui abbiamo in­terrogato nove persone e una coppia.
Questo libro contiene, in modo non convenzionale, il percorso del triennio 2021-2024 del Settore adulti di Azione cattolica e anche tanto altro. Racco­glie le domande di senso degli adulti, quelle che tante volte restano nasco­ste e che, invece, sono spesso le più preziose.

Ave. Prendersi cura della vita di tutti, con un occhio all’Arte

Famiglie e Amoris Laetitia
Percorsi per incontrare e prendersi cura della vita
Azione Cattolica Italiana
Amoris laetitia offre una prospettiva di rinnova­mento ecclesiale che passa per la riscoperta della ricchezza e della complessità dell’amore familia­re. L’Area famiglia e vita di Azione cattolica ha provato a raccogliere questa sfida, ascoltando per­sone e storie dentro e fuori l’associazione, e strut­turando dei percorsi, secondo il paradigma del­la cura, che possano essere utilizzati dalle realtà territoriali, dalle coppie cooptate dell’Azione cat­tolica, da quanti vogliano promuovere la sogget­tività della famiglia per una Chiesa e un’Ac che sappiano correre «il rischio di sporcarsi con il fango della strada» (Al 308).

Le stelle e la strada
Orizzonti e percorsi per la cura dei Gruppi adulti
Azione Cattolica italiana
Le stelle e la strada è un sussidio pensato per condividere le riflessioni che riguardano la formazione degli Adulti proposta dall’Azione cattolica italiana, alla luce dell’esperienza di AniMaps, il cammino di formazione per anima­tori del Settore adulti, rivolto a tutti i responsa­bili diocesani e parrocchiali a livello regionale. Il testo si sofferma sull’animatore come figura a servizio degli Adulti pur nella consapevolezza che, anche quando non sia possibile individuare una sola persona che si occupi di questo compi­to, tutta l’Associazione e tutto il Gruppo possano farsi carico di proporre un cammino di formazio­ne comune.

L’altro nome della giustizia
Le opere della misericordia nell’arte
Carlo Finocchietti, Pietro Pisarra
«Dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati, vestire gli ignudi…». Ispirate dal Vangelo di Matteo (25,34-46), le sette opere di misericordia sono al centro della spiritualità cristiana. E anche gli artisti se ne sono impadroniti, con numerose variazioni sul tema. Perché la misericordia non è assistenzialismo, elemosina, dono del superfluo, bensì l’altro nome della giustizia. E il criterio con il quale, secondo le parole di Gesù, saremo giudicati. Prendendo le mosse dal polittico di un anonimo pittore fiammingo, il Maestro di Alkmaar, ora al Rijksmuseum di Amsterdam, gli autori ci guidano così in una cavalcata lungo i secoli, tra miserie e splendori, guerre, carestie, pestilenze e la nascita dei primi ospedali e di nuove forme di solidarietà.

Autore

Articolo precedente