LA STORIA DELL'AC

Home » Articoli » “Ho amato molto l’Azione Cattolica!”

Il cardinale Edoardo Francisco Pironio sarà beato

“Ho amato molto l’Azione Cattolica!”

Il cardinale Edoardo Francisco Pironio sarà beato. Lo scorso 8 novembre 2023, Papa Francesco ha ricevuto il cardinale Marcello Semeraro, Prefetto del Dicastero delle Cause dei Santi, e ha autorizzato il medesimo Dicastero a promulgare il Decreto che riconosce il miracolo avvenuto per intercessione del porporato argentino. Si tratta della guarigione di un bambino di un anno e mezzo intossicato dalla inalazione di porporina.

Pironio e la passione per le Ac del mondo

L’Azione Cattolica Italiana insieme a tutte le Ac del mondo riunite nel Forum Internazionale di Azione Cattolica (Fiac) e alla Fondazione Azione Cattolica scuola di santità Pio XI gioisce ed è grata a Papa Francesco per questo riconoscimento dell’opera miracolosa del venerabile servo di Dio Edoardo Francisco Pironio. Nel corso del suo ministero “don Edoardo” ha sempre seguito l’Azione Cattolica, prima come assistente diocesano della Gioventù Femminile di Azione Cattolica della diocesi di Mercedes Lujan e in seguito come assistente nazionale dell’AC Argentina.
A Roma dal 1975 ha partecipato a tante iniziative nazionali dell’AC Italiana. Come Presidente del Pontificio consiglio per i Laici (oggi Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita) dal 1987 ha incoraggiato e sostenuto la nascita e i primi passi del Fiac, costituito nel 1991 dopo il Sinodo su “Vocazione e missione dei laici nella Chiesa e nel mondo” (1987) e l’Esortazione apostolica Christifideles Laici (1988).

Il cardinale dei giovani e dei poveri

Il cardinale Pironio è l’artefice delle Giornate Mondiali della Gioventù nate dall’intuizione di San Giovanni Paolo II. Negli anni vissuti nella Curia romana, occupandosi dell’universo laicale della Chiesa, fu stimato e amato dai suoi collaboratori e dai tanti che lo hanno conosciuto apprezzandone la grande umanità e la fraterna predilezione per i poveri. Merito anche dell’educazione ricevuta nella sua numerosa famiglia.

Pironio da Mercedes fino al Pontificio consiglio per i Laici

Nato il 3 dicembre 1920 a Nueve de Julio, in Argentina, Edoardo era il 22° figlio di Giuseppe Pironio ed Enrica Buttazzoni, emigrati friulani (il padre era originario di Percoto, frazione del comune di Pavia di Udine; la madre veniva da Camino di Buttrio, sempre in provincia di Butrio).
Ordinato sacerdote il 5 dicembre 1943, Pironio fu tra i partecipanti al Concilio Vaticano II come “esperto” e si dedicò per molto tempo anche all’insegnamento. Venne eletto vescovo titolare di Ceciri e ausiliare di La Plata il 24 marzo 1964. Fu ordinato vescovo il 31 marzo seguente. Il 19 aprile 1972 fu nominato vescovo di Mar del Plata. Dal 1968 al 1975 fu dapprima segretario generale e poi presidente del Celam (Consiglio Episcopale Latinoamericano).

Un pastore generoso, attento e sinodale

Per tutti il cardinale Pironio è stato un pastore generoso, attento e sinodale. Un anticipatore dei tempi. Tutti ricordiamo la sua preghiera alla Vergine di Lujan, scritta in occasione dell’Assemblea Fiac tenutasi Buenos Aires nel 1997, alla quale non poté partecipare ormai colpito dalla malattia. Morirà il 5 febbraio del 1998.
Nel suo testamento spirituale ci ha lasciato il suo abbraccio per sempre: «Magnificat! Rendo grazie a Dio per aver potuto consumare le mie povere forze e talenti nella dedizione ai carissimi laici, l’amicizia e la testimonianza dei quali mi hanno arricchito spiritualmente. Ho amato molto l’Azione Cattolica!. Se non ho fatto di più è perché non l’ho saputo fare. Dio mi ha concesso di lavorare con i laici a partire dalla semplicità contadina di Mercedes (Argentina) fino al Pontificio Consiglio per i Laici».

L’Editrice AVE ha pubblicato Edoardo Francisco Pironio. Profeta di speranza, unattenta e documentata biografia di questo amico di Dio e del suo lungo ministero pastorale ed episcopale, curata da Giuseppina Paterniti. Con una ricca appendice fotografica a colori e una intervista rilasciata in occasione del decennale della morte del cardinale Pironio dall’allora cardinale Jose Mario Bergoglio.

Autore articolo

Autore