LA STORIA DELL'AC

Home » Articoli » Unitari » La democrazia alla prova dell’infosfera

Seminario di studio a Molfetta - Sabato 4 marzo 2023

La democrazia alla prova dell’infosfera

La democrazia alla prova dell’infosfera”: è questo il titolo del Seminario di studio organizzato dal Centro studi della Presidenza nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e dall’Associazione Cercasi un Fine Onlus che si terrà a Molfetta (Bari), sabato 4 marzo 2023 (dalle 14:45 alle 18:30) presso il Pontificio Seminario Regionale “Pio XI” Pugliese.
Per partecipare al Seminario è necessario iscriversi al seguente LINK

L’evento, che rappresenta il secondo di tre appuntamenti formativi organizzati sul territorio italiano in preparazione al IV Forum di Etica Civile (che si svolgerà a Palermo il 18 e 19 novembre 2023), intende promuovere una nuova sensibilità per la dimensione civile come qualificante lo spazio sociale.
L’impegno a coltivare Uno sguardo civile, in un tempo di complessità e di crisi – come recita il titolo del Forum – passa anche dall’approfondimento delle dinamiche di tale contesto al fine di utilizzare criticamente nuovi linguaggi, definizioni e approcci per essere sempre più capaci di abitare attivamente il cambiamento.

In tale orizzonte si colloca, l’appuntamento di Molfetta, che si configura quasi come un’istantanea su come le dimensioni della cittadinanza e della partecipazione cambiano e si evolvono al tempo della rete, un tempo sempre più caratterizzato da uno scambio fluido, continuo e per certi versi irreversibile tra reale e virtuale.

Grazie al contributo di autorevoli esponenti del mondo accademico e di settore, il Seminario proverà ad attraversare e indagare la narrazione, spesso semplificatoria (ma non priva di elementi realistici), per la quale gli ecosistemi digitali favoriscono una maggiore propensione all’attivismo e alla partecipazione politica, partendo dal presupposto che la rete sia “strutturalmente” più democratica di altri spazi.

Nell’era dei “Big Data”, lo sviluppo di una società sempre più democratica è avvantaggiato da quella partecipazione “dal basso” dovuta anche (e non solo) all’inclusione digitale che costituisce uno strumento di riduzione delle disuguaglianze.
In questa prospettiva, se esistono sacche di diseguaglianze e diversità di accesso alle possibilità partecipative è a causa del digital divide, la cui attenuazione avrebbe un importante risultato democratizzante.
L’intento sarà dunque, quello di riflettere su come la democrazia e la partecipazione si sono trasformate con l’evolversi del progresso tecnologico, economico e sociale. Quali vantaggi ma anche quali criticità investono il concetto di rappresentanza, di uguaglianza, di comunicazione (si pensi anche all’informatizzazione dei processi economici e politici e all’avvento dell’intelligenza artificiale)?

Esaltata come strumento di accesso alla partecipazione o temuta come arma di manipolazione di massa, l’infosfera assume dunque un ruolo centrale nei processi democratici. La crisi dei partiti e della democrazia rappresentativa, l’importanza dei movimenti, la crescente domanda collettiva di partecipazione, l’emergere della democrazia deliberativa sono solo alcuni dei diversi fenomeni, con dinamiche difficili da decifrare che il Seminario di Molfetta, coniugando l’analisi della partecipazione politica con lo studio sui media, la riflessione sulla cittadinanza attiva con la ricerca della democrazia, proverà a mettere a tema.

Autori

Prossimo articolo

Articolo precedente