Il percorso del IV Forum nazionale di Etica Civile

Previsto a Palermo nel 2023 - con tappe intermedie a Firenze, Bari e Torino - è sostenuto da 14 realtà nazionali della società civile, tra queste l’Azione Cattolica. Lanciata la call per potere inviare i contributi (testi, videoclip e opere artistiche) entro il 10 dicembre 2022

Il Coordinamento del Forum di Etica Civile, sostenuto da 14 realtà nazionali, ha presentato il percorso verso il IV Forum nazionale di Etica Civile – previsto a Palermo il 18-19 novembre 2023 – “Uno sguardo civile, in un tempo di complessità e di crisi”.
In vista dell’appuntamento di Palermo, è stata lanciata una Call for paper che invita a inviare contributi entro il 10 dicembre 2022 in forme di riflessioni testuali ma anche artistici e/o multimediali, dedicati a parole, pratiche e figure dell’etica civile.
I contributi selezionati saranno presentati nei tre eventi preparatori previsti a Firenze il 28 gennaio 2023 “Per una cittadinanza mediterranea”, Bari 4 marzo 2023 “La democrazia alla prova dell’infosfera” e Torino 6 maggio 2023 “Pace sulla terra, pace con la terra”.
Sei le aree tematiche individuate nella speranza di raccogliere «molte voci e contributi per l’appuntamento di Palermo»: Informazione/comunicazione; Pace e non violenza; Cultura, ricerca e luoghi dei saperi; Partecipazione democratica; Salute come diritto universale; Sviluppo di una società sostenibile.

Il Manifesto e gli obiettivi del Forum

La prospettiva in cui muove il IV Forum nazionale di Etica Civile e i suoi promotori è lavorare insieme per la piena valorizzazione di quei processi e progetti culturali e sociali che possano fare crescere e migliorare la società civile nella sua capacità di potere fare anche da stimolo alla classe politica e agli altri apparati istituzionali.

Di questo da conto anche il Manifesto con cui il Coordinamento del Forum di Etica Civile presenta i contenuti e il percorso verso il IV Forum di Etica Civile. La crisi ambientale, quella pandemica e la guerra e l’intrecciarsi di questi tre eventi evidenziano con chiarezza – secondo il Forum di Etica Civile – «l’inadeguatezza di linguaggi e approcci del passato per leggere il reale e rendere conto dei processi economici, sociali e politici».
Piuttosto, «occorre uno sguardo nuovo, che chiami a responsabilità in primo luogo la politica, per le scelte da compiere e per la progettualità che è chiamata a pensare e proporre. Che chiami a responsabilità anche le realtà sociali ed economiche, come quelle culturali. E che interpelli anche la dimensione religiosa, che per la sua natura comunitaria deve farsi carico della cura della dimensione civile che abita, contribuendo ad alimentarla nella sua pluralità e nella sua ricchezza di esperienze ed espressioni».

Indicazioni per i contributi

I contributi possono nascere da riflessioni condivise di associazioni o gruppi oppure dalla ricerca personale di singoli. Essi potranno mirare a: – indicare direzioni per ripensare l’etica civile come orizzonte culturale o riflettere su una delle sei aree sopraindicate; – narrare esperienze significative per l’una o l’altra delle aree sopraindicate; – ripensare “storie parlanti”, rimeditando figure che hanno contribuito in modo particolare ad una delle aree sopraindicate ed evidenziandone le potenzialità per l’oggi.

Molte le forme che tali contributi potranno assumere ed ogni soggetto potrà scegliere quella più consona alla propria sensibilità: testi essenziali (massimo 10.000 battute); brevi videoclip (massimo 5 minuti) che esplorino in forma visuale una delle prospettive sopraindicate; contributi artistici (foto, installazioni, opere concettuali, brevi brani musicali), accompagnati da essenziale commento testuale.

I materiali vanno inviati a: forumdieticacivile@gmail.com indicando esplicitamente nella e-mail a quale/quali area/e fa riferimento il file allegato.

Per ulteriori informazioni: Web: https://forumeticacivile.com Mail: forumdieticacivile@gmail.com FB: @forumeticacivile; Twitter @EticaForum

Il Coordinamento del Forum di Etica Civile è composto da: Azione Cattolica Italiana, Aggiornamenti Sociali, Centro Bruno Longo, Centro internazionale Studenti Giorgio La Pira, FOCSIV, Fondazione Finanza Etica, Fondazione Lanza, FUCI, Incontri, Istituto di Formazione Politica Pedro Arrupe, Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale, Movimento Eucaristico Giovanile, Opera per la Gioventù Giorgio La Pira, Sapereambiente.

Autore articolo

Redazione