Istituto Giuseppe Toniolo. Istituto di Diritto internazionale della pace

In evidenza

La buona politica di cui avvertiamo il bisogno

di Michele D’Avino* per Benecomune.net  - Perché la politica sia “buona” occorre che rispetti e promuova i diritti fondamentali della persona umana. Quando ciò non accade, la politica tradisce la sua stessa funzione e rischia di essere mera ricerca del potere ad ogni costo, causa di abusi e ingiustizie, “strumento di oppressione, di emarginazione e persino di distruzione”. Questo è il cuore del messaggio per la 52 giornata mondiale della pace, proposto da Papa Francesco. Alcune strategie per la buona politica: la partecipazione dei giovani alla costruzione di un futuro di pace, la promozione di una cultura della fiducia reciproca tra gli uomini attraverso l’incontro e il dialogo, il rifiuto della guerra e della paura, il riconoscimento e il rispetto dei diritti umani e dei rispettivi reciproci doveri.

Agenda Immigrazione – Intervento del prof. Francesco Cherubini

Intervento del prof. Francesco Cherubini al Seminario “Agenda Immigrazione. Accogliere, proteggere, promuovere e integrare” celebrato a Roma venerdì 09 novembre 2018.

L'Istituto Giuseppe Toniolo ora anche in Facebook

Visita la pagina ufficiale: scopri qui i dettagli!

Salviamo il futuro

A raccontare la guerra e a sognare la pace – aiutati anche dal Messaggio per la Giornata mondiale della Pace 2019, pubblicato il 18 dicembre, dedicato ai vizi e alle virtù della politica – ci pensa l’ultimo numero del trimestrale dell’Azione cattolica italiana Segno nel Mondo (n. 4/2018, disponibile già in questi giorni attraverso il formato digitale e il sito SegnoWeb), che, in copertina, titola Guerra e pace. Salviamo il futuro. Nel dossier della rivista tanti temi e opinioni a confronto. E ancora:immigrazione, vocazioni educative,storie di solidarietà, le rubriche "primato dell vita" e perchè credere".

Istituto Toniolo - Seminario sul Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace

"La buona politica è al servizio della pace": questo il tema del Seminario che l'Istituto Toniolo celebra a Roma venerdì 18 gennaio 2019. Vai al programma.

Agenda immigrazione: non fermiamo l’umanità

di Michele D’Avino* - Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati è la sfida lanciata da Francesco in più occasioni. Ma anche i punti cardinali intorno ai quali ridisegnare l’agenda del fenomeno migratorio per l’intera comunità internazionale. Se ne discuterà al Seminario “Agenda Immigrazione” in programma a Roma presso la Domus Mariae (Aula Barelli), in via Aurelia 481, il prossimo venerdì 9 novembre (ore 17-19.30). Interventi di Francesco Cherubini (LUISS), Mario Morcone (Direttore del Consiglio Italiano per i Rifugiati), Angelo Moretti (Direttore generale Consorzio Sale della Terra e Coordinatore Caritas Benevento), Camillo Ripamonti SJ (Presidente dell’Associazione Centro Astalli). Introducono i lavori: Matteo Truffelli (Presidente nazionale Ac) e Ugo Villani (Presidente del Consiglio Scientifico dell’Istituto Giuseppe Toniolo). Le conclusioni sono affidate a Gian Candido De Martin (Presidente del Consiglio Scientifico dell’Istituto Vittorio Bachelet).