Promozione associativa

Modulo della promozione su “AC e territorio”

Prenderci cura, insieme

di Monica Del Vecchio* - Il rapporto tra l’Azione Cattolica e la realtà in cui è inserita è uno dei nodi che interroga maggiormente la vita associativa. Per questo motivo, abbiamo deciso di dedicare il quarto e ultimo modulo dell’Area della promozione associativa al tema “AC e territorio” (Grottaferrata, l’8 e 9 ottobre). Non siamo autonomi dalla realtà in cui viviamo e per questo non possiamo pensarci se non in relazione a essa.

Adesione associativa 2017

Ac, bella storia!

di Monica Del Vecchio e Maurizio Semiglia* - Il rinnovo della tessera associativa è un gesto di ecclesialità e di responsabilità laicale. Un segnale forte che impegna a costruire la comunità cristiana con una speciale attenzione alla formazione, con lo stile della popolarità e “tenendo insieme” le diverse età e generazioni. Una storia che vogliamo continuare a scrivere perché ci fa battere il cuore, fa belle le nostre città, ci fa camminare nella Chiesa con Francesco e accanto ai nostri vescovi.

25 e 26 giugno. A Grottaferrata, il modulo formativo

AC e grandi città. La promozione possibile

di Monica Del Vecchio* - Far emergere le tante potenzialità della vita associativa nelle grandi città, in un orizzonte progettuale: è questo l’obiettivo del modulo formativo dell’Area della Promozione associativa “AC e grandi città” che si terrà a Grottaferrata i prossimi 25 e 26 giugno. L’appuntamento è in particolare rivolto ai responsabili delle associazioni diocesane che portano avanti l’esperienza di Azione Cattolica nelle grandi città italiane. Una preziosa occasione di ascolto e lettura della realtà. Con l’aiuto di esperti si proverà a definire i nodi e le sfide della vita - e della vita associativa - negli ambienti metropolitani.

Buone pratiche. Con il crowdfunding un film per il Giubileo

“...come una Rosa nell’Armadio”

di Paola Viotti* - A proposito di buone pratiche e buoni esempi da seguire, l’esperienza di crowdfunding (ovvero di microfinanziamento “dal basso”) che sta facendo l’Azione Cattolica della parrocchia di San Siro, nella diocesi ligure di Ventimiglia-San Remo, per sostenere la realizzazione del film“…come una Rosa nell’Armadio” (sottotitolo “La vita di coppia non va mai data per scontata”). Obiettivo: consegnare agli spettatori un messaggio di speranza in questo Anno Santo che Francesco ha voluto dedicato alla Misericordia.

Destina il 5x1000 alla Fondazione Apostolicam Actuositatem

Lascia il segno… per l’AC!

Lascia il segno. 5x1000 all'Azione Cattolica

di Monica Del Vecchio e Maurizio Semiglia* - L’AC conta su ciascuno di noi. Non ci chiede sforzi troppo grandi. Spesso bastano piccoli gesti che assumono per l’associazione grande importanza perché testimoniano la vicinanza di tanti al progetto di bene per la vita delle persone, per la Chiesa e per il Paese. Uno di questi è la possibilità di destinare il 5x1000 alla Fondazione Apostolicam Actuositatem per l’Azione Cattolica Italiana. Anche quest’anno, per sostenere la vita associativa, sulla dichiarazione dei redditi (sia sulla Certificazione Unica 2016, che sul 730 o sul Modello Unico) inserisci il codice fiscale 96306220581 nel riquadro riservato al sostegno del volontariato.

Vicini a tutti: i presidenti parrocchiali di Azione Cattolica

Per un’Ac tra le case

di Maurizio Semiglia*- Cura le relazioni, conosce, incontra e accompagna. Promuove la vita associativa, favorisce l’unitarietà. È amico del parroco. Vive la comunità, sa fare rete. Insomma, il presidente parrocchiale di Ac è anzitutto un innamorato dell’associazione, al di là delle sue forze e di ciò che fa. Ecco perché la Presidenza nazionale ha deciso in questo triennio di valorizzarne la figura in modo speciale, anche attraverso gli incontri che si stanno tenendo in ogni regione ecclesiale, nel corso della consueta visita ai Consigli regionali.

Modulo formativo dell’Area della promozione associativa

Piccoli centri palestre di comunità

Piccoli centri

di Monica Del Vecchio* - “Piccolo è bello”. Questa è l’intuizione che ha guidato il lavoro dei partecipanti al modulo formativo dell’Area della promozione associativa su “Ac e piccoli centri”, svoltosi il 9 e 10 gennaio a Grottaferrata. Piccolo è anche vitale, dinamico e creativo. Consapevoli delle potenzialità della vita associativa nei paesi e nelle cittadine d’Italia, il modulo ha confermato, semmai ce ne fosse stato bisogno, che l’Ac nei piccoli luoghi si può fare, e si può fare bene.

Modulo formativo dell’Area della Promozione Associativa

Ac e piccoli centri

di Maurizio Semiglia* - È questo il titolo del modulo formativo dell’Area della promozione associativa che si terrà a Grottaferrata il 9 e 10 gennaio 2016. Per dire che l’Ac, nei piccoli centri, si può fare (e si può fare bene). Anche se si è in pochi o se le risorse sono poche. E l’Ac stessa può ancora dare molto a questi luoghi. Basta mettersi in cammino, lasciandosi guidare dalle parole di Papa Francesco nell’Evangelii gaudium. Per partecipare e per informazioni scrivete a promozione@azionecattolica.it.

La promozione che ci sta a cuore!

Vicini alle persone

Campo di Ac

di Maurizio Semiglia*- La promozione associativa non si improvvisa. Ne siamo certi e, per questa ragione, abbiamo avviato il progetto dei moduli tematici di studio e laboratorio sui temi della promozione, che ha preso il via nelle scorse settimane con il primo incontro dal titolo “Identità, appartenenza e comunicazione”. Se in passato vivere una buona vita associativa poteva essere sufficiente per promuovere all’esterno l’esperienza dell’Azione cattolica, oggi, l’evoluzione dei mezzi di comunicazione e il cambiamento dei ritmi di vita delle persone… (continua).