Anno associativo 2012-2013

Versione stampabileVersione stampabile
Nell'anno associativo che partirà a settembre sono diversi i punti di riferimento da prendere in consegna:
  • i cinquant’anni dall’apertura del Concilio Vaticano II e i venti dalla pubblicazione del Catechismo della Chiesa cattolica, che costituiscono per la nostra associazione un’occasione preziosa per rinnovare l’impegno ad educare alla fede e per andare sempre più alle radici del nostro credere e del nostro essere cristiani chiamati a vivere la sequela Christi insieme, in Ac.
  • l'indizione dell’Anno della Fede, che vuole essere un «invito a un’autentica conversione al Signore, unico Salvatore del mondo», un invito che richiede una risposta consapevole e autentica per accogliere il dono della fede e per imparare giorno dopo giorno a professare, con la nostra vita, l’appartenenza al Signore Gesù e alla sua Chiesa.
In questo secondo anno del triennio siamo chiamati quindi ad accogliere e a vivere il dono della comunione, che nasce da un atteggiamento di fiducia nella Chiesa, a partire dalle nostre Chiese locali.

Ci aiuteranno le costituzioni conciliari: Sacrosanctum Concilium, Lumen Gentium, Gaudium et spes, Dei Verbum, e in particolare il Decreto sull’apostolato  del laici, Apostolicam Actuositatem. Sono il fondamento da cui partire per riscoprire la nostra identità e motivarne le scelte.

In fase di programmazione, può essere utile avvalersi dei seguenti materiali allegati:
  • la presentazione al testo personale del prossimo anno del Presidente nazionale, Franco Miano;
  • Franco Miano, "Nuovi gesti e parole per vivere il Vangelo" in “Segno”  luglio/agosto 2012;
  • "Ecco ora il momento favorevole, Santi nel quotidiano" Orientamenti per il triennio 2011-2014;
  • il manifesto unitario e quello dell'Acr

L'Acr, poi, come ogni anno presenta per tempo l'inno, il video e i bans per iniziare subito a ritmo di musica. Tutto quanto serve per il cammino dei ragazzi si può scaricare all'indirizzo www.azionecattolica.it/settori/ACR

Ovviamente, gli strumenti indispensabili per trasformare in un concreto percorso questi intenti programmatici sono i cammini formativi annuali realizzati dai settori e dall'Acr. I testi 2012/2013 sono già pronti, le diocesi e le parrocchie possono prenotarli presso l'Ave.

Il nuovo anno associativo, lo ricordiamo, avrà un forte e simbolico momento d'inizio l'11 ottobre: in quella data, che celebra i cinquant'anni dall'inizio del Concilio Vaticano II, l'Ac sarà impegnata a vivere questo anniversario nelle nostre Chiese locali ma anche a Roma, in Piazza S. Pietro, per confermare la nostra fedeltà alla Chiesa e al Papa e per fare memoria della storica fiaccolata dell'11 ottobre 1962.

Date voi stessi da mangiare In cerca d'autore