Alla Gmg le reliquie del Beato Pier Giorgio Frassati

Verso l’Alto

Versione stampabileVersione stampabile

L’appuntamento è per il 26 luglio, dalle 10 alle 12, nella Chiesa della Santa Trinità dei padri Domenicani a Cracovia (ul. Stolarska 12). I giovani di Azione Cattolica arrivati nella città polacca per partecipare alla Giornata mondiale della Gioventù 2016 si ritroveranno insieme ai giovani della Pastorale Giovanile di Torino per accogliere le reliquie del Beato Pier Giorgio Frassati, il giovane che il santo papa polacco Giovanni Paolo II ha definito “l’uomo delle otto beatitudini “.
“Ci è sembrato naturale – afferma Codruta Fernea, responsabile del Coordinamento Giovani del Forum internazionale di Azione cattolica – ritrovarci per pregare insieme a Pier Giorgio Frassati che più di una volta Papa Francesco ha indicato come esempio per i giovani, in particolare nell’Anno della Misericordia e a Cracovia che rappresenta, per la testimonianza di suor Faustina Kowalska e di Karol Wojtyla, la capitale della misericordia”.
“I giovani di Ac – prosegue Fernea – si sono preparati a questa Gmg con un itinerario in otto tappe scandito da riferimenti alle beatitudini e alla figura di Frassati. In questi giorni, insieme ai giovani, i responsabili, i sacerdoti delle parrocchie e delle diocesi di tanti paesi del mondo, vogliamo condividere la nostra vocazione di laici, la nostra esperienza associativa e il dono dell’amicizia”.
Oltre al momento di preghiera con Frassati nella Chiesa della Santa Trinità, il Coordinamento giovani del Fiac sarà presente da martedì  26 luglio fino a venerdì  29 luglio, dalle 13.00 alle 17.00 (e mercoledì fino alle 22.00) allo Stand “Azione Cattolica” del Vocation Center  (Plac Wschodni Stadionu Cracovia – East Square of Cracovia Stadium – un’area coperta con ul. Józefa Kałuży).
Alla Gmg di Cracovia saranno presenti i rappresentanti giovani di vari Paesi aderenti al Forum internazionale di Azione cattolica: oltre all’Italia, Argentina, Romania, Spagna, Malta, Venezuela, Terra Santa e Burundi. “Soprattutto per i giovani di questi ultimi tre Paesi tormentati da conflitti sociali e politici – conclude Fernea – ci auguriamo che la Gmg possa essere una esperienza forte di solidarietà da parte dei coetanei di tutto il mondo e auspicio di pace per la loro terra”.