Don Vito Piccinonna nominato vescovo di Rieti

Papa Francesco ha nominato il già Assistente ecclesiastico nazionale per il Settore giovani di Azione cattolica (dal 2008 al 2013) vescovo della diocesi laziale. La gioia della Presidenza nazionale e di tutta l’Associazione, che accompagneranno con la preghiera e la stima di sempre il suo ministero e la sua azione pastorale

La Presidenza nazionale dell’Azione Cattolica Italiana gioisce per la notizia della nomina a vescovo di Rieti del caro don Vito Piccinonna. Siamo convinti che la Chiesa reatina potrà godere della grande affabilità e dell’autentica testimonianza cristiana del caro don Vito.

La nostra Associazione continua ancora oggi a benedire il Signore per il ministero fecondo che ha vissuto tra noi come Assistente nazionale del Settore Giovani (2008-2013). La sua semplice umanità, la sua fede salda e la sua testimonianza profetica hanno accompagnato con gioia i giovani e le giovani d’Italia e, per questo, siamo certi che potrà essere un buon pastore con il sorriso accogliente e con le parole profondamente radicate alla Parola di Dio.

Tanti auguri caro don Vito!
I tuoi amici e le tue amiche di Ac di tutta Italia ti accompagnano con la preghiera e la stima di sempre!

Don Vito è nato l’1 giugno del 1977 a Palombalo, frazione di Bitonto. È stato ordinato sacerdote il 3 settembre del 2002. Del clero dell’arcidiocesi di Bari-Bitonto, attualmente era Vicario episcopale per la Carità, Parroco-Rettore del santuario dei Santi Medici e Presidente della Fondazione Opera Santi Medici di Bitonto.
Il suo ministero e la sua azione pastorale hanno incrociato sin da subito l’Azione cattolica.
Giovane prete, già nel 2003 è nominato Vice-assistente diocesano del Settore giovani di Ac e, l’anno successivo, Assistente dello stesso Settore sino a tutto il 2011.
Sempre nel 2003 sarà fatto assistente spirituale della comunità terapeutica “Lorusso-Cipparoli”, impegnata nel recupero di giovani tossicodipendenti. Una vicinanza al mondo giovanile che si alimenta dell’impegno come insegnante di Religione cattolica nelle scuole superiori e, dal 2005, del ruolo di padre spirituale del Seminario arcivescovile di Bari.
La nomina ad Assistente nazionale dei giovani di Azione cattolica arriva nell’anno 2008. Incarico che manterrà sino a tutto il 2013. Rientrato in diocesi sarà anche direttore dell’Ufficio Caritas dal 2013 al 2022.

Autore articolo

Redazione