Ina Soldato. Donna di Ac

Versione stampabileVersione stampabile
Ina Soldato

di Rosario Fabio Oliveri - “La storia siamo noi…, nessuno si senta escluso… la storia siamo noi, siamo noi queste onde nel mare. Questo rumore che rompe il silenzio da raccontare… la storia siamo noi, siamo noi che scriviamo le lettere… la storia siamo noi…”, cantava così Francesco de Gregori in una celebre canzone.

Siamo noi, infatti, a scrivere con la nostra vita la storia, a darle un volto, come quello di Ina Soldato, che nell’ordinarietà e nella semplicità, ha lasciato un segno nel suo piccolo paese dell’entroterra siciliano.

Ina Soldato nata nel 1923 a Vicari, un paese della provincia di Palermo, ha saputo coniugare, con la sua passione per il mondo e per Dio, la vita con il Vangelo e il Vangelo con la vita.

Formata e impegnata nell’Azione Cattolica, sia come presidente parrocchiale e sia come consigliere diocesano dell’Ac di Palermo, è sempre stata consapevole che essere cristiani significa essere apostoli nel mondo. Questa missione l’ha portata ad impegnarsi in diversi ambiti sia sociali che politici.

Ina Soldato non ha mai avvertito fratture tra il suo servizio nell’Azione Cattolica e quello politico, perché pensava che solo attraverso l’impegno e la responsabilità potessero incarnarsi i valori di giustizia, solidarietà e di bene comune che la Chiesa da sempre ha annunciato.

La passione politica, a cui si sentiva chiamata, l’ha portata a diventare il primo sindaco donna di Vicari, in un periodo storico in cui non era facile pensare che una donna potesse ricoprire un ruolo politico. Ruolo che ricoprì per dieci anni e che, come ricordano i cittadini di Vicari e gli amici che l’hanno conosciuta, portò avanti in modo equilibrato, responsabile e imparziale.

Un sindaco-testimone, sempre pronta ad ascoltare e soprattutto attenta ai problemi del lavoro, alla cultura e grazie, infatti, al suo impegno che oggi il paese di Vicari è la sede dell’Istituto tecnico per geometri, e non ultimi, attenta ai problemi dell’assistenza morale e materiale dei bambini e dei giovani in difficoltà.

“Laica nel mondo e per il mondo”, donna di profonda spiritualità e di preghiera, ha dimostrato come nel mutare dei tempi e delle situazioni è possibile portare la novità del Vangelo nel cuore della società.

Ina Soldato, i cui funerali si sono celebrati a Vicari il 30 Maggio 2015, diventa, così, una testimonianza significativa di vocazione laicale matura, frutto di una formazione cristiana autentica che si inserisce nelle pagine insieme a tutte quelle donne che, in ogni tempo, con le loro azioni e il loro profetico servizio nel quotidiano, hanno scritto la storia del femminismo cattolico.