Fai gli auguri alla "Chiesa bella del Concilio" - Send your wishes to the Council's beautiful Church

Versione stampabileVersione stampabile

Fai gli auguri  alla "Chiesa bella del Concilio" per l’apertura dell’anno della  fede e per i 50 anni dal Concilio Vaticano II. Esprimi un impegno, un desiderio, un sogno, una speranza.

ENG
You are being invited to send your wishes to the Council’s beautiful Church on the occasion of the opening of the Year of Faith.  This could express a commitment, a wish, a dream, a hope.

ESP
Demos los saludos de felicitación a la Iglesia bella del Concilio, por la apertura del año de la fe. Expresemos un compromiso, un deseo, un sueño, una esperanza.

FR
Tous nos vœux à l’Église belle du Concile, pour l’ouverture de l’année de la foi.
Exprimons un engagement, un désir, un rêve, un espoir.

Commenti

Che questo Anno della Fede ci doni il coraggio di annunciare il mistero di Cristo morto e risorto a ogni donna e uomo che il Signore ci pone accanto, riprendendo e attualizzando lo Spirito del Vaticano II. 

La primavera della Chiesa è anche nelle nostre mani, passa attraverso la nostra quotidianità, crescere grazie alla capacità di tessere relazioni di comunione.

Il coraggio di affidarsi allo Spirito che fu del Concilio Vaticano II è la grande eredità che siamo chiamati a  custodire e coltivare, consapevoli che non siamo soli perché il Signore è con noi sempre. 

 

"La porta della fede" che introduce alla vita di comunione con Dio e permette l'ingresso nella sua Chiesa è sempre aperta per noi..." (Benedetto XVI, 'Porta fidei')

...sta a noi, alla nostra libertà, decidere di attraversare questa porta...

L'augurio è che quest'anno ciascuno di noi possa crescere nella fede e riconoscere la bellezza di avere Gesù accanto che cammina con te nel quotidiano!

Uniti nella preghiera...camminiamo insieme!

CARO SANTO PADRE BENETTO XVI .... ANCHE SE QUESTA VOLTA NON SONO VENUTO A VEDERE TE IMMAGINO QUANTO AFFETTO C'E' DALLA GENTE, LA LUCE E' UN SEGNO CHE QUALCUNO C'E' ESISITE E CHE DA' SPERANZA PACE .... IL SIGNORE CI DIA LA FORZA DI STARE BENE E DI PREGARE AIUTARE IL MONDO DAI PROBLEMI....   1 SALUTO DALL'AZIONE CATTOLICA DI MANDURIA CHIESA DI S. MARIA DI COSTANTINOPOLI E DAL NOSTRO PARROCO DON FERNANDO.

 

 

50 anni, molta strada è stata fatta, moltissima è ancora da fare. Sento tutta la trepidazione e l'entusiasmo per le sfide in cui saremo chiamati a essere insieme Chiesa Santa! Auguri a tutti noi, figli del Concilio!

Marco, diocesi di Messina

 

"Quanto sei contestabile, Chiesa, eppure quanto ti amo! Quanto mi hai fatto soffrire, eppure quanto a te devo! Vorrei vederti distrutta, eppure ho bisogno della tua presenza. Mi hai dato tanti scandali, eppure mi hai fatto capire la santità! Nulla ho visto nel mondo di più oscurantista, più compromesso, più falso, e nulla ho toccato di più duro, di più generoso, di più bello.
Quante volte ho avuto la voglia di sbatterti in faccia la porta della mia anima, e quante volte ho pregato di poter morire tra le tue braccia sicure.
No, non posso liberarmi di te, perché sono te, pur non essendo completamente te.
E poi, dove andrei? A costruirne un'altra?
Ma non potrò costruirla se non con gli stessi difetti, perché sono i miei che porto dentro. E se la costruirò sarà la Mia Chiesa, non più quella di Cristo.
L'altro ieri un amico ha scritto una lettera ad un giornale: "Lascio la Chiesa perché, con la sua compromissione con i ricchi non è più credibile". Mi fa pena!
O è un sentimentale che non ha esperienza e lo scuso; o è un orgoglioso che crede di essere migliore degli altri.
Nessuno di noi è credibile finché è su questa terra. San Francesco urlava: "Tu mi credi santo, e non sai che posso ancora avere dei figli con una prostituta, se Cristo non mi sostiene".
La credibilità non è degli uomini, è solo di Dio e del Cristo. Degli uomini è la debolezza e semmai la buona volontà di fare qualcosa di buono con l'aiuto della grazia che sgorga dalle vene invisibili della Chiesa visibile.
Forse la Chiesa di ieri era migliore di quella di oggi? Forse che la Chiesa di Gerusalemme era più credibile di quella di Roma?".
(…)
"Quando ero giovane non capivo perché Gesù, nonostante il rinnegamento di Pietro, lo volle capo, suo successore, primo papa. Ora non mi stupisco più e comprendo sempre meglio che avere fondato la Chiesa sulla tomba di un traditore, di un uomo che si spaventa per le chiacchiere di una serva, era un avvertimento continuo per mantenere ognuno di noi nella umiltà e nella coscienza della propria fragilità.
No, non vado fuori di questa Chiesa fondata su una pietra così debole, perché ne fonderei un'altra su una pietra ancora più debole che sono io".
(…)
"Ma poi c'è ancora un'altra cosa che è forse più bella. Lo Spirito Santo, che è l'Amore, è capace di vederci santi, immacolati, belli, anche se vestiti da mascalzoni e adulteri.
Il perdono di Dio, quando ci tocca, fa diventare trasparente Zaccheo il pubblicano, e immacolata la Maddalena, la peccatrice.

È come se il male non avesse potuto toccare la profondità metafisica dell'uomo. E' come se l'Amore avesse impedito di lasciare imputridire l'anima lontana dall'Amore. "Io ho buttato i tuoi peccati dietro le mie spalle", dice Dio a ciascuno di noi, e continua: "Ti ho amato di amore eterno, per questo ti ho riservato la mia bontà. Ti edificherò di nuovo e tu sarai riedificata, vergine Israele" (Ger 31,3-4).
Ecco, ci chiama "vergini" anche quando siamo di ritorno dall'ennesima prostituzione nel corpo e nello spirito e nel cuore.
In questo, Dio è veramente Dio, cioè l'unico capace di fare le "cose nuove".
Perché non m'importa che Lui faccia i cieli e la terra nuovi, e più necessario che faccia "nuovi" i nostri cuori.
E questo è il lavoro di Cristo.
E questo è il lavoro divino della Chiesa.
Volete voi impedire questo "far nuovi i cuori", scacciando qualcuno dall'assemblea del popolo di Dio?
O volete voi, cercando altro luogo più sicuro, mettervi in pericolo di perdervi lo Spirito?".

Fratel Carlo Carretto

Auguri cara Mamma, 

mi impegno ad annunciarti ancora

più intensamente bella come ti sei

mostrata a tutti noi nel Concilio Vaticano II

Stasera l'aria fresca del Concilio è ritornata a soffiare nelle nostre diocesi, il Vescovo Paolo, mi ha chiesto di rimanere a Ferrara. Ho capito che il sacrificio è valso per festeggiare in famiglia, nella famiglia della Chiesa di Ferrara-comacchio questo avvenimento. Intanto a Roma gli amici che in pellegrinaggio sono andati da Ferrara fino a Roma per vivere l'apertura dell'anno della Fede, hanno ricevuto un grande dono, hanno portato la croce della processione.


Il soffio dello Spirito Santo non è mai venuto meno da oggi abbiamo riaperto le finestre e lui entra e purifica l'aria e rimuove la polvere.

Chiudo la giornata così come l'ho aperta. Con un pensiero al Concilio Vaticano II. 

Non c'ero all'epoca. Sono passati 50 anni. Ma mi aiuto con il video del "Discorso alla Luna" di Giovanni XXIII che dimostra quanto fosse evidente in quei tempi l'ottimismo che si respirava nella Chiesa. Tempi in cui la Grande Madre, pur nel rispetto della tradizione, non aveva paura di mettersi in discussione: nella forma, nel messaggio e nello stile. Una grande apertura alla novità, ai tempi. 

Che questo anno possa esserci di aiuto a fare il punto della situazione. Da dove siamo partiti? Dove siamo arrivati? Abbiamo indietreggiato? Interroghiamoci, e diamoci delle risposte recuperando lo spirito che animò a quei tempi questa bella Rivoluzione. E perché no, adattandolo ai tempi!

 

 

E' strano? Facciamo memoria del nostrofuturo! Siamo innamorati della nostra Chiesa e appassionati di Cristo.

 

Nello stile di gioia e di speranza del Concilio esprimo profonda fiducia nel futuro della Chiesa sempre più capace di umanità

Cara Chiesa Bella,

  siamo orgogliosi di far parte di te!
  

TI AUGURIAMO ALTRI 100000000000000 DI SERVIZIO PER IL REGNO!

Non riesco per lavoro ad essere a Roma, ma accetto questo sacrificio sapendo che c'è un mistero della presenza spirituale che scavalca le barriere dello spazio e del tempo.

Sono quindi spiritualmente insieme a tutti i cristiani che in piazza san Pietro ricordano e onorano la Chiesa bella del Concilio.

Sogno una Chiesa capace di sognare ad occhi aperti, abitata dallo Spirito, trasparente alla Parola, contagiata dall'Infinito. Una Chiesa povera, pulita e profetica, capace di dire, attraverso ogni cristiano, a tutte le persone di buona volontà: "Non sei lontano dal regno di Dio!"

"E' l'anno in cui tutti siamo chiamati a ripensare la nostra fede, a rinnovarla e a proporla con maggior decisione a tutto il mondo affinchè diventi luce per tutte le genti."  

L'ugurio che rivolgiamo a tutti è di riscoprire quel calore che ti avvolge, ti fa sentire accolto; quel calore di Dio che ti fa sentire vivo, ti fa sorridere il cuore e che si espande verso l'alto... Solo noi possiamo sentirci figli di Dio...riscoprendo la gioia di sentirci la chiesa bella del concilio...Auguri AC.     

Carissima Chiesa + 

carissimo amici

 

Tanti auguri per ogni passo in cui si fa conoscere La Chiesa ed i Suoi attivita'

ai coloro che non hanno conosciuto ancora che li in Chiesa si cambia la vita e si conoscere

il vero significato per la la propria vita

 

 

DIO Vi BENEDICA +

 

Cari amici felici e credenti, ho ceduto in obbedienza al vescovo e  alla sua richiesta <<" Sarò felice di sapere che anche tutta l'AC di Ferrara-Comacchio vada a Roma, ma il presidente deve essere in prima fila alla commemorazione in cattedrale ad ascoltare Mons. Piero Coda">>.

Non è andata proprio così, ma circa 70 persone oggi sono a Roma e questa sera parteciperanno alla fiaccolata e saranno in piazza San Pietro, io sarò con la mia Chiesa, ma una parte di cuore a Roma con tutti gli amici di AC felici e credenti.

Sursum corda.

Un saluto fraterno a tutti coloro che saranno in Piazza San Pietro questo pomeriggio con il Santo Padre e in particolare alla piccola rappresentanza della diocesi di Senigallia. Portate nel cuore e nelle vostre preghiere tutta la nostra preziosa Azione Cattolica diocesana, perchè a cinquanta anni dal Concilio, accolga nuovamente la missione di rivelare Cristo all'uomo di oggi: ragazzi, giovani e adulti.

Un abbraccio.

 

Da Modena un saluto e un abbraccio a tutti. Stasera saremo in Duomo con il nostro vescovo Antonio in comunione con San Pietro. Stiamo facendo un corso sul Vaticano II, insieme all'istituto di Scienze Religiose Ferrini, che nelle prime serate è stato seguito da centinaia di persone... W il Concilio!!

Dall'AC Parrocchiale della Chiesa Madre di San Pietro Vernotico giunga l'eco accorato di una moltitudine di voci, dalle file dei più piccoli ACR,  i giovani, gli educatori ACR, le famiglie e gli adulti.


Come le luci che invasero il cuore di Roma in quella notte, non molto lontana dell'11 ottobre del 1962, così oggi siano le nostre Fedi, insieme a Pietro, a rischiarare il mondo della bellezza nella sequela di Cristo.


Auguri Chiesa bella!!!!!


L'equipe tutta

AUGURI!!!!!! Chiesa!!!!! Con la speranza che lo spirito soffi su quest'anno che comincia, per dare a tutti i cristiani la volonta' di ripensare,interrogarsi,riflettere sulla propia fede nel Padre Figlio Spirito Santo al di la' di tutte le cose che si sentono dire in giro sulla Chiesa i Presbiteri e i Vescovi.

 Let us pray for a blessed Year of Faith, that the Holy Spirit will inspire Our Church and make her a shining light in today's World.
 
 I keep your ministry for Catholic Action in my prayers. Hope to see you at the end of the year in Rome *
 
 United in Christ, yours
  Brother Andreas

 

==========

* Incontro Europeo di Taizé a Roma dal 28 dicembre 2012 fino al 2 gennaio 2013:  I fratelli di Taizé e le sorelle di S. Andrea stanno preparando l'incontro  a Roma: si incontrano ogni giorno per la preghiera

Da lunedì a giovedì: 15:00 nella Cappella Massimo della Basilica di San Giovanni in Laterano
Venerdì: 17:30 nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme
 

Pour l'ouverture de l'année de la foi, moi, Sylvestre NYAMUHWATA, m'engage à me laisser pénétrer par la parole de Dieu au cours de cette année pour une bonne production des actes de charité. En tant que responsable national du Mouvement d'Action Catholique Xaveri du Burundi, j'engagerai mon Association sur cette même voie pour un meilleur soutien de notre chère Eglise Catholique.
 
Coordinateur National ai du MAC Xaveri Burundi.

La commémoration que le Saint-Père et les évêques du monde entier réunis en synode à Rome célèbrent en ce jour, 11 octobre 2012, constitue sans nul doute le souvenir de la "Nouvelle Pentecôte" dont le Seigneur a voulu redynamiser son Eglise dans sa marche au XXè siècle. Le Concile Vatican II qui est rappelé en ce jour marque non seulement pour nous, les Eglises de Mission, mais aussi pour l'humanité tout entière l'invitation au rassemblement dans la maison commune du Seigneur pour y vivre comme frères et soeurs dans l'amour. C'est pourquoi, en rendant grâce au Seigneur pour sa bienveillance, les Eglises de l'ACEAC souhaitent un joyeux anniversaire au Successeur de Pierre et à tous les Mouvements qui donnent vie à l'Eglise, en implorant spécialement les lumières du Saint-Esprit pour faire découvrir davantage à chacun d'eux les richesses dont regorge ce Concile de salut et d'espérance!
Heureux anniversaire!
Secrétaire Général de l'ACEAC (RD Congo, Rwanda et Burundi)
 

CHIESA AUGURI!

Bello continuare ad essere testimoni di Cristo,  in cerca d'autore e puntando in alto nel mondo d'oggi, con  un rinnovato senso di appartenza a Lui e attenti ai più deboli.

Forza, gioia nell'essere missionari di Fede e Carità.

L'11 ottobre 2012  non deve essre un importante anniversario, ma un'alra musica e un VIA a lavorare nella vigna del Signore con attenzione particolare ai giovani e ai ragazzi.

AUGURI A TUTTI

 Congratulations to the Catholic Universal Church on the 50th anniversary of the Second Vatican Council in the Year of Faith and the Regular Synod currently being held in Rome.

Praying for the success of the Synod and the celebration of the Year of Faith.

In the Philippines, the national celebration of the Year of Faith starts today, October 11, 2012 up to November 24, 2013.

On October 21, 2012 will be the start the novena or the 9 years preparation in celebration of the Era of New Evangelization in the Philippines, a grand celebration of the 500 years as a Catholic Country of the Philippines.

Each year has a theme which are the 9 pastoral priorities plans which the Catholic Bishops Conference of the Philippines (CBCP) adopted as devised by the Second Plenary Council of the Philippines implementing the Second Vatican Council.

2012- Integral Faith Formation

2013- Empowerment of the Laity Towards Social Transformation

2014- Active Presence and Participation of the Poor in the Church

2015- The Family as Focal Point of Evangelization

2016- Building and Strengthening of Participatory Communities that Make up the Parish as a Community of Communities

2017- Integral Renewal of the Clergy

2018- Journeying with the Youth

2019- Ecumenism and Interreligious Dialogue

2020- Animation and Formation for Mission Ad Gentes

Tanti auguri alla nostra Chiesa che festeggia il mezzo secolo di vita "nuova" dopo essere stata rinnovata dal Concilio. Grazie a chi ci ha consegnato una Chiesa cosi bella.
In questo Anno della Fede cerchiamo di riflettere, di pregare e di ricordarci che il centro di tutto è sempre Dio.

 

Quello che inizierà domani, possa essere un anno di grazia per la Chiesa. Un anno per approfondire i documenti del Concilio  e gli aspetti della nostra Fede. Coraggio allora! Con la forza del passato ed il coraggio del futuro rinnoviamo il nostro "Sì" alla Chiesa bella del Concilio!

AC Agrigento

Fare gli auguri alla Chiesa bella del Concilio è fare gli auguri a ciascuno di noi ed in particolare ad ognuno di noi aderente all'Azione Cattolica in ogni parte del mondo.

Noi, che non possiamo ricordare quanto accade 50 anni fa, abbiamo però impresso nella mente quanto ci è stato raccontanto e quanto abbiamo letto di quei giorni. In particolare l'entusiasmo, la passione e la gioia per una Chiesa che credeva tanto in se stessa e nel suo Salvatore da sapersi mettere in discussione, da sapersi rinnovare e parlava senza paura a "tutti gli uomini di buona volontà".

L'augurio più bello è che oggi le nuove sfide grandi, che coinvolgo tutta la Chiesa da quella universale alla più piccola delle parrocchie, siano accolte con lo stesso spirito di Speranza. Siamo convinti che sarà così e lo sarà in particolare per l'AC in ogni parte del mondo.

Che il 50esimo anniversario del concilio vaticano secondo sia una nuova

partenza di una nuova fede  per tutti i cattolici ,e che tutte le menti siano 

rischiarate secondo le dottrine della chiesa e secondo il vangelo.

Sia anche una partenza di una nuova evangelizzazione infinita nel mondo ,

per poter riconoscere l amore di DIO.  Sperando un coinvolgimento maggiore dai giovani.

Bisogna ricordarsi sempre di non passare oltre la sofferenza umana e di rimanere vicino

ai meno favoriti. Ricordando anche di rimanere saldi nella fede e radicati in cristo,per poter

affrontare le difficoltà della vita e fronteggiare i problemi e i disagi dei cattolici. Infine

affido tutti i festeggiamenti ,il Papa ,i vescovi, tutti i membri della chiesa , l'acr e tutti i fedeli

al Signore che sia una festa grande e di pace . Un augurio a tutta la chiesa , al Papa tutto l equipe

organizzativo e ai fedeli .

                                                                                    auguri a tutti

 En ce début d'année de la Foi, merci pour tant de grâces et félicitations!!!
Qu'en cette année, notre Foi puisse grandir et rayonner afin que partout nous soyons des témoins du Christ Amour et des acteurs engagés dans la nouvelle évangélisation.
Tous nos voeux de prospérité et de sainteté à l'Eglise du Christ!
Bonne Année à tous en union de prières!

Nous prions aussi pour le synode et l’année de la foi qui commence demain 11 octobre. J’espère que les chrétiens auront plus d’amour pour leur Eglise, feront plus confiance et la défendront partout.
Union de prières durant toute l’année de la Foi.
Marie clémentine DIOP, Sénégal

Carissima Chiesa bella del Concilio auguri! A te guardiamo per poter continuare ad essere testimoni di Cristo in questo tempo! Siamo gioiosi perchè crediamo!

Cara Chiesa bella del Concilio, "ci" auguro con tutto il cuore che il sogno e la profezia diventino sempre sempre più realtà vera, ordinaria e diffusa.
Siamo sulla strada giusta, avanti così con fede, passione e dedizione!
Buon 11 ottobre a tutti

cinquant'anni fa avevo 15 anni e la fiaccolata la vidi per televisione adesso ci sarò, sia pure da solo, perchè voglio testimoniare l'importanza di quell'evento e cosa ne è scaturito da esso. Mi auguro e auguro alla chiesa che su questo tracciato possa riuscire a far riscoprire e scoprire, oltre al grande dono della fede che Dio ci ha fatto, quell'altro grandissimo dono quale è quello dell'AMORE.

L'11 ottobre non ci sarà la luna piena ma ci sarà un grande Papa alla stessa finestra per ricordarci che questa è la stessa Chiesa  di 50 anni fa, anzi di duemila anni fa. A questa Chiesa di Dio auguro di avere sacerdoti sempre più santi.... il resto verrà da solo.

L'augurio più bello che si possa fare alla Chiesa è di celebrare l'anniversario del Concilio riscoprendone sempre più e sempre meglio lo spirito e soprattutto i frutti...


 

Ci prepariamo all'11 ottobre con un incontro in parrocchia e facciamo tanti tanti auguri alla Chiesa bella del Concilio... che siamo anche noi!!! E giovedì, tutti in piazza San Pietro con papa Benedetto!

Non celebriamo un ricordo, ma un impegno: costruire insieme una Chiesa che giorno per giorno sposa le attese di ogni uomo e di ogni donna, di ogni giovane e di ogni bambino. Buon 11 ottobre Benedetto, buon 11 ottobre AC!

auguri Chiesa! riscopri la bellezza di essere popolo di Dio,essere Lumen Gentium!


auguri a tutti noi che ci impegnamo a vivere il Concilio ogni giorno!