Vice-presidente per il Settore Giovani: Michele Tridente (2014-2017)

Versione stampabileVersione stampabile

Accierrino, giovanissimo e oggi giovane di AC, ho incontrato l'associazione in terza elementare nella mia parrocchia di Tursi, un piccolo paese in provincia di Matera, sede della diocesi di Tursi-Lagonegro. A livello parrocchiale, sono educatore, responsabile parrocchiale ACR (triennio 2008-2011) e giovani (triennio 2011-2014). Nel triennio 2008-2011, sono consigliere diocesano per l'ACR e membro di equipe. Nel triennio 2011-2014, dopo essere stato eletto consigliere diocesano del settore giovani, sono stato nominato presidente diocesano. A febbraio 2014, sono confermato presidente diocesano per un secondo triennio. Dal 2013 sono collaboratore centrale e membro dell'equipe nazionale del settore giovani. Con la XV assemblea nazionale, sono eletto consigliere nazionale e il 21 giugno sono eletto dal Consiglio Nazionale vicepresidente nazionale per il settore giovani. L'AC è stata ed è per me la più grande “palestra” di vita ecclesiale, luogo di maturazione della fede, di amicizie vere e belle, di responsabilità condivisa. Da studente fuorisede a Roma, dal 2011 ho animato il gruppo degli universitari lucani di Azione Cattolica, che, ormai da tre anni, mensilmente si incontra per proseguire il cammino formativo e di amicizia iniziato da tanti nelle proprie associazioni parrocchiali, prima di partire per frequentare l'università a Roma. Laureato triennale in Economia dei mercati e degli intermerdiari finanziari presso l'Università di Roma -Tor Vergata, attualmente frequento l'ultimo anno della laurea magistrale in finanza quantitativa presso la stessa Università. Sono anche appassionato di economia civile e finanza etica, tema della mia tesi triennale e credo fortemente che ciascuno di noi, nel suo piccolo, con le sue scelte quotidiane, può contribuire a un'economia più giusta a servizio dell'uomo.