Passare per crescere

La vita di ogni bambino e ragazzo è inevitabilmente segnata da passaggi di vita. Alcuni costituiscono le naturali tappe che scandiscono la loro crescita e come tali possono essere preparati e accompagnati per tempo, altri invece avvengono in maniera improvvisa e rischiano di strappare la linearità delle loro vite.

I riti di passaggio nella vita dei ragazzi

CONVEGNO NAZIONALE EDUCATORI

I riti si lasciano definire nei termini di tecniche simboliche dell’accasamento: essi trasformano
l’essere-nel-mondo in un essere-a-casa, fanno del mondo un posto affidabile. Essi sono nel
tempo ciò che la casa è nello spazio. Rendono il tempo abitabile, anzi lo rendono calpestabile
come una casa. Riordinano il tempo, lo aggiustano.

(Byung-chul Han)

La vita di ogni bambino e ragazzo è inevitabilmente segnata da passaggi di vita.
Alcuni costituiscono le naturali tappe che scandiscono la loro crescita e come tali possono essere preparati e accompagnati per tempo, altri invece avvengono in maniera improvvisa e rischiano di strappare la linearità delle loro vite. Cambiamento degli ordini di scuola, delle figure educative di riferimento e dei compagni di classe, la nascita di un fratellino o di una sorellina, il cambio di squadra o di categoria, la separazione dei genitori, la perdita di una persona cara, un cambio di casa o il trasferimento in un’altra città… sono solo alcuni dei momenti di vita attraverso i quali molti bambini e ragazzi “passano”.
Ma come? E con chi? Come i bambini e i ragazzi vivono i passaggi di vita? Quali riti di passaggio gli consentono di diventare grandi? Come gli educatori possono accompagnare, sostenere e preparare il terreno, per permettere ai bambini e ai ragazzi di vivere al meglio questi svincoli ed imparare a camminare con le proprie gambe?
A questi e a molti altri interrogativi intende rispondere il prossimo Convegno Nazionale degli Educatori, che si svolgerà a Sacrofano – Roma, presso la Fraterna Domus da venerdì 9 a domenica 11 dicembre 2022 e che avrà come titolo “PASSARE PER CRESCERE – I riti di passaggio nella vita dei ragazzi”.
Il momento storico in cui questo appuntamento si colloca è oltremodo significativo: in un tempo in cui la preziosità dei riti di passaggio è venuta meno e con essi il coraggio della crescita e della progettazione futura, risulta fondamentale fermarsi e chiedersi come possiamo noi giovani e adulti essere accompagnatori fidati su cui i ragazzi possono contare.
Inoltre, la parola passaggio si collega, per altro, al tema dei GIOCHI DI SQUADRA, ambientazione che in quest’anno associativo accompagna il cammino di fede dei bambini e dei ragazzi aiutandoli ad esclamare con il loro impegno e con la loro vita: RAGAZZI, CHE SQUADRA!

Per gli sport di squadra il passaggio è del resto un elemento costitutivo, una dinamica necessaria, senza la quale non c’è gioco. “Passare per Crescere” punta proprio a questo: nella crescita di ciascuno ci sono dei momenti di “transito” e di “attraversamento” e crescere significa affrontarli senza fuggire, sapendo che pur essendo una sfida faticosa e talvolta complicata, è la via nuova e unica che permette a ciascuno di maturare e camminare verso la forma più bella e autentica di se.
E allora?! Ehi educatore diciamo proprio a te: “Passare per Crescere” è un’occasione unica. Parafrasando “Il piccolo principe” siamo certi che, “se tu vieni” aumenterà la nostra ma soprattutto la tua felicità perché addestrerai il tuo cuore ad essere pronto ad accogliere e custodire la meraviglia che stravolge e avvolge le vite dei bambini e dei ragazzi che hai il privilegio di accompagnare, servire, amare!
Ti aspettiamo con gioia!

Autore articolo

Acr