Ho un popolo numeroso in questa città. XVII Assemblea nazionale - 25 aprile - 2 maggio 2021

XVII Congresso nazionale Msac - Studenti per una scuola di tutti – online 11/18 aprile 2021

Scegliamo il noi

Versione stampabileVersione stampabile

di Adelaide Iacobelli, Lorenzo Zardi, don Mario Diana e l’Équipe nazionale del Msac- Dopo essere stati costretti a rimandare di un anno il XVII Congresso nazionale, siamo lieti di riprendere il percorso che in ogni parte d’Italia, in ogni Congresso diocesano, ci ha portato a dire SCEGLIAMO IL NOI! perché sentivamo forte il desiderio di essere Studenti per una scuola di tutti. Infatti, alla luce di quanto vissuto, con ancora più convinzione vorremmo che il titolo del nostro Congresso testimoniasse il desiderio di sentirci fratelli gli uni degli altri e quello di impegnarci come associazione studentesca perché la scuola diventi sempre più un luogo in cui imparare a pronunciare la parola “noi” e non la parola “io”, senza lasciare nessuno indietro.

Dopo un anno ci troviamo a convocare nuovamente il Congresso nazionale mentre oltre 6 milioni di studentesse e studenti stanno continuando con l’esperienza della didattica a distanza, mentre le nostre istituzioni sono costrette a chiudere le scuole a causa della pandemia. L’emergenza è tutt’altro che passata e, dopo un anno di relazioni a distanza con i nostri compagni di classe, non vogliamo nasconderci che ci sentiamo smarriti.

Siamo tristi e rammaricati per il fatto che tante studentesse e tanti studenti siano stati privati della straordinaria esperienza che rappresenta la scuola: dopo un anno di presenze a intermittenza e didattica a distanza possiamo confermarci che mai avremmo potuto pensare che la scuola ci sarebbe mancata così tanto. La pandemia ci ha privato dell’esperienza più bella che la scuola ci permetteva di vivere: l’essere una comunità. Ora ci auguriamo profondamente che le difficoltà che abbiamo vissuto questo anno ci abbiano insegnato che sul sistema di istruzione del Paese serve urgentemente un ripensamento globale e degli investimenti garantiti nel tempo.

Durante il Congresso avremo modo di discutere e di votare il Documento che in una prima parte rileggerà la nostra identità di movimento interno di Ac e allo stesso tempo di associazione studentesca tra le maggiormente rappresentative del Paese.

Nella seconda parte, invece, ci dedicheremo a elaborare la nostra idea di scuola, riprendendo quelli che per noi sono temi fondamentali come la rappresentanza studentesca, la mobilità e i trasporti, l’edilizia scolastica e le forme di apprendimento.

Il Congresso si svilupperà in quattro sessioni: domenica 11 aprile vivremo l’introduzione e la sessione formativa; venerdì 16 potremo pregare insieme; sabato 17 e domenica 18, infine, rileggeremo gli ultimi anni attraverso la relazione di fine triennio, discuteremo e voteremo il Documento congressuale ed eleggeremo i membri eletti, il Segretario nazionale e il Vicesegretario nazionale.

Ci troveremo quindi, tra l’11 e il 18 aprile per ribadire il duplice messaggio che dallo scorso anno vogliamo condividere con il Paese e con la Chiesa: scegliamo il noi e scegliamo noi perché come studentesse e studenti di Italia vogliamo scegliere una scuola che ci insegni il valore dell’essere comunità senza mai lasciare indietro nessuno, a cominciare dai nostri compagni: insieme vogliamo essere studenti per una scuola di tutti. Un abbraccio fraterno a tutte e a tutti!

Il Programma, la Locandina, le Note tecniche, il Regolamento, i Collegamenti al sito