LA STORIA DELL'AC

Home » Articoli » Unitari » Sinodo, prospettive per il futuro della Chiesa

Ac, Fiac e Umofc in cammino con il Sinodo e in preghiera per la pace

Sinodo, prospettive per il futuro della Chiesa

Giovedì 26 ottobre 2023 dalle 13.45 alle 15.00 sulla piattaforma Zoom il secondo “Incontro on line con i partecipanti al Sinodo dei Vescovi”. Promosso da Azione Cattolica Italiana, Forum Internazionale di Azione Cattolica (Fiac) e Unione Mondiale delle Organizzazioni Femminili Cattoliche (Umofc).
Un appuntamento di preghiera e riflessione con alcuni partecipanti alla XVI Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi, Prima sessione, che sabato 29 ottobre concluderà i suoi lavori.

Dopo il primo Incontro tenutosi Mercoledì 18 ottobre con a tema “La Chiesa sinodale, testimone profetica della riconciliazione e artigiana della pace”, questo secondo Incontro di Giovedì 26 ottobre avrà come tema “Prospettive per il futuro dall’esperienza di alcuni partecipanti all’Assemblea sinodale”.

La trasmissione on line è da via della Conciliazione 1, a Roma, sede dell’Ac italiana e del Fiac (Traduzione simultanea it-en-es-fr). Per chi intende partecipare è obbligatoria l’iscrizione al seguente LINK ZOOM 

I partecipanti all’Incontro. Uno spaccato di Chiesa universale

Coordinerà l’Incontro Monica Santamarina, Presidente Generale dell’Umofc.
È prevista la partecipazione di: Suor Maria de los Dolores PALENCIA, C.S.J. (Messico), presidente delegata; Suor Anne Béatrice FAYE, C.I.C. (Costa d’Avorio), esperta e facilitatrice; Mons. Juan Domingo-Beka ESONO AYANG, C.M.F., vescovo di Mongomo e presidente della Conferenza episcopale della Guinea Equatoriale; Mons. Franco Giulio BRAMBILLA, vescovo di Novara; Rev. P. Enrique FIGAREDO ALVARGONZALEZ, S.I., Prefetto Apostolico di Battambang (Cambogia); la signora Erika Sally ALDUNATE LOZA (Bolivia), testimone del processo sinodale America Latina; il signor Néstor Esaú VELÁSQUEZ TÉLLEZ (Nicaragua), testimone del processo sinodale America Latina; la professoressa Susan PASCOE (Australia), esperta e facilitatrice.
Saranno inoltre presenti: Giuseppe Notarstefano, presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italia, e Eva Fernández Mateo, invitata speciale al Sinodo, presidente nazionale dell’Ac general della Spagna e coordinatrice del Segretariato Fiac.

La guerra cancella il futuro. Stiamo dalla parte della pace

Anche con questo appuntamento, nel giorno che precede la giornata del 27 ottobre, Ac, Fiac e Umofc accolgono l’invito a pregare per la pace di Papa Francesco:
«Anche oggi il pensiero va in Israele e in Palestina. Le vittime aumentano e la situazione a Gaza è disperata. Si faccia, per favore, tutto il possibile per evitare una catastrofe umanitaria! (…).
La guerra cancella il futuro. Esorto i credenti a prendere in questo conflitto una sola parte: quella della pace; ma non a parole, con la preghiera, con la dedizione totale.
Pensando a questo, ho deciso di indire, venerdì 27 ottobre, una giornata di digiuno e preghiera, di penitenza, alla quale invito a unirsi, nel modo che riterranno opportuno, le sorelle e i fratelli delle varie confessioni cristiane, gli appartenenti ad altre religioni e quanti hanno a cuore la causa della pace nel mondo. Quella sera alle ore 18.00 in San Pietro vivremo, in spirito di penitenza, un’ora di preghiera per implorare sui nostri giorni la pace, la pace in questo mondo. Chiedo a tutte le Chiese particolari di parteciparvi, predisponendo iniziative simili che coinvolgano il Popolo di Dio».

Autore

Prossimo articolo

Articolo precedente