Vice-presidente per il Settore Giovani: Lucia Colombo (2014-2017)

Versione stampabileVersione stampabile

Nata il 13 dicembre 1985, a Torino, acierrina da sempre, poi giovanissima e giovane nella parrocchia di S. Grato, a Saluggia, ho iniziato a collaborare in parrocchia come educatrice Acr, poi come educatrice giovanissimi e giovani. Sono stata responsabile parrocchiale per il Settore Giovani e quindi presidente. Ho fatto parte dell'equipe Acr della diocesi di Vercelli e in seguito di quella Giovani, per poi diventare vice-presidente diocesano per il Settore Giovani.

A livello nazionale, ho fatto parte della Commissione Affettività e sono stata chiamata nella Commissione Testi per il sussidio giovanissimi, della quale, nel 2012, sono diventata coordinatrice. Dal 2012 sono anche membro dell'Equipe Nazionale del Settore Giovani. Sono stata eletta consigliere nazionale durante la XV Assemblea e il 21 giugno scorso vice-presidente per il Settore Giovani dal Consiglio nazionale. Figlia unica, mi sono laureata in Lingue e Letterature Straniere e abilitata all'insegnamento tramite il primo ciclo di TFA ordinario. Nel mio cuore c'è sempre stato il desiderio di insegnare. Non solo per dare la possibilità di conoscere una lingua utile, o aprire mondi a cui il genio, la fantasia e la perspicacia di grandi artisti, politici, giornalisti di lingua inglese del presente e del passato hanno saputo dar vita, ma anche e soprattutto per poter accompagnare gli studenti che mi sono affidati per un tratto di strada. Ed è così che ho collaborato con l'Università delle Terza Età di Chivasso, una cittadina vicina al mio paese, e ho preso parte ad un progetto di insegnamento delle lingue e di integrazione culturale promosso dall'Università degli Studi e dal Comune di Torino, all'interno di una serie di scuole elementari cittadine a composizione fortemente multietnica (Barriera di Milano, San Salvario...), prima di cominciare il mio percorso di insegnante in alcune scuole medie e superiori della provincia.