Ho un popolo numeroso in questa città. XVII Assemblea nazionale - 25 aprile - 2 maggio 2021

L’iniziativa promossa dalla Fondazione Forum delle associazioni familiari

#1euroafamiglia: facciamo rete

Versione stampabileVersione stampabile

L’Azione cattolica sostiene e invita a promuovere #1euroafamiglia: la campagna di raccolta di micro donazioni per aiutare le famiglie in difficoltà economica temporanea, promossa dalla Fondazione Forum delle associazioni familiari, una realtà nata dalla rete del Forum delle associazioni familiari. Attraverso un impegno minimo di 1 euro, si potranno aiutare migliaia di persone che in questo periodo stanno avendo problemi a pagare la rata del mutuo o le bollette e stanno dando fondo ai loro risparmi. Il progetto non si ferma all’aiuto economico ma, attraverso una rete di consulenti familiari e associazioni specializzate, offre a chi ne avrà bisogno servizi di supporto per qualsiasi necessità familiare. L’idea è quella di dare non solo soldi, ma di creare una rete di “famiglie per le famiglie” che si supportano vicenda.

L’iniziativa nasce da una lettera di un’operatrice sanitaria, la quale, durante il lockdown dovuto alla pandemia, si rendeva disponibile a destinare il suo compenso lavorativo extra a famiglie in sofferenza economica. Da quella lettera altre persone si sono unite chiedendo alle associazioni del Forum delle associazioni familiari la possibilità di dare il loro contributo. Così è nato il Fondo famiglie, con l’obiettivo di raccogliere donazioni, ricevere richieste di aiuto e seguire i casi più urgenti.

Come funziona?. È stato realizzato il sito www.fondofamiglie.org: in homepage c’è scritto “Partecipa”, cliccando si può donare. Le persone anziane, con meno dimestichezza su internet, o i bambini del catechismo possono andare a donare l’euro mensile in parrocchia. Un ruolo importante lo avranno anche i social: «Le infografiche del progetto saranno condivise sulle pagine Facebook delle associazioni che aderiscono al Forum, l’iniziativa sarà fatta conoscere anche tramite WhatsApp e con incontri su Zoom. Domanderemo alle famiglie che donano di farsi promotrici del progetto» ha spiegato al Sir il presidente della Fondazione e del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo.

Un aspetto fondamentale del progetto è la sinergia con la Rete che ascolta, progetto della Chiesa italiana, promosso dall’Ufficio nazionale per la pastorale della famiglia, dal Servizio nazionale per la pastorale delle persone con disabilità e dalla Caritas Italiana, in collaborazione con la Conferenza dei consultori familiari di ispirazione cristiana e l’Unione consultori italiani prematrimoniali e matrimoniali. Le famiglie in difficoltà temporanea potranno telefonare al numero 06.81159111, curato dalla Rete che ascolta, che “valuterà il problema e la risposta necessaria, attraverso un consultorio della Rete oppure una presa in carico della Caritas o un aiuto attraverso il Fondo famiglie”.

Più in generale, un’apposita Commissione di valutazione (composta dal CdA della Fondazione Forum delle associazioni familiari) verificherà la rispondenza dei requisiti della famiglia richiedente, dandole accesso ai benefici del Fondo famiglie e seguendone la situazione fino alla risoluzione della criticità. La rete di supporto su cui poggia #1euroafamiglia è costituita da circa 300 consulenti familiari, che fanno riferimento a 596 associazioni, attive da anni sul territorio nazionale e a livello regionale e locale, in rappresentanza di quasi 4 milioni di famiglie.