Iniziativa Ac della diocesi di Macerata per la Quaresima

#40cosebelle per raccontare la speranza

Versione stampabileVersione stampabile

«Cari fratelli e sorelle, ogni tappa della vita è un tempo per credere, sperare e amare. Questo appello a vivere la Quaresima come percorso di conversione, preghiera e condivisione dei nostri beni, ci aiuti a rivisitare, nella nostra memoria comunitaria e personale, la fede che viene da Cristo vivo, la speranza animata dal soffio dello Spirito e l’amore la cui fonte inesauribile è il cuore misericordioso del Padre»: così papa Francesco chiude il Messaggio per la Quaresima, che prende spunto dal passo del vangelo di Matteo (20,18): “Quaresima: tempo per rinnovare fede, speranza e carità”.

Attraverso il Messaggio il papa invita a raccontare “solo cose belle” ed in questo tempo ancora pandemico l’Azione cattolica diocesana propone un modo “creativo” e bello per vivere la Quaresima, da mercoledì 17 febbraio, riprendendo lo slogan di qualche anno fa: “Va’ e racconta quello che il Signore ti ha fatto”, nella consapevolezza che chi ha incontrato il Signore, è stato toccato nel cuore e cambiato da questa esperienza; non può tenerla per sé, ma la deve raccontare, con semplicità, per arricchire anche gli altri, come hanno fatto la donna di Samaria e l’uomo guarito dalla lebbra.

Nel ritmo frenetico delle giornate facciamo le cose meccanicamente e copriamo la bellezza dei doni che riceviamo, con le durezze, le fatiche, i problemi che inevitabilmente incontriamo. Il mondo in cui siamo immersi non ci aiuta a leggere ciò che di bello c’è nella nostra vita e nella nostra storia, né tanto meno a raccontarlo. Il distanziamento sociale ha favorito il rifugiarsi negli spazi digitali che, però, ci hanno privato, in alcuni casi, dell’esperienza dell’incontro, del confronto, ed anche dello scontro costruttivo.

Davanti a questi fenomeni vogliamo proporre una lettura diversa della realtà con immagini e parole di bellezza che escono dal cuore. Perciò l’Azione cattolica diocesana, per la Quaresima 2021, propone uno sguardo diverso sulla quotidianità, per non lasciar cadere i piccoli doni di bellezza, serenità, saggezza, che anche le più semplici esperienze quotidiane ci possono regalare.
Vogliamo raccontare #solocosebelle attraverso il blog (www.azionecattolicamacerata.blogspot.com) e i canali social dell’Azione cattolica diocesana (facebook.com/azionecattolicamacerata, instagram.com/a.c.macerata): per 40 giorni, ogni giorno, pubblicheremo foto che raccontano lo stupore di avere scoperto che c’è del bello nella nostra quotidianità, un “di più” che ci può aiutare a vivere l’ordinario in modo nuovo; ogni immagine sarà commentata da un versetto tratto dal Vangelo del giorno. Meditare sulla bellezza che ci viene donata porterà una luce di gioia, di amicizia, di gratitudine, di simpatia, di vicinanza, di tenerezza, di serenità.
Tutti possono accogliere la proposta e partecipare a questa iniziativa: utilizzando l’hashtag #40cosebelle.
Questo gesto permetterà di prepararci alla Pasqua leggendo la presenza del Signore nel mondo e raccontando la bellezza nella nostra vita. Soprattutto, sarà un piccolo segno per riempire di bellezza quegli spazi digitali che hanno bisogno di una parola di speranza.

La presidenza diocesana Ac di Macerata