LA STORIA DELL'AC

Home » Articoli » Unitari » Gmg. Brilla ancora il cielo di Lisbona

Immagini, parole, emozioni in un ebook di Avvenire dedicato alla Gmg 2023. Come e dove scaricarlo

Gmg. Brilla ancora il cielo di Lisbona

Quali strade ha indicato la Gmg di Lisbona? Quali percorsi sono scaturiti da una Gmg la cui eco è ancora ben viva nel cuore e negli occhi di chi vi ha partecipato? Sono domande a cui cerca di rispondere «Il cielo sopra Lisbona» l’ebook dedicato alla Giornata mondiale della gioventù 2023, realizzato da «Avvenire» e disponibile a partire da oggi online.

“Todos, Todos, Todos” siamo Chiesa

Il cielo sopra Lisbona era incredibilmente luminoso nei giorni in cui centinaia di migliaia di ragazzi da tutto il mondo hanno invaso la capitale lusitana a inizio agosto di quest’anno. Si erano dati appuntamenti lì, come amici di vecchia data, per ritrovarsi con un loro caro amico, papa Francesco, e insieme mettersi davanti a Dio, colui che tutti accoglie, tutti ama e a tutto dona senso. Anche alle tante ferite provocate da un mondo aspro, segnato dalla pandemia, dalle guerre, dalle numerose crisi in atto. E durante la Giornata mondiale della gioventù proprio le parole “todos, todos, todos”, pronunciate dal Papa e fatte ripetere ai giovani tutti assieme, hanno dato il senso di quello stare assieme.

Le emozioni di quei giorni intensi, le immagini della festa e della preghiera, le parole depositate nei cuori di chi c’era e anche di chi era a casa, continuano ancora oggi, a mesi di distanza, a risuona nel cuore. Proprio per raccogliere tutta la luce di quelle giornate e fare in modo che continui a illuminare il cammino dei giovani anche nella loro vita ordinaria, «Avvenire» ha progettato e realizzato l’ebook, che raccoglie storie, testimonianza, riflessioni e approfondimenti.

A voi giovani Gesù dice: ‘Non temete!’

Sfogliando le pagine del prezioso racconto proposto da «Avvenire» in parole, immagini ed emozioni come non ricordare l’esortazione alla vita di Francesco, nell’omelia della Messa finale della Gmg: «A voi, giovani, tentati in questo tempo di scoraggiarvi, di giudicarvi inadeguati o di nascondere il dolore mascherandolo con un sorriso; a voi, giovani, che volete cambiare il mondo, e va bene che volete cambiare il mondo, e lottate per la giustizia e per la pace; a voi, giovani, che ci mettete impegno e fantasia ma vi sembra che non bastino; a voi, giovani, di cui la Chiesa e il mondo hanno bisogno come la terra della pioggia; a voi, giovani, che siete il presente e il futuro; sì, proprio a voi, giovani, Gesù dice: ‘Non temete!’».

Autore

Articolo precedente