Spiritualità

La contemplazione apre alla speranza

19 aprile 2017

di Marco Ghiazza - Dietro l’umiliazione della croce, dietro le apparenti sconfitte dei miti e di coloro che amano gratuitamente c’è sempre la vittoria della vita, della pace, della giustizia. Essere “evangelizzatori con Spirito” è un modo, il nostro modo, per crescere in umanità e cercare l’unità di vita attorno al Vangelo. Prosegue, con il terzo articolo a cura dell’assistente nazionale dell’Acr, la riflessione della rubrica annuale sul “credere” oggi.

La Regola, un’occasione di crescita

18 aprile 2017

di Emilio Centomo - Essenziale, flessibile, personale: la Regola è il modo concreto con il quale mettiamo in atto, per un tempo preciso e limitato, le nostre decisioni fondamentali, prese in risposta alla chiamata del Padre, con l’aiuto dello Spirito che ci guida. Essa dà unità e orientamento alla nostra vita e armonizza la molteplicità di impegni e occupazioni della vita laicale.

L’“ottimismo” di Dio

13 aprile 2017

di Antonio Mastantuono - Gerusalemme era addormentata nel silenzio: il chiasso del mercato, del baratto e dei tradimenti aveva lasciato il posto alla malinconia di una notte diversa da tutte le altre. Nelle osterie deserte non si parlava d’altro che di quel gruppo che, tutto d’un tratto, era fuggito in preda alla paura. Gerusalemme sembrava aver perso nell’arco di poche ore il volto che le aveva regalato celebrità. I discepoli si erano nascosti dopo aver smarrito le tracce di quell’Uomo che, aggrappato ad un legno, s’inerpicava solitario sulla nuda collina della città...

La rivoluzione del cuore parte dalla Parola

17 marzo 2017

di Tony Drazza - Uscire, incontrare, camminare, vivere in fraternità: sono tutti verbi che danno senso alla missione, ma questa può iniziare solo dopo aver fatto “l’incontro della vita”. Ecco perché – spiega l’assistente nazionale per il settore Giovani di Ac in questo secondo articolo per la rubrica annuale sul “credere” – «dovremmo essere in grado di saper “riaccendere fuochi”, di ridire il coraggio della nostra scelta e del nostro servizio, di andare in ogni luogo per creare quel terreno e cuore fertile dove la fede può rifiorire»

La nostra Regola è… il Vangelo

11 marzo 2017

di Emilio Centomo - Una Regola per la vita spirituale non dovrà essere molto elaborata: le scelte essenziali dell’esistenza quotidiana, impegni precisi, alcuni strumenti. L’importante è seguire Gesù. Solo così possiamo coltivare uno sguardo contemplativo sulla nostra vita, sulla realtà sociale, ecclesiale, associativa. Per poi affidarci al Signore e seguirlo sui passi, a volte incerti, della vita.

«Convertitevi e credete al Vangelo»

1 marzo 2017

di Antonio Mastantuono* - Riposte nell’armadio le maschere e archiviate le ricette delle frappe siamo invitati a iniziare il cammino quaresimale, con l’austero rito delle ceneri. In fila, con il capo chino, una mano poserà sul nostro capo un pizzico di cenere, e una voce ripeterà per noi le parola con cui Gesù iniziò la sua predicazione: «Convertitevi e credete al Vangelo». Accogliere questo invito di Gesù significa cambiare con coraggio la nostra vita, il nostro modo di pensare e di conseguenza contribuire anche al cambiamento del mondo nel quale viviamo, perché se qualcosa cambia dentro di noi, nel nostro modo di relazionarci con gli altri, nel nostro stile di vita, qualcosa cambierà anche intorno a noi.

Riconoscere il Signore nella vita di ogni giorno

17 febbraio 2017

di Emilio Centomo - Cos’è la vita spirituale? Non è la cittadella dell’anima e non richiede di staccare la spina dall’esistenza terrena. È parte integrante del nostro essere, perché «solo nelle pieghe della quotidianità incontriamo il Signore». Sul mensile Segno e sul portale Ac un appuntamento con la spiritualità che ci accompagnerà per tutto il 2017. Un percorso e quattro “strumenti”: Taccuino, Regola, accompagnamento e discernimento. Punti di riferimento: la Parola che illumina la vita, l'esperienza ecclesiale e associativa, la scelta preferenziale dei poveri, la preghiera, la vita quotidiana e laicale.

Con Carretto. Al di là delle cose

16 marzo 2016

di Barbara Garavaglia - L’attrice Ancilla Oggioni porta in scena le parole e la spiritualità di fratel Carlo. Un’occasione per entrare in quel deserto nel quale Carretto scelse di lasciarsi inebriare dal silenzio, dalla Parola, lasciando, come sottolinea la protagonista, “un vuoto dove riscoprire Dio”. Prossime date: 19 marzo al teatro Cenacolo Francescano di Lecco, 25 marzo a Uppello (Foligno), 2 e 3 aprile al Rosetum di Milano, 24 aprile a Spello. Parrocchie o gruppi possono contattare Ancilla Oggioni al numero 339.19.90.143.

Un viaggio di “solo ritorno”

10 febbraio 2016

don Marco Ghiazza* - Se ci presentassimo in una biglietteria o in un’agenzia di viaggi per prenotare un viaggio di “solo ritorno” ci prenderebbero per matti. Neppure on-line avremmo una possibilità diversa. Eppure oggi iniziamo un viaggio di “solo ritorno”. Perché chiamare così la Quaresima nella quale entriamo con il gesto dell’imposizione delle Ceneri? Perché questo tempo ci invita a ritornare. A chi, a che cosa? Tre possibili direzioni: a Dio; agli altri; a lottare. (continua)

Per approfondire la Laudato si’

5 novembre 2015

Vi suggeriamo un bellissimo percorso di riflessione e preghiera a partire dall’enciclica Laudato si’ preparato dal gruppo giovani della Parrocchia SS Annunziata di Pedemonte (diocesi di Genova), di recente a Casa San Girolamo a Spello per una due giorni di spiritualità guidata da don Ugo Ughi. Le schede sono uno strumento utile per quei gruppi che volessero affrontare percorsi di approfondimento dell’enciclica di papa Francesco.