La famiglia realtà generativa, educativa e solidale

Premio Toniolo 2021: giovedì 7 ottobre la cerimonia finale a Pieve di Soligo.

La cerimonia finale della sesta edizione del Premio Giuseppe Toniolo si svolgerà giovedì 7 ottobre, a partire dalle 20.45, nell’auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo, nella piazza Vittorio Emanuele II. Il premio è promosso da Istituto diocesano “Beato Toniolo – Le vie dei santi”, diocesi di Vittorio Veneto, Pastorale sociale e del lavoro, Azione Cattolica vittoriese e parrocchia S. Maria Assunta di Pieve di Soligo, in collaborazione con il Festival Dsc e la rete Vite Illustri Pieve di Soligo. Il premio, in tre sezioni, è intitolato alla figura e all’opera dell’economista e sociologo cattolico nato a Treviso nel 1845 e morto a Pisa nel 1918, proclamato beato dalla Chiesa nel 2012 e le cui reliquie sono custodite nella tomba all’interno del Duomo di Pieve di Soligo.
“La famiglia come fondamentale realtà generativa, educativa, di incontro fra le generazioni e di apertura alla società: l’attualità del pensiero e dell’esempio di vita di Giuseppe Toniolo”: è questo il tema prescelto per l’edizione 2021 del Premio, sviluppato nel corso dell’anno anche attraverso incontri online di approfondimento con autori e realtà associative. La cerimonia finale del 7 ottobre – anniversario della morte del Toniolo – sarà preceduta alle 19 in duomo dalla concelebrazione eucaristica presieduta da don Roberto Bischer, delegato vescovile e direttore dell’ufficio per la pastorale della famiglia della diocesi di Vittorio Veneto. Info su www.beatotoniolo.it.

Quella del Beato Giuseppe Toniolo è una vita spesa a dimostrare l’intrinseca relazione tra le dinamiche “economiche” e la condizione umana nel suo complesso, non esclusa la dimensione etica. Un economista, il padre delle Settimane sociali della Chiesa italiana, che ancora oggi con la sua testimonianza è in grado di indicare la strada ai laici cristiani impegnati nella costruzione del bene comune. In un tempo fregiato dall’individualismo, ferito dalle conseguenze della pandemia, assetato di speranza, ieri come oggi, Giuseppe Toniolo ci chiama alla responsabilità nei confronti dei talenti – culturali, spirituali, umani, affettivi – da spendere nella società e all’importanza di spendersi nella promozione del tessuto vivo delle realtà aggregative e organizzative. I titoli dell’Editrice Ave dedicati al Beato Giuseppe Toniolo

Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Autore articolo

Redazione

Prossimo articolo