Essere comunità per ricucire il Paese

Conversazioni a Spello 2022. Lo scenario politico nazionale alla vigilia delle prossime elezioni politiche. Coordinati da Paolo Seghedoni, gli interventi di: Sihem Djebbi, Gianni Borsa e Giuseppe Notarstefano.
Guarda il video dell’incontro

Sabato 10 settembre presso Casa San Girolamo a Spello si è svolta la quinta edizione delle Conversazioni a Spello, appuntamento di fine estate promosso dalla presidenza nazionale di Azione cattolica. Di stretta attualità e di particolare interesse il tema scelto quest’anno: Essere comunità per ricucire il Paese.

Alla vigilia delle ormai prossime elezioni politiche del 25 settembre, si è voluto offrire un’occasione di dialogo e confronto sui temi caldi del dibattito politico, e le relative fratture e divisioni in campo, allo scopo di aiutare le persone – ha sottolineato il presidente nazionale Ac, Giuseppe Notarstefano – “ad affrontare questo passaggio della vita nazionale con responsabilità, senso critico e in maniera informata”, contribuendo “a elaborare un riflessione di metodo su come possiamo impegnarci per ricucire il Paese”.

Programma e relatori

Il programma prevedeva alle 17.30 un iniziale momento di preghiera sulla tomba di Carlo Carretto (che fu presidente dei giovani dell’Azione cattolica dal 1946 al 1952, per poi divenire un “piccolo fratello” di Charles de Foucauld, e che a Casa San Girolamo visse fino alla morte e dove oggi è sepolto). Alle ore 18 il Dialogo con Sihem Djebbi, politologa franco-tunisina, musulmana, specializzata in cooperazione internazionale, nei processi di stabilizzazione e pacificazione, in Islam e dialogo interreligioso e interculturale. Attualmente insegna presso l’Istituto di Studi Politici di Parigi, l’Università Sorbona-Parigi 13 e Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (sezione San Luigi). Gianni Borsa, giornalista, corrispondente da Bruxelles per l’agenzia di stampa Sir. Dirige il mensile «Popoli e Missione» e la rivista storica «Impegno» della Fondazione «Don Primo Mazzolari». È presidente dell’Ac ambrosiana. Giuseppe Notarstefano, presidente nazionale dell’Ac, economista, ricercatore di Statistica Economica e docente di Econometria presso l’Università LUMSA. È stato componente del Consiglio scientifico organizzativo delle Settimane Sociali dei Cattolici e ha collaborato al gruppo esperti dell’Ufficio nazionale per i problemi sociali ed il lavoro.

Temi in discussione

Tra i nodi su cui si è sviluppata la discussione: – Lo scenario politico italiano a pochi giorni dal voto e le spaccature che hanno caratterizzato la campagna elettorale sin dalla sua apertura; – Il ruolo delle associazioni come “corpi intermedi” e quale la loro prospettiva di funzione per tenere insieme un Paese che appare sempre più diviso; – La libertà di espressione come fondamento della nostra democrazia; – Da credenti, in che modo possiamo contribuire a “ripulire” il dibattito pubblico e quale supporto possiamo dare a un processo di pacificazione sociale; – Da elettori, a quale responsabilità siamo chiamati?Come associazione – e insieme ad altre associazioni – che responsabilità abbiamo?

Autore articolo

Redazione

Prossimo articolo