In preghiera per mons. Sigalini

Versione stampabileVersione stampabile

Mons. Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina ed Assistente Generale dell’Azione Cattolica Italiana, a seguito di un politrauma, dallo scorso mercoledì 7 settembre è ricoverato presso il Policlinico Universitario A. Gemelli.

Tantissimi gli attestati di affetto, amicizia e vicinanza che giungono dalle diverse realtà ecclesiali, dalle istituzioni civili e da singoli cittadini di tutta Italia.

I ragazzi, i giovani e gli adulti di Azione Cattolica insieme ai loro assistenti, da ogni parrocchia e diocesi italiana, si stringono intorno al loro vescovo e si uniscono nella preghiera al Signore perché sostenga il nostro amato “don Domenico” in questa dura prova

Nota di Franco Miano per Agensir: Faro luminoso per l'Associazione


Nota n. 6: Mons. Domenico Sigalini dimesso dal Gemelli in ottime condizioni

Roma, 28 ottobre 2011 – Questa mattina è stato dimesso in ottime condizioni di salute

Mons. Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina e Assistente ecclesiastico generale dell’Azione Cattolica Italiana.
Mons. Sigalini, ricoverato al Gemelli nella notte di mercoledì 7 settembre, osserverà ora al suo domicilio un periodo di convalescenza.
Al momento della dimissione dal Gemelli erano presenti i curanti di Mons. Sigalini, i professori Raffaele Landolfi e Massimo Antonelli.


15 ottobre 2011 al Consiglio Nazionale di Azione Cattolica:

Alla gloriosa Ac.

Ringrazio Dio di aver legato  la mia vocazione sacerdotale ed episcopale a lei. Mi è costato non poco, ma sono felicissimo di questo rapporto. Spero di non tradirla mai!

don Domenico Sigalini

Il messaggio di mons. Sigalini


Roma 5 ottobre 2011

Non riesco a dire quanto in questo periodo vi sono grato e quanto mi mancate anche se non avrei mai dubitato della vostra vicinanza. Siamo tutti debitori a Dio di questa avventura di sofferenza che vi ho provocato, che mi è stata regalata. La preghiera è un luogo sicuro d’incontro tra me, voi, il giro delle vostre amicizie e Dio.

Non ho ancora ben capito che cosa mi è capitato e perché, ma so che mi sta facendo tanto bene come probabilmente fa a voi. Chiedo perdono per non aver dato risposte immediate alle vostre domande ma ho incaricato la Madre di Gesù, la Madonna del Buon Consiglio, di farsene interprete.
Non immaginate quanto desidero pregare con voi.
I nostri dialoghi si chiudono sempre con una benedizione che è la firma di Dio sui nostri sogni e ce lo diciamo anche oggi.
Dio sia la vostra felicità!
Dio sia la vostra luce!
Dio sia la vostra forza quotidiana!
+ Domenico, Vescovo


Nota n. 5 su condizioni cliniche di Mons. Domenico Sigalini

Roma, 23 settembre 2011 – Le condizioni di Mons. Sigalini, vescovo di Palestrina e Assistente ecclesiastico generale dell’Azione Cattolica Italiana, si sono definitivamente stabilizzate, consentendo lo scioglimento della prognosi e il trasferimento, nella tarda mattinata di oggi, in un reparto medico del Policlinico A. Gemelli.

Lo comunica il professor Massimo Antonelli, direttore del Centro di Rianimazione del Gemelli, dove Mons. Sigalini era ricoverato dalla notte di mercoledì 7 settembre.


Nota n. 4 su condizioni cliniche di Mons. Domenico Sigalini

Roma, 19 settembre 2011 – Sono stabili le condizioni generali di Mons. Sigalini, vescovo di Palestrina e Assistente ecclesiastico generale dell’Azione Cattolica Italiana.

Mons. Sigalini respira spontaneamente ed è in miglioramento la contusione polmonare post-traumatica; graduale il suo recupero neurologico.

Mons. Sigalini è tuttora ricoverato presso il Centro di rianimazione del Policlinico A. Gemelli diretto dal prof. Massimo Antonelli.


Nota n. 3 su condizioni cliniche di Mons. Domenico Sigalini

Roma, 13 settembre 2011 – Il vescovo di Palestrina ed Assistente Generale dell’Azione Cattolica Italiana, Mons. Domenico Sigalini, dopo l'intervento chirurgico effettuato ieri, resosi necessario a seguito del trauma subito, si trova in discrete condizioni generali. Non è più sedato e ventilato meccanicamente e le condizioni neurologiche sono in graduale ripresa.
Ragioni di prudenza impongono ancora il riserbo della prognosi.
Mons. Sigalini è tuttora ricoverato presso il Centro di rianimazione del Policlinico A. Gemelli diretto dal prof. Massimo Antonelli.


Nota n.2 su condizioni cliniche di Mons. Domenico Sigalini

Roma, 8 settembre 2011 - Ha trascorso una notte tranquilla Mons. Domenico Sigalini, Vescovo di Palestrina e Assistente ecclesiastico generale dell’Azione Cattolica Italiana, ricoverato presso il Centro di Rianimazione del Policlinico universitario A. Gemelli, diretto dal prof. Massimo Antonelli.

Le drammatiche condizioni cardiocircolatorie susseguenti al trauma, presenti al momento del ricovero presso il Policlinico Gemelli, sono stabilizzate da 24 ore, ma la prognosi resta riservata.

Permangono la sedazione e la ventilazione meccanica.


16,30 del 7 settembre 2011:

Mons. Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina ed Assistente Generale dell’Azione Cattolica Italiana, a seguito di politrauma, è ricoverato in condizioni severe, in prognosi riservata, presso il Centro di Rianimazione del Policlinico universitario A. Gemelli