LA STORIA DELL'AC

Home » Articoli » Unitari » Cultura politica cercasi

Pubblicato «Dialoghi» (n. 1- 2023), la rivista culturale promossa dall’Ac

Cultura politica cercasi

Lo scenario politico nazionale mostra, ormai da anni, un grave deficit di prospettive capaci di guardare al bene comune oltre gli slogan di stampo populistico e i luoghi comuni identitari. Tale carenza, intesa come incapacità di mediare con competenza e lungimiranza fra orientamenti politico-valoriali e problemi concreti, appare legata in modo essenziale all’inadeguatezza delle culture politiche ispiratrici. Il “dossier” Cultura politica cercasi, curato da Luciano Caimi e Alfonso Lanzieri, proposto da «Dialoghi» (n. 1- 2023), offre una riflessione su tale questione, indagandone le diverse articolazioni.
I contributi che compongono il “dossier” sono: Democrazia, Europa, cattolici: note d’inizio legislatura di Piergiorgio Grassi; Politica e cultura: uscire dalla reciproca estraneità di Roberto Gatti; Fra politically correct e “nuovi diritti non negoziabili” di Francesco Viola; Politica, partiti e disintermediazione di Antonio Campati; Giuseppe Lazzati: per “pensare politicamente”, da cristiani di Luciano Caimi; Politica e cultura: un “circolo virtuoso” da ristabilire forum con Pierluigi Castagnetti, Maria Prodi, Roberta Osculati.

Oltre le pagine del “dossier”, scorrendo l’indice del trimestrale culturale promosso dall’Ac italiana in collaborazione con l’Istituto “Vittorio Bachelet” per lo studio dei problemi sociali e politici, con l’Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia “Paolo VI” e con l’Istituto di diritto internazionale della pace “Giuseppe Toniolo”, propone l’“editoriale” La forza delle preposizioni a firma della direttrice Pina De Simone. Mettere in connessione ciò che è distinto, senza uniformare, è quanto ci è chiesto nei diversi ambiti dell’esperienza. È un’arte difficile che richiede di camminare al passo con l’altro, di compromettersi nell’intreccio di storie diverse. È ciò che sta provando a fare la Chiesa nel cammino sinodale, ma è ciò che dovrebbe riscoprire anche la politica. E allora perché non ispirarsi al valore delle preposizioni?

Seguono i contributi di “primo piano”:
Il grande abbraccio traditodi Domenico Mogavero. La legge del mare, prima di qualsiasi disposizione giuridica, impone il soccorso ai naviganti, soprattutto ai naufraghi e a chi, comunque, si trova in pericolo. Ogni normativa che impedisce o limita in modo sostanziale questa esigenza infrange un dovere di solidarietà ed è da ritenere eticamente iniqua.
Volti di papato in un periodo di transizionedi Vito Mignozzi. Quali sono i principali tratti che stanno contrassegnando l’esercizio del ministero di vescovo di Roma da parte di papa Francesco? E quali elementi, emersi nella convivenza tra Benedetto XVI e Francesco, sono bisognosi di un approfondimento teologico e di una messa a punto di carattere normativo? La riflessione prova a delineare un quadro generale della questione.

Per la rubrica “eventi e idee”
La tappa continentale del Sinodo in ascolto delle “culture” di Pasquale Bua. L’articolo riflette sulla tappa continentale del Processo sinodale 2021-24. Dopo aver presentato l’apposito Documento di lavoro, pubblicato a partire dalle sintesi nazionali, l’autore individua nell’ascolto delle “culture” l’obiettivo specifico delle Assemblee continentali, auspicando che la loro convocazione preluda allo sviluppo delle “Chiese regionali” come nuovo soggetto ecclesiale.
Il rischio di acuire le disuguaglianze nel Paese di Marco Iasevoli. Tra qualche mese il reddito di cittadinanza, misura di contrasto alla povertà attualmente in vigore, per volere del Governo in carica non esisterà più. La situazione rischia di diventare esplosiva se lo stesso non manterrà fede alle promesse fatte, quali un incremento delle attività di formazione dei centri per l’impiego per nuove attività professionali e occupazione dei tanti cittadini senza lavoro.

Interessante come sempre la sezione “il libro & i libri” con i testi:
Persona e libertà. L’educazione secondo Guardinidi Giulio Osto, recensione aR. Guardini, Persona e libertà. Saggi di fondazione della teoria pedagogica.
Per una intelligenza della missione della Chiesadi Luca Micelli, recensione aS. Dianich, Di fronte all’altro. La missione della Chiesa.
Voci al plurale sulla questione femminile di Erminia Foti, recensione aC. Tintori (a cura di), Adesso tocca a noi. Donne, leadership e altri misfatti.
Un’economia per l’uomo: l’attualità di Giuseppe Toniolodi Alberto Ratti, recensione a D. Sorrentino, Economia umana. La lezione e la profezia di Giuseppe Toniolo: una rilettura sistematica.

Chiude il numero la rubrica “profili” con il contributo Vincenzo Verrastro. Politico e cristiano, tra il tempo e l’eterno di Valeria Verrastro. L’autrice tratteggia la vicenda umana e politica di Vincenzo Verrastro (1919-2004), primo presidente della Regione Basilicata, attingendo ai suoi scritti, alle sue memorie e al diario personale pubblicato dalla figlia. Ne emerge la figura di un uomo che mai cessò di cercare le vie di Dio nel suo infaticabile e generoso impegno politico.

Per ulteriori info e per abbonarsi visita il sito rivistadialoghi.it o scrivi a abbonamenti@editriceave.it tel. 06 661321 – fax 06 6620207

Autore

Prossimo articolo

Articolo precedente