La sfida della valutazione sociale e della progettazione

Fare (e dire) bene il bene

Versione stampabileVersione stampabile

Un primo, importante, passo è stato fatto. Altri sono in previsione per far crescere la cultura della sostenibilità e della rendicontazione sociale in associazione. Il primo Bilancio di Sostenibilità dell’Azione Cattolica Italiana 2019 (dati 2018) è stato presentato lo scorso marzo e ora, i prossimi 13 e 14 dicembre 2019, a Roma, l’associazione vivrà due giornate significative per fare qualche passo in più in questa direzione.
In particolare, venerdì 13 con un momento di coinvolgimento diretto con alcuni portatori d’interesse nei confronti dell’Azione cattolica, a seguire l’associazione propone per sabato 14 una giornata di approfondimento su rendicontazione e progettazione sociale con il seminario “Fare (e dire) bene il bene” che si terrà (dalle ore 10.00 alle 17.00), a Roma presso l’Aula Barelli della Domus Mariae - The Church Palace (Via Aurelia 481).
Due giornate importanti perché da un lato l’Azione Cattolica invita diversi soggetti (soci, responsabili, assistenti, altre associazioni, ma anche fornitori, partner…) a dire la propria sull’associazione stessa, dall’altro l’Ac stessa tiene fede a uno degli obiettivi dichiarati nella stesura del primo Bilancio di Sostenibilità attraverso una giornata di formazione su queste tematiche per le associazioni diocesane.

Formarsi su questi temi non è seguire una moda: come scriveva il presidente Matteo Truffelli nella presentazione del primo Bilancio, infatti, la scelta della rendicontazione sociale è stata presa per conoscersi meglio, per ragioni di trasparenza e di responsabilità. «Siamo convinti che il patrimonio più grande dell’Ac sono le persone, i ragazzi, i giovani, gli adulti e i sacerdoti assistenti - scriveva il presidente -. Questo bilancio si rivolge anzitutto a loro, ma anche a tutti coloro che nella Chiesa e nel Paese guardano all’Ac con speranza e aspettative, o anche semplicemente chiedendosi cosa fa».
Allora è importante anche far ricadere queste idee a livello diocesano, perché questo approccio non si limiti a una questione tecnica, ma vada davvero alla radice: basti pensare alla Laudato si’, come a tanti altri interventi magisteriali non soltanto di papa Francesco.
L’invito è allora di essere a Roma sabato 14 dicembre, per saperne di più su rendicontazione e progettazione sociale, ma anche di portare nelle proprie realtà locali questa attenzione e questa cultura.

Intervengono al seminario del 14 dicembre: Matteo Truffelli - Presidente nazionale dell’Azione cattolica italiana; Mauro Salvatore - Economo della Conferenza episcopale italiana; Paolo Venturi - Direttore di Aiccon, l’Associazione italiana per la promozione della cultura della cooperazione e del nonprofi; Andrea Cavallini, Paola Ducci e Paolo Seghedoni - MediaMo; Claudio di Perna - Azione cattolica italiana; Guido Zovico - Comitato organizzatore Padova Capitale europea del volontariato 2020.
Chi intende partecipare al seminario può farlo iscrivendosi per tempo così da facilitare tutti gli aspetti organizzativi. La partecipazione è completamente gratuita.
Per iscriversi utilizzare il modulo online presente all’indirizzo https://eventi.azionecattolica.it/fare-e-dire-bene-il-bene-la-sfida-della-valutazione-sociale-e-della-progettazione
Per chi non è ancora registrato, effettuare la registrazione con la funzione “crea un nuovo profilo”. Al termine compilare i campi per l’iscrizione online (conserva i dati “accesso utente” per l’iscrizione a future iniziative).
Per ogni ulteriore informazione potete scrivere a presidenzanazionale@azionecattolica.it