Pubblicato e GRATUITO per tutti Dialoghi n.1-2020 - Basta registrarsi sul sito della rivista

Cosa ci fa comunità?

Versione stampabileVersione stampabile

Questo numero della rivista è disponibile e GRATUITO per tutti sul sito rivistadialoghi.it.
Per scaricare il pdf del numero basta registrarsi, creare il proprio Profilo Utente e procedere all'acquisto di «Dialoghi» n. 1-2020 a Zero Euro
e seguire le indicazioni che arriveranno per email.

Che cosa ci tiene insieme? A partire da che cosa possiamo sentirci una comunità, da che cosa nasce la trama di relazioni che ci identifica e ci consente di riconoscerci? Cosa vuol dire far parte di una comunità, prendere parte al suo destino, contribuire al suo costruirsi, portare il peso delle sue fatiche? Domande che assumono una particolare attualità e rilevanza mentre viviamo l’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus, che ci costringe a stare chiusi in casa per il nostro bene, limitando le nostre libertà e le nostre normali modalità di essere e fare comunità. Domande che sono al centro del Dossier “Che cosa ci fa comunità?” proposto da «Dialoghi» n. 4-2020, il trimestrale culturale promosso dall’Azione cattolica, che a breve sarà disponibile e gratuito per tutti.

Curato da Pina De Simone, direttore della rivista, il Dossier ospita i seguiti contributi: Crescono i 3CK, i con-cittadini dello ius humanum (di Sandro Calvani); Gli angeli della memoria e dell’oblio (di Piero Pisarra); Ambiguità, potenzialità e trasformazioni dell’essere comunità (di Carla Danani); Una generazione empatica e creativa (di Elena Granata); Dove la Chiesa fa casa con gli uomini (di mons. Gualtiero Sigismondi); La scatola degli attrezzi (Forum con Luisa Alfarano, Francesco Occhetta e Pierpaolo Triani).

Il numero si apre con l’Editoriale firmato dal presidente nazionale dell’Ac, Matteo Truffelli, Azione cattolica, tessuto buono per la comunità: l’Azione cattolica è stata e continua a essere un fattore di coagulo dentro il paese, un enzima capace di favorire la costruzione e il consolidamento del senso di comunità. Le scelte dello Statuto entrato in vigore il 1 novembre 1969 hanno dato forma a una singolare esperienza di condivisione e solidarietà intergenerazionale, una capillare esperienza di prossimità, di popolarità, e di protagonismo laicale.

Nella sezione Primo Piano troviamo Venti di guerra... (di Sihem Djebbi): l’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani su ordine del presidente americano Donald Trump ha riacutizzato le tensioni tra Iran e Usa. Rafforzando le strategie di destabilizzazione del nemico e di interferenza negli affari politici di paesi terzi, in un contesto regionale che non è mai stato così conflittuale.
A seguire ...Trame di pace (di mons. Antonino Raspanti): con l’incontro di riflessione e di spiritualità “Mediterraneo, frontiera di pace” le Chiese che si affacciano sul Mare nostrum hanno intrapreso il cammino indicato da Francesco: ricostruire i legami che sono stati interrotti, infondere speranza a chi l’ha perduta e sostenere la risurrezione di tutta l’area.

Per la rubrica Eventi e idee: Mounier, una memoria da riscoprire (di Giorgio Campanini): a settant’anni dalla morte di Mounier, il suo personalismo ha ancora molte cose da dire a un Occidente che sta in parte smarrendo le sue migliori tradizioni ed è alla ricerca di un nuovo se stesso. A seguire I Papi e la settima arte (di Paola Dalla Torre): fin dalle sue origini il cinema ha raccontato la figura del Papa dando vita a differenti tipologie di rappresentazione. Uno sguardo alla storia del cinema fino alle pellicole più recenti.

La sezione dedicata alle recensioni Il libro & i libri offre gli articoli: La teologia a portata di vita (di Marco Staffolani), recensione a «Chiedi al teologo, compagno di strada nel labirinto dell’esistenza» di Giuseppe Lorizio; Tenere vive le domande (di Anna Peiretti), presentazione di «Domande su Dio»; Il «metodo Rondine» per la trasformazione dei conflitti (di Luca Pighini), recensione a “Dentro il conflitto, oltre il nemico. Il «metodo Rondine»” di Luca Alici; Quale futuro per le democrazie contemporanee? (di Giuseppe Dalla Torre), recensione a «Per il futuro delle democrazie» di Gian Candido De Martin.

Chiude il numero la sezione Profili con l’articolo Vittorio Bachelet e lo stile del dialogo (di Luigi Scotti): Vittorio Bachelet è stato uomo dalla esemplare capacità di ascolto e di ricucitura. A quarant’anni dal “martirio laico”, il ricordo degli anni al Csm, insieme alle parole da lui pronunciate al momento della elezione a vicepresidente dell’organo di autogoverno della magistratura. Il quadro di un’esperienza assai complessa, ma vissuta cercando sempre motivi di condivisione, di unità e di speranza.