LA STORIA DELL'AC

Home » Articoli » Unitari » Per un “Noi” più grande

A “Più Libri Più Liberi” presentazione del saggio Verso noi scritto da Giuseppe Notarstefano

Per un “Noi” più grande

Foto 'La città che sale' opera di Umberto Boccioni
Foto 'La città che sale' opera di Umberto Boccioni

In occasione della Fiera nazionale della piccola e media editoria “Più Libri Più Liberi”, giovedì 7 dicembre 2023 alle ore 18.30 presso “La Nuvola” (Sala Venere, in viale Asia, EUR-Roma), l’Editrice Ave, in collaborazione con l’UelciUnione editori e librai cattolici italiani, presenta (allo stand Uelci P06) il saggio Verso noi, sottotitolo Prendersi cura della vita di tutti, scritto da Giuseppe Notarstefano, presidente nazionale dell’Ac.

Tema dell’appuntamento “Per una nuova cultura dell’Alleanza. Impegno e azione per raggiungere un noi più grande”. Oltre all’autore, interverranno: Enrico Giovannini, economista e direttore scientifico dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS), già ministro nei Governi Letta e Draghi; Francesco Scoppola, presidente del Comitato nazionale Agesci. Modera l’incontro Enzo Romeo, giornalista e vaticanista del Tg2 Rai.

Dall’“io” della contrapposizione al “noi” della concordia

Viviamo in uno squarcio di tempo segnato dalla guerra e dalle sue nefaste conseguenze; un’epoca in cui si fatica a ritrovare la via della pace. Persino le grandi istituzioni internazionali sorte all’indomani delle guerre mondiali stentano nell’agire, frenate da vecchi e nuovi nazionalismi. Nel mondo sembra prevalere l’“io” dello scontro in contrapposizione al “noi” della conciliazione e della concordia.
Dobbiamo, dunque, rassegnarci alla tirannia dell’io, a una celebrazione continua dell’egoismo e dell’apparenza che si traduce in una somma di solitudini e nell’accettazione passiva delle cose come stanno? Oppure dobbiamo ribellarci a questo scenario, per costruirne insieme uno diverso fatto di impegno e azione per un noi più grande, per dare vita a una nuova cultura dell’alleanza, a partire da una profonda conversione spirituale, globale, ecologica e pastorale?

L’agile testo di Giuseppe Notarstefano (articolato in sei capitoli: Attraversare, Visioni, Processi, Sete, Germogli, La città che sale) si schiera sin dal titolo dalla parte del “noi”. Lo fa attraverso una lettura della realtà (nazionale e internazionale) politica e sociale. Ma anche economica e ambientale, ecclesiale e associativa, cogliendone le contraddizioni e le criticità, soprattutto la sete di speranza e di futuro.
Come recita la “quarta di copertina”, il presidente nazionale dell’Ac fa sue le parole di papa Francesco: «Nessuno si salva da solo!». Tutti siamo chiamati a uscire dalle crisi in cui siamo immersi (di senso e di speranza, in primis) affrontandone insieme le complessità.

L’Ac come spazio di cura, nella prospettiva sinodale

La Chiesa, in tal senso, ha già fatto un’importante passo. La prospettiva sinodale rilanciata dall’attuale pontefice ha rigenerato la vita ecclesiale, ma anche quella sociale e civile. Il presidente Notarstefano lo annota nel saggio.
E sintetizza il programma associativo di oggi e di domani. L’Azione cattolica, incoraggiata da papa Francesco a favorire un cammino sinodale non astratto né autoreferenziale, si propone come spazio di cura, di accompagnamento fraterno e di servizio nella gratuità. Chiamata a sincronizzare vite sempre più frammentate e “in movimento”, l’associazione è impegnata nella paziente e umile tessitura di un “noi più grande”, per una nuova cultura dell’alleanza.

Notarstefano disegna i tratti di un’Ac immersa nella Storia e nelle storie di ciascuno. «Un’Ac globale» – così la definisce – è un’Ac che sa farsi «spazio di condivisone e di allargamento delle responsabilità e degli impegni, oltre che delle esperienze e dei tempi di vita». Un’associazione che sa riconoscere li sfide del tempo e sa abbracciarle senza timore ma con umiltà. Con quel gusto per la vita «che sebbene assuma forme diverse, si esprime sempre attraverso la generosità, l’ospitalità e il desiderio di tenere dentro tutti».

Autore

Prossimo articolo

Articolo precedente