Il Progetto natalizio dell’Azione Cattolica Italiana e del Movimento dei Focolari

Un Natale di prossimità

Versione stampabileVersione stampabile

«In questo tempo difficile, anziché lamentarci di quello che la pandemia ci impedisce di fare, facciamo qualcosa per chi ha di meno: non l’ennesimo regalo per noi e per i nostri amici, ma per un bisognoso a cui nessuno pensa».

(Francesco - Angelus 20 dicembre 2020)

Sospinti da queste parole di papa Francesco che ci spronano a uscire da noi stessi per andare incontro all’altro e a tutti coloro che ci stanno intorno nella vita quotidiana, ci siamo chiesti come rendere questo Natale un Natale di prossimità.

Dal dialogo iniziato tra la Presidenza nazionale Ac e il Consiglio mondiale del Movimento dei Focolari, è emersa l’idea di un gesto di solidarietà e vicinanza comune, da proporre ai più giovani nei confronti di chi è solo o nel bisogno, consapevoli del fatto che «il fratello che soffre ci appartiene, è Gesù nella mangiatoia» (Papa Francesco).

Nel video realizzato insieme nell’ambito di questo primo progetto natalizio abbiamo provato a sintetizzare cosa significa quest’anno vivere un Natale di prossimità, suggerendo due gesti concreti a partire da due esperienze vissute.

Non resta che augurarci un felice e santo Natale di prossimità!

Margherita e Benedetta
Azione cattolica italiana
Daniela e Luciano
Movimento dei Focolari