IL PROGETTO "SUL SENTIERO DI ISAIA"

Versione stampabileVersione stampabile

Verranno molti popoli e diranno:
«Venite, saliamo sul monte del Signore,
al tempio del Dio di Giacobbe,
perché ci indichi le sue vie
e possiamo camminare per i suoi sentieri». …
Egli sarà giudice fra le genti
e sarà arbitro fra molti popoli.
Forgeranno le loro spade in vomeri,
le loro lance in falci;
un popolo non alzerà più la spada
contro un altro popolo,
non si eserciteranno più nell’arte della guerra.
(Is 2,3-4)

Che cos’è il Progetto "Sul sentiero di Isaia"

Il Progetto "Sul sentiero di Isaia" è una delle proposte missionarie promosse dall’Azione Cattolica Italiana.
Il Progetto, che deve il suo nome ad una suggestione offerta da un libro di Giorgio La Pira, è nato per sostenere, moltiplicare e mettere in rete le tante iniziative promosse ai diversi livelli associativi (parrocchiale, diocesano, regionale, nazionale) che hanno come obiettivo quello di formare ad un esercizio responsabile della cittadinanza e assumere iniziative concrete per concorrere alla costruzione di una cultura di pace e di giustizia.

Tramite il Progetto "Sul sentiero di Isaia"  l’Azione Cattolica Italiana intende perciò mettere in rete una molteplicità di proposte di genere diverso, rivolte all’associazione, alla comunità ecclesiale, alla società civile, alla politica. Iniziative tramite le quali favorire occasioni di dialogo, di confronto sereno, collaborando con quanti condividono l’obbiettivo di lavorare per il Bene Comune.

Un percorso in tante tappe, un sentiero, appunto, che in questi anni si è già arricchito di idee e materiali, e che può essere ulteriormente promosso e proposto alle associazioni parrocchiali e diocesane, trovando nel Mese delle Pace e nelle Settimane sociali associative un periodo particolarmente adatto per essere messo in cantiere.

Il desiderio di mettere in rete le “buone pratiche” già esistenti e quelle che verranno promosse in futuro, per vivere e far percepire anche all’esterno dell’associazione le diverse iniziative come tappe di un solo percorso, che coinvolge tutta l’associazione, ha portato a creare, anche a livello di simbolo grafico, un logo comune, che le associazioni sono invitate a richiedere e adottare per le proprie iniziative.