Segni del tempo – F.A.Q.

Le domande più frequenti per Segni del tempo

Ultimo aggiornamento 01/10/2022

Cosa è “Segni del tempo”?

Segni del tempo è il titolo scelto per l’appuntamento che vivremo insieme a tutti i responsabili associativi d’Italia del Settore giovani di Azione Cattolica durante il quale avremo insieme la Grazia di poter incontrare il 29 ottobre in udienza privata il Santo Padre, Papa Francesco

Quindi “Segni del tempo” è un evento?

Non solo, vorremmo che Segni del tempo fosse un processo di riflessione sulla vita e la proposta che come Associazione stiamo rivolgendo al nostro cammino di fede di giovani. Tappa di questo percorso sono stati i campi nazionali – Molfetta 29 luglio – 1 agosto, Seveso 5 – 8 agosto – ma desideriamo che ogni diocesi a settembre possa dedicarsi un tempo di riflessione sinodale verso ottobre. Durante le Assemblee diocesane e gli incontri di inizio anno vorremmo si aprisse, in ogni diocesi d’Italia, un cammino, sfidante ed entusiasmante allo stesso tempo, che ci provoca a domandarci in quale modo possiamo prenderci cura e metterci al servizio dei nostri territori!

Cosa significa “Segni del tempo”?

Tre semplici parole che ci ricordano che ciascuno di noi è chiamato a lasciare il proprio segno in questo tempo: segni sono i luoghi che viviamo, nei quali lasciamo una traccia del nostro passaggio; segni sono ciò che lasciamo a chi ci incontra, ci cammina a fianco. Il tempo in cui lasciare il segno è oggi, inserito tra la storia di ieri e i sogni per l’avvenire.

Quando e dove avverrà?

Ci si incontrerà a Roma dal 28 al 30 ottobre 2022, ma tappa di questo processo saranno anche i campi nazionali – Molfetta 29 luglio – 1 agosto, Seveso 5 – 8 agosto – e le Assemblee diocesane e gli incontri di inizio anno a settembre affinché ogni diocesi possa dedicarsi un tempo di riflessione sinodale verso ottobre.

A chi si rivolge?

I destinatari dell’incontro sono i responsabili associativi del Settore giovani di Azione Cattolica (educatori compresi).

Cosa si intende con “responsabili associativi del settore giovani di Azione Cattolica”?

Tutti i responsabili associativi d’Italia del Settore giovani di Azione Cattolica a tutti i livelli ovvero i:

  • Responsabili parrocchiali per il Settore giovani di AC
  • Vicepresidenti, Consiglieri, membri di Équipe e Assistenti diocesani
  • Incaricati e Assistenti regionali

Quanti posti ci sono a livello diocesano?

Ogni diocesi ha a disposizione 25 posti in tutto per i propri responsabili diocesani e parrocchiali. 

È inoltre possibile richiedere dei posti extra che saranno convalidati dopo il 15 settembre.

Quanti posti ci sono a livello parrocchiale?

Le parrocchie sono incluse nel conteggio delle diocesi a cui appartengono. Ogni diocesi ha a disposizione 25 posti per i propri responsabili, sia diocesani che parrocchiali. 

Come ci si iscrive?

L’iscrizione si divide in 4 fasi:

  • fase 1: entro il 15 settembre un referente per diocesi deve comunicare il numero di posti che intende prenotare per l’evento. Il massimo di posti per diocesi è 25, in questa fase è possibile comunicare anche eventuali posti extra che potranno essere eventualmente accettate in un secondo momento. In questa fase deve essere saldata la quota di iscrizione in un’unica soluzione
  • fase 2: dopo il 15 settembre verrà data risposta alle iscrizioni extra.
  • fase 3/4: entro l’8 ottobre il referente per diocesi dovrà confermare o rettificare i numeri comunicati in fase 1 e saldare la seconda quota di anticipo.

Cosa è compreso nella quota di iscrizione?

Il contributo totale è pari a € 165,00 ed include l’iscrizione e il soggiorno, come di seguito meglio specificato.

Contributo totale = contributo di iscrizione + contributo di soggiorno

Contributo di iscrizione€ 20,00
Contributo di soggiorno€ 145,00
Contributo camera singola € 25,00 a notte
Contributo per pasto (non alloggianti)€ 10,00
Contributo totale€ 165,00

Il contributo comprende:

  • Pasti: sabato [pranzo e cena] – domenica [pranzo] – colazioni
  • Pernotto: dal venerdì alla domenica
  • Biglietto 48h sui mezzi pubblici di Roma
  • Spese convegnistiche

Il contributo totale di partecipazione è INDIVISIBILE; pertanto non è possibile effettuare riduzioni per chi arriva dopo l’inizio dell’incontro o parte prima della fine. 

Ci si può iscrivere all’evento senza alloggiare?

Sì, è possibile farlo. 

Chi non alloggia dovrà pagare solo la quota di iscrizione, non comprendente l’alloggio, i pasti e i biglietti per i mezzi pubblici. 

Nella seconda fase di iscrizione sarà possibile richiedere dei pasti extra per i partecipanti versando un ulteriore contributo di € 10,00 a pasto. I partecipanti senza alloggio dovranno comunque essere iscritti dal referente diocesano.

Facciamo tuttavia presente che la proposta con pernotto offerta dal Centro nazionale è un’ottima soluzione, molto vantaggiosa rispetto ai costi alberghieri su Roma in quel weekend.

L’organizzazione si occuperà dei parcheggi di auto e bus turistici? Che trattamento per gli autisti?

No. Non saranno messe a disposizione aree parcheggio dedicate. Le aziende di noleggio bus e i singoli privati devono organizzarsi autonomamente sia per la sosta sia per l’ingresso in Città.

Gli spostamenti durante l’evento sono invece tutti previsti con mezzi pubblici: ciascun partecipante sarà fornito di un Pass 48H per utilizzare tutti i mezzi pubblici dell’area metropolitana (bus, metro, treni urbani).

E’ possibile richiedere il pernotto degli autisti: va segnalato al momento dell’iscrizione del gruppo diocesano. Il contributo previsto è di € 150,00 in camera singola, pasti esclusi (tranne colazione).

Se ho dei bambini, quant’è il loro contributo?

Ai bambini (che vanno iscritti contestualmente al gruppo diocesano) è riservato questo trattamento:

  • sotto ai 3 anni – gratuito
  • dai 3 ai 12 anni – 80 euro

Quando vanno versati acconto e saldo dei partecipanti confermati?

L’acconto va versato entro l’8 ottobre, ovvero contestualmente alla conferma dei partecipanti della propria diocesi. Il saldo può essere versato o contestualmente alla conferma o, come al solito, al momento dell’arrivo presso la segreteria d’accoglienza.

Quali saranno i temi?

Vorremmo domandarci in quale modo possiamo trasformare i nostri incarichi associativi in occasioni per prenderci cura e metterci al servizio dei nostri territori, perché siamo educatori e responsabili di un gruppo di AC ma, attraverso la nostra responsabilità, di un quartiere, di una città; perché ci interessano le persone che abitano i nostri territori. In particolare, abiteremo:

  • i luoghi del tempo libero: sport, patrimonio culturale, cultura pop
  • i luoghi dello studio e del lavoro: scuola, università, lavoro
  • la città: la città dell’uomo, ambiente, legalità, la città: crocevia di popoli

Clicca qui per scoprire OSPITI e CONVEGNI.

Ci sono dei materiali in preparazione all’incontro?

Sì, abbiamo preparato delle schede laboratoriali che possono essere utilizzate in uno o più incontri di inizio anno. Non sono materiali che danno risposte preconfezionate; sono piuttosto delle tracce di lavoro che vogliono aiutare a guardare con occhio critico il nostro territorio, gli ambienti di vita vissuti dalle persone della nostra comunità e per misurare la temperatura della nostra realtà di base rispetto a quelli che sono i luoghi dello studio e del lavoro, della città e del tempo libero. 

Dove trovo i materiali/tutte le informazioni?

I materiali e tutte le informazioni sono disponibili sul sito dell’Azione Cattolica a cui si può accedere tramite il seguente link:  https://azionecattolica.it/incontri/segni-del-tempo/.

link utili

La pagina dedicata all'Incontro: