Le notizie in Primo piano

  • L’Ue tenga fede ai “valori europei” che predica

    Il dovere di accogliere

    02/09/2021 - 09:20

    Oggi è l’Afghanistan ieri era la Siria, da sempre l’Africa e in particolare il Sahel. Forse dovremmo accettare, una volta per tutte, per noi e per le generazioni a venire che migrare non è un fenomeno passeggero, un incidente nella storia umana, ma qualcosa con cui convivere, certo da gestire e magari meglio di come si è fatto, che non può essere risolto con la forza, con muri e filo spinato. Per non dire del fatto che sempre più di frequente ad alzare muri e stendere filo spinato, di ferro e di parole, sono Stati che solo qualche ora prima hanno celebrato i “valori europei”. Per nostra fortuna la storia ci dice che prima o poi anche i muri crollano e i confini impenetrabili si svelano porosi e che non esiste tecnologia al mondo che possa impedire ad un essere umano di cercare un luogo migliore dove poter vivere e dare un futuro a sé e ai propri figli.

    Condividi
  • Giornata nazionale per la Custodia del Creato

    È tempo di costruire una vita nuova

    01/09/2021 - 09:40

    Oggi primo settembre celebriamo la 16ª Giornata nazionale per la Custodia del Creato. “Camminare in una vita nuova (Rm 6,4). La transizione ecologica per la cura della vita” è il tema dell’anno e del Messaggio dei vescovi italiani per l’occasione. Con la Giornata ha inizio il Tempo del Creato, il tradizionale momento ecumenico di risanamento e speranza, voluto da papa Francesco, ricco di eventi, che terminerà il 4 ottobre, festa del poverello di Assisi. L’appuntamento di questo primo settembre 2021 vede la Chiesa che è in Italia in cammino verso la 49ª Settimana Sociale dei cattolici italiani, che come noto si interrogherà su “Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro, futuro. #tuttoèconnesso”. La strada che conduce a Taranto richiede a tutti un supplemento di coinvolgimento. Occorre contrastare, presto ed efficacemente, quel degrado socio-ambientale che si intreccia con i drammatici fenomeni pandemici di questi anni.

    Condividi
  • L’Azione cattolica partecipa al Congresso eucaristico internazionale - Budapest 5-12 settembre 2021

    L’Eucarestia al cuore della proposta Ac

    31/08/2021 - 10:06

    Da 5 al 12 settembre, la capitale ungherese ospiterà il 52° Congresso eucaristico internazionale. Come motto del Congresso, è stato scelto il versetto del Salmo 86 (87): «Sono in te tutte le mie sorgenti». Al centro dell’appuntamento, confermare la fede dei credenti, ricostruire l’identità della comunità cristiana mediante una nuova evangelizzazione, approfondire la comunione con Cristo e con i fratelli, lavorare alla riconciliazione fra i popoli. Ed anche per rinsaldare il dialogo tra i cristiani, nella certezza che sono più le cose che ci uniscono di quelle che dividono. Papa Francesco presiederà la Celebrazione eucaristica di chiusura. Le Ac del mondo saranno presenti attraverso il Forum internazionale di Azione cattolica (Fiac) che per l’occasione propone alcune iniziative on line. In particolare, venerdì 10 settembre alle 17.30 (ora italiana) webinar su “L’Eucarestia al cuore della proposta di formazione dell’Azione cattolica per laici discepoli missionari. Qui il format per l’iscrizione.

    Condividi
  • Piccoli comuni. Misure ad hoc contro emarginazione e spopolamento

    La trama vitale

    31/08/2021 - 09:17

    Ci si prova ma la lotta è impari. Qualche volta ci si riesce. Per le capacità di qualche intelligente e lungimirante amministratore o perché a volte i figli ritornano sui passi dei padri e dei nonni a sfidare tutto e tutti, la sorte e la burocrazia. Ma il più delle volte la partita è persa ancor prima di iniziare. Tecnicamente si chiama “spopolamento” ma se parli con i giovani che ancora resistono ti dicono che è “una fuga in piena regola” che da anni, da una generazione almeno, colpisce i 5.521 comuni italiani con meno di 5000 abitanti (dato Istat dell’1/1/2021) e che rapidamente sta mettendo in ginocchio le comunità e “desertificando” i territori. Si fanno le valige da luoghi il più delle volte bellissimi dove le case costano poco, ma come si fa a metter su famiglia se non c’è lavoro, se non c’è una prospettiva di futuro che tradotto in termini di infrastrutture significa che non c’è nemmeno un bene ormai primario come una connessione a internet. E poi perché aprire un’attività dove non c’è mercato, dove nessuno compra perché soldi non ne girano.

    Condividi
  • Video. ll Presidente nazionale dell’Ac ad Askanews sulla Settimana sociale Cei

    Antifragilità per ripartire

    30/08/2021 - 08:27

    “Parliamo tanto di transizione ecologica, ma la transizione è ancora troppo lineare: la trasformazione è qualcosa di più complesso, più profondo, perché quello che dobbiamo fare non è soltanto una pennellatura di verde nei nostri modelli produttivi, è qualcosa che richiede un esigente cambiamento del modo di vivere delle persone”. Lo afferma Giuseppe Notarstefano, Presidente nazionale dell’Azione cattolica, in una video-intervista che fa parte di una serie che Askanews ha realizzato in vista della 49esima Settimana sociale dei cattolici italiani, intitolata “Il pianeta che speriamo”, che si svolgerà a Taranto dal 21 al 24 ottobre prossimi. Ambiente, lavoro, futuro, tutto è connesso, sottolinea la Conferenza episcopale italiana. Per il suo intervento, il presidente Notarstefano ha scelto una parola-chiave, antifragilità.

    Condividi
  • Ciao, don Francesco! Il tuo sorriso non ci lascerà mai

    29/08/2021 - 20:40

    È tornato questa mattina tra le braccia del Padre don Francesco Silvestri, sacerdote della diocesi di Belluno-Feltre, dal 2001 al 2005 assistente nazionale in Azione cattolica, al Msac e al Settore giovani. Aveva 57 anni e negli ultimi due aveva dovuto affrontare una dolorosa malattia. Don Francesco è morto come è vissuto: rimanendo fedele al Signore e mettendosi con fiducia e speranza nelle sue mani. Preparandosi all’incontro finale, aveva voluto pregare così: “Morte che ardi d’inquietudine, come alba rosata, quando arrivi luminosa e silenziosa al mio porto: bacerò la tua bocca intirizzita e sulla soglia del mio addio, il bacio immenso di Dio mi porgerai, o morte morta”. I funerali di don Francesco si terranno mercoledì 1 settembre alle 15 nella Cattedrale di Belluno. La Presidenza nazionale e tutta l’associazione si stringono con la preghiera alle sorelle e ai parenti tutti, nella certezza di Gesù Risorto. Il ricordo di Mariacarmela Aragona e Simone Esposito, segretari nazionali Msac 2002-2005.

    Condividi
  • Il rapporto tra scienza e verità e tra politica e bene comune

    Piccola fenomenologia del negazionismo

    27/08/2021 - 08:46

    di Luigi Alici* - È nata una nuova corporazione. D’ora in avanti, in presenza di passaggi delicati nel processo di riforme e modernizzazione del Paese, non si dovrà più parlare soltanto di lacci e lacciuoli prodotti da resistenze corporative medievali. No, finalmente abbiamo una corporazione nuova e all’altezza dei tempi: la corporazione dei negazionisti e dei no vax. Ne sentivamo la mancanza. Ciò che li accomuna, oltre un appello piuttosto vago all’autonomia individuale, è un enorme cartello dei NO: no alla politica, no alla scienza, no alle leggi che limitano gli spazi della vita privata (ma quali leggi non lo fanno?), no agli “esperti”, no agli istituti di ricerca, no all’informazione ufficiale. Si tratta di una galassia estremamente frastagliata, ecco una piccola fenomenologia.

    Condividi
  • Per costruire una spiritualità laicale che aderisca alla vita di ogni giorno

    Casa San Girolamo: il pozzo e il giornale

    24/08/2021 - 09:10

    di Gianluca Zurra* - Per troppo tempo si è pensato che la spiritualità fosse una parentesi rispetto alla quotidianità della vita, che l’interiorità si identificasse con una forma di fuga dalla realtà o di generico intimismo rispetto agli affetti e alle responsabilità di ogni giorno. Forse è arrivato il momento – ed è questo – in cui lasciarci incantare e cambiare una volta per tutte dallo stile di Gesù, che non può pronunciare il nome di Dio, il Padre, se non tramite le relazioni che vive, il contatto con le cose, la profondità dei corpi, la ricchezza dei colori, la cura dell’ospitalità. Il Figlio di Dio non guarda il mondo dall’alto, ma lo attraversa con occhi riconoscenti, lo tocca con mani delicate, operose e accoglienti, lo ascolta percependo i fremiti nascosti delle fatiche e delle gioie di ciascuno, lasciando che il cuore pianga per le ingiustizie e batta forte per ogni buona sorpresa dello Spirito.

    Condividi
  • Promossa da The Economy of Francesco (EoF), marcia globale contro la repressione dei Talebani

    “Le donne afgane esistono”. Together we stand!

    23/08/2021 - 11:08

    L’Azione cattolica sostiene l’iniziativa promossa da Economy of Francesco (EoF). Sabato 28 agosto, invita a scendere in piazza al grido di “Le donne afgane esistono – Together we stand” in una sorta di marcia globale a favore delle donne e delle bambine dell’Afghanistan, nuovamente sotto la morsa della repressione da parte dei Talebani. Perché, purtroppo, come in tutti i conflitti e gli scenari di guerra, a pagare il prezzo maggiore sono sempre le donne, a prescindere dalla loro età. E, le Afgane sono di nuovo schiave, private dei loro diritti e delle loro libertà, anche se con coraggio, nelle strade di Kabul continuano a lottare per i loro diritti al grido di “Sostenete la nostra voce! Non ci fate sparire. Mondo, riesci a sentirci?”. Per informazioni e aggiornamenti: https://francescoeconomy.org/it/ @francescoeconomy

    Condividi
  • Afghanistan. Appello delle 100 organizzazioni di “Per un nuovo welfare”

    Corridoi umanitari e disponibilità all’accoglienza

    18/08/2021 - 10:03

    Le Organizzazioni della Società civile riunite nella Rete denominata Per un nuovo Welfare dichiarano la loro immediata disponibilità a farsi parte attiva per allestire in breve tempo un sistema di corridoi umanitari dall’Afghanistan verso l’Italia, per ospitare i dissidenti e i perseguitati del regime talebano. «Non possiamo stare a guardare impotenti ad una nuova e più tragica Srebrenica, lasciando da sola la società civile afghana», si legge nella Nota per la stampa, sottoscritta da tutte le 100 realtà aderenti alla Rete. «Come tutti, prendiamo atto del fallimento dell’operazione militare voluta dagli USA ed appoggiata dalla NATO e che fu chiamata originariamente “Infinity Justice” (giustizia infinita) da George W. Bush e che, solo dopo, per ragioni diplomatiche, fu ribattezzata “Enduring Freedom” (libertà duratura). Le immagini di questi giorni fotografano impietosamente come venti anni di inutile guerra non hanno riportato né la giustizia, né la libertà per l’Afghanistan.

    Condividi
  • Disponibile on line il nuovo numero di Segno nel mondo

    Azione cattolica, ripartiamo insieme

    17/08/2021 - 16:47

    È disponibile on line il numero 3/2021 di Segno nel mondo. In apertura propone l’intervista al nuovo presidente nazionale di Ac, Giuseppe Notarstefano (già anticipata su questo sito), e la conoscenza dei nomi e dei volti della nuova Presidenza nazionale. E sempre nella sezione “Orizzonti di Ac” il giornale ospita un’intervista a Franco Miano in vista della prossima Settimana sociale di Taranto. Ricco di contributi, il dossier sulla scuola. Dopo un anno a dir poco tribolato, la scuola – alunni, insegnanti e famiglie – inizia a pensare alla ripartenza di settembre. Ne parla con Segno nel mondo il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, che avverte: «Non dobbiamo tornare alla scuola di prima, ma costruire una nuova normalità che non dimentichi quanto è successo e, soprattutto, non lasci indietro nessuno». Il dossier si arricchisce dei contributi del giornalista Paolo Ferrario, della segreteria nazionale Msac, del “docente digitale” Maurizio Semiglia e del pediatra Alberto Villani. E poi, ancora, storie, volti e riflessioni dal mondo, dall’Europa, dal Paese e dalla vita della Chiesa. In particolare: il punto sulla Conferenza per il futuro dell’Europa; la crisi dimenticata della Colombia; una piccola guida al “greenwashing”, ovvero il deludente fenomeno delle finte transizioni ambientali; la bella storia di Jack e dei “corridoi universitari”. Chiude il numero una riflessione sulla categoria della cura che è al centro del Progetto formativo dell’Azione cattolica, mentre gli assistenti nazionali di Ac ci guidano a un cammino interiore sui sentieri della speranza, indagando il dinamismo della memoria biblica.

    Condividi
  • Dal blog di «Dialoghi»

    Quale riforma?

    16/08/2021 - 11:08

    di Piero Pisarra - Come papa Francesco ricorda spesso, per la Chiesa questo non è tempo di gattopardismi. A patto di essere inventivi e di liberarsi della zavorra in ogni sua forma, la crisi potrà allora essere una chance: l’occasione propizia, il kairós per tornare a interrogarsi, secondo, il programma del Sinodo, sul senso della missione, senza perdere di vista la comunione e la partecipazione. E senza scorciatoie, perché non può esserci conversione e rinascita senza un’analisi accurata di ciò che ha reso “inaudibile” o incomprensibile il messaggio cristiano.

    Condividi
  • Ciascuno è protagonista del suo tempo, ne ha la responsabilità

    Sino in cima

    30/07/2021 - 11:04

    Chiusi i balconi e riposte le chitarre, al tempo in cui ci sentivamo più vicini e più uniti, ci siamo ritrovati a dividerci, ieri come oggi, tra vax e no-vax, con lo spessore di spirito e di argomentazioni di una partita a calcetto. Siamo tornati alle pulsioni e alle presunzioni di sempre. E allora, mentre il termometro continua a salire, proviamo a prenderci un po’ di tempo in queste lunghe giornate d’estate per andare controcorrente, per riflettere, senza l’ansia dei giorni feriali e cercando di portare lo sguardo in alto, sino in cima. Riscopriamoci parte e protagonisti di una Chiesa, di un Popolo capace di superare gli egoismi, di sradicare le erbacce dell’intolleranza e dell’odio e di annunciare con coraggio il Vangelo.

    Condividi
  • Date, luoghi e destinatari delle proposte nazionali

    Estate, tempo di Ac

    29/07/2021 - 18:31

    L’estate è da sempre un periodo importante per tutta la nostra Associazione: è occasione per fermarci a rendere grazie di quanto di bello abbiamo vissuto, per approfondire la nostra spiritualità e la nostra formazione, ma anche per immaginare nuove strade per essere in cammino con i nostri fratelli, di avere cura di coloro che ci sono affidati. È il tempo giusto per rinnovare o rinfrescare quel tessuto di relazioni messo alla prova dalla pandemia, ma che ci ha tenuto insieme. Vi invitiamo, allora, a non esitare: ad incontrare – virtualmente o fisicamente – tutti i soci delle vostre Associazioni diocesane, invitando le Associazioni territoriali a fare lo stesso; a conoscere o ritrovare quelli delle diocesi a voi vicine, promuovendo gemellaggi interdiocesani e valorizzando la ricchezza dei legami regionali. All’interno, la locandina che racchiude date, luoghi e destinatari delle proposte estive degli adulti, dei giovani, dell’Acr, del Mlac e del Msac. E le iniziative di Casa San Girolamo a Spello.

    Condividi
  • G20 di Napoli e summit Onu sui Sistemi alimentari

    Clima e fame nel mondo: le scommesse del futuro

    28/07/2021 - 10:57

    di Gianni Di Santo - Clima e fame nel mondo. Due facce di una stessa medaglia, come ha dichiarato recentemente il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres: la fame è in aumento da diversi anni in molte aree del pianeta e «il cambiamento climatico è sia un motore che una conseguenza della fame. La nostra guerra con la natura include un sistema alimentare che genera un terzo di tutte le emissioni di gas serra. Lo stesso sistema alimentare è anche responsabile fino all’80% della perdita di biodiversità. E la fame alimenta i conflitti. In breve, affrontare la fame e la malnutrizione non può essere fatto in isolamento da altre sfide globali».

    Condividi