LA STORIA DELL'AC

Data di inizio: 15/03/2024

Data di fine: 17/03/2024

Luogo: Casa San Girolamo, Spello

«Sono forse io il custode di mio fratello?»

La sfida quotidiana della fraternità tra cura e conflitto

“Sogniamo come un’unica umanità, come viandanti fatti della stessa carne umana, come figli di questa stessa terra che ospita tutti noi, ciascuno con la ricchezza della sua fede o delle sue convinzioni, ciascuno con la propria voce, tutti fratelli!” (Fratelli tutti, 8)

La provocazione di Papa Francesco nella Fratelli tutti continua a scuotere ciascuno di noi nella nostra capacità di sognare insieme e di camminare come figli e figlie di una stessa terra.
In un tempo in cui il conflitto sembra essere normalizzato può risultare interessante riscoprire la propria vocazione alla fraternità e alla sororità. La Sacra Scrittura ci offre pagine meravigliose di fratelli e sorelle che si sono messi alla prova e che ci raccontano la complessità e la bellezza di tale vocazione. Il percorso spirituale sarà strutturato a partire dal confronto con la Parola di Dio, attraverso il metodo della Lectio Divina. Le giornate saranno organizzate alternando momenti di ascolto con tempi di silenzio, occasioni di confronto con preghiere comunitarie.

Ci faremo guidare da alcune storie bibliche per poter andare in profondità nella nostra esperienza e nel nostro desiderio di fraternità. Faremo il tentativo di riscoprire nell’incontro con l’altro la vera opportunità per conoscere realmente se stessi; nell’alterità riscoprire la propria identità.

La fraternità è la sfida del tempo che stiamo vivendo e la porteremo affrontare seriamente solo se ripartiremo da un cammino spirituale nella riscoperta di Cristo, come Fratello. È, infatti, in una comune appartenenza a Cristo che noi credenti non possiamo tradire la vocazione alla fraternità! La quaresima sarà occasione per verificarci sulla nostra capacità di ritornare a Cristo, come modello e compagno di viaggio.

La riscoperta della fraternità, pertanto, per noi cristiani non è una questione meramente sociologica o pedagogica, ma è essenzialmente spirituale!

«Maria si voltò e gli disse: Maestro!»
Il regno di Dio è ancora in mezzo a noi?
In che cosa mi sono imbarcato?
Dalla croce al sepolcro

Vedi gli altri appuntamenti della Quaresima 2024