Istituto Giuseppe Toniolo. Istituto di Diritto internazionale della pace

L’Unione Popolare

Versione stampabileVersione stampabile

L’Unione sociale popolare per i cattolici italiani, come quella che impersona il popolo credente d’Italia, sembra chiamata ad esercitare una triplice funzione: unificatrice, educatrice, promotrice della vita sociale (in amplissimo senso) della nazione, in ordine ai fini della civiltà cristiano-cattolica ed alla missione storica del nostro paese, curando in modo speciale gl’interessi morali-spirituali di esso.
Per il primo ufficio essa ordina ad unità in un elementare e generalissimo sodalizio gl’italiani, in nome di un’idea e d’un proposito finale; per il secondo illumina le menti e tempra le coscienze dei consociati in relazione a quel fine; col terzo suscita e armonizza le molteplici istituzioni e manifestazioni pratiche della vita sociale; e una volta costituite (come è prestabilito in Italia) le due maggiori speciali federazioni autonome delle associazioni economiche e delle associazioni amministrativo-politiche, essa in modo particolare promuove e coordina virtualmente gli istituti e i sodalizi di carattere etico-sociale (intellettuali, educativi, giuridici, caritatevoli, religiosi) componenti l’essenza della vita spirituale della nazione.
È qui tutta l’anima d’un popolo, il quale si vuole ridivenga cristiano in ogni esplicazione della vita civile.

(Giuseppe Toniolo, L’economista di Dio, p. 224)