Quale equilibrio? Famiglia, lavoro e festa

Versione stampabileVersione stampabile
Quale equilibrio? Famiglia, lavoro e festa

materiale complementare al sussidio cartaceo "Quale equilibrio? Famiglia, lavoro e festa" acquistabile sul sito dell'AVE

ATTENZIONE:

se i link a pagine web non esistono più, puoi sempre scaricare la copia pdf dal server dell'Azione Cattolica cliccando su questa icona

per scaricare i video e visualizzarli off-line, senza essere collegati a internet, può essere utile you-ripper (attenzione al diritto d'autore!)

Per quanto riguarda le visione di film in parrocchia e i diritti d'autore, fare riferimento all'accordo CEI-SIAE

http://www.chiesacattolica.it/pls/cci_new_v3/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=1996


CANZONI

What A Beautiful Day di Lucio Dalla

leggi il testo

http://www.angolotesti.it/L/testi_canzoni_lucio_dalla_1542/testo_canzone_what_a_beautiful_day_40786.html

Una domenica bestiale di Fabio Concato

leggi il testo

  http://www.angolotesti.it/F/testi_canzoni_fabio_concato_1089/testo_canzone_domenica_bestiale_33701.html

 

 

Casomai, di Alessandro D'Alatri, con Stefania Rocca, Fabio Volo, Stefania Nunziante, Sara D'amario, 90 min., Italia 2002

leggi la scheda

   http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=33929
guarda il trailer

http://www.mymovies.it/trailer/?id=33929

The Family Man, di Brett Ratner, Con Saul Rubinek, Nicolas Cage, Téa Leoni, Don Cheadle, Jeremy Piven, 125 min. - USA 2000.

leggi la scheda e guarda il trailer

   http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=33070

 


Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò. Dio li benedisse e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra» Dio, nel settimo giorno portò a termine il lavoro che aveva fatto e cessò nel settimo giorno da ogni suo lavoro. Dio benedisse il settimo giorno e lo consacrò, perché in esso aveva cessato da ogni lavoro che egli creando aveva fatto.

Genesi (1,27-28; 2,2-3)

 


 

I testi dei documenti del magistero sono disponibili anche online

Benedetto XVI, Caritas in veritate

   http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/encyclicals/documents/hf_ben-xvi_enc_20090629_caritas-in-veritate_it.html

CEI, Il Giorno del Signore

   http://www.chiesacattolica.it/pls/cci_new_v3/cciv4_doc.edit_documento?id_pagina=8965&p_id=15067

Catechismo della Chiesa Cattolica

   http://www.vatican.va/archive/ITA0014/_INDEX.HTM

Giovanni Paolo II, Laborem Exercens

   http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091981_laborem-exercens_it.html

I testi dell'AC sono pubblicati dall'AVE

Progetto formativo ACI " Perché sia formato Cristo in voi"

http://www.editriceave.it/catalogo/libro/492/

http://www.azionecattolica.it/aci/editoria/2004/progformativo

Sentieri di speranza

http://www.editriceave.it/catalogo/libro/439/

http://www.azionecattolica.it/aci/nazionale/rj/PresGeneSentieriDiSperanza.pdf

 

Convegno "Un LAVORO a misura di FAMIGLIA" , Roma, 9-11 febbraio 2007

  http://www.chiesacattolica.it/unpsl/siti_di_uffici_e_servizi/ufficio_problemi_sociali_e_lavoro/00003521_Famiglia_e_Lavoro___febbraio_2007.html

Uomo e donna nella famiglia e nel lavoro, Vera Negri Zamagni

X Settimana di spiritualità "Stile di vita della famiglia cristiana", Rocca di Papa, 27 aprile - 1 maggio 2007

http://www.chiesacattolica.it/pls/cci_new_v3/v3_s2ew_CONSULTAZIONE.mostra_pagina?id_pagina=4232

http://www.chiesacattolica.it/famiglia/siti_di_uffici_e_servizi/ufficio_nazionale_pastorale_della_famiglia/00006028_2007___X_Settimana_studi_spiritualita.html

LA FAMIGLIA TRA FESTA E LAVORO, Francesco Belletti, Direttore CISF (Centro Internazionale Studi Famiglia), Rocca di Papa, 29 Aprile 2007

video della relazione

  testo della relazione

 

II / RICORDATI DI SANTIFICARE LE FESTE
Una pausa per riprendere il cammino con Dio e i fratelli
Il teologo: domenica, giorno del Signore da vivere insieme.
Autore: Giordano Muraro
Tratto da: Famiglia Cristiana del 07/03/2004
http://www.liturgiagiovane.it/new_lg/articoli.asp?nf=documenti/ARTICOLI/1307.htm&l0=3&l1=130&l2=1&nr=1307

E il settimo giorno riposò». Perché? È importante saperlo, perché l’uomo deve in qualche maniera imitare il modo di agire di Dio. «Se Dio», dice il Catechismo, «nel settimo giorno "si è riposato", anche l’uomo deve far riposo» (n. 2171). Ma cosa significa per Dio riposare? E dove riposa?

 

Non possiamo pensare a un Dio affaticato che cerca il riposo in un luogo ameno, dopo l’opera della creazione dell’universo. Dio sceglie le sue creature perché siano il suo riposo: «Il Signore ha scelto Sion, l’ha voluta per sua dimora. Questo è il mio riposo per sempre» (Salmo 132,13-14). Ma questo può avvenire solo se l’uomo lo accoglie, e Dio diventa a sua volta il suo riposo: "Venite a me… e troverete riposo per le vostre anime» (Mt 11,28-29). Ecco la chiave che permette di capire come e dove Dio e l’uomo devono riposare. È nell’incontro che entrambi trovano il loro riposo. L’uomo sospende la fatica di guadagnarsi il pane col sudore della fronte ed entra col pensiero e col cuore in Dio.

 

             La risposta ai nostri desideri

 

Non c’è luogo dove l’uomo possa riposare se non in Dio, perché solo Dio è la risposta a ogni suo desiderio. Per questo il cristiano vede la festa sotto tre aspetti: è il giorno in cui sospende il lavoro per ristorare le sue forze (virtù della temperanza); nel silenzio del riposo ripensa alla sua natura di creatura che lo porta ad aprirsi a Dio e a dedicargli del tempo (virtù della religione); soprattutto, è il giorno in cui risponde all’invito a entrare nella comunità che Dio ha creato con il suo sangue e a vivere una comunione talmente profonda con Lui e con i fratelli da costituire insieme un solo Corpo Mistico, di cui Cristo è il capo e tutti noi siamo le membra. L’Eucaristia opera questo miracolo di comunione.

 

Il Catechismo della Chiesa cattolica ricorda che «i fedeli sono tenuti a partecipare all’Eucaristia nei giorni di precetto, a meno che non siano giustificati da un serio motivo» (n. 2181); e aggiunge: «Durante la domenica e gli altri giorni festivi di precetto, i fedeli si asterranno dal dedicarsi a lavori o attività che impediscano il culto dovuto a Dio, la letizia propria del giorno del Signore, la pratica delle opere di misericordia e la necessaria distensione della mente e del corpo» (n. 2185).

 

Così la domenica acquista nuovi significati. Non è solo il giorno del riposo e del culto, ma è il primo giorno della «nuova creazione inaugurata con la risurrezione di Cristo» (Catechismo, n. 2174). Il cristiano prende distanza dalla logica del mondo e si impegna a costruire un nuovo rapporto con le cose e con i fratelli: «È un giorno di protesta contro le schiavitù del lavoro e del culto del denaro» (n. 2172); permette a tutti di trovare il sufficiente riposo e tempo libero per «curare la vita familiare, culturale, sociale e religiosa» (n. 2184); apre uno spazio di tempo libero in cui ognuno può darsi «alle opere di bene e agli umili servizi di cui necessitano i malati, gli infermi, gli anziani» (ibid. 2186).

 

Ma soprattutto può dedicarsi alla sua vita spirituale, facendo della domenica «il tempo propizio per la riflessione, il silenzio, lo studio e la meditazione, che favoriscono la crescita della vita interiore e cristiana». Questo naturalmente non esclude il tempo per il divertimento, perché anche il gioco è un modo di riposare e di ritrovare Dio nella gioia della distensione.

 

Non è il giorno in cui l’uomo sospende il lavoro per riempire gli stadi di calcio, o per stordirsi in divertimenti che sono più faticosi e assorbenti del lavoro, ma è il tempo in cui ritrova la direzione della vita, riprendendo il cammino verso Dio, con i fratelli.

 

Luigi Accattoli "Io non mi vergogno del Vangelo", EDB

http://www.luigiaccattoli.it