Senza Riserve - Campo naz. Studenti di Ac - 4/8 agosto 2013

Versione stampabileVersione stampabile

Campo nazionale Movimento Studenti di Azione Cattolica

Senza Riserve

Vivere da studenti con una meta

(4-8 agosto 2013 – Roncegno Terme (Trento), Hotel Villa Flora)

In contemporanea con Ci piace!, il campo del Settore Giovani di Ac

Dopo la bella esperienza della Scuola di Formazione per Studenti (Sfs) di Fiuggi, vissuta lo scorso Aprile da più di 1000 ragazzi provenienti da tutta Italia, il campo nazionale “Senza Riserve”. Vivere da studenti con una meta che si svolgerà a Roncegno Terme dal 4 all’8 agosto, in contemporanea a quello del Settore Giovani di Ac, diventa un importante momento di ritrovo per i responsabili diocesani del Movimento Studenti di Azione Cattolica (Msac) per progettare la proposta msacchina del prossimo anno.

In particolare, il titolo di questa esperienza nazionale, “Senza Riserve”, vuole dire l’importanza di “metterci la faccia”, e quale deve essere la tensione dei sogni ovvero trasformarsi in progetti e impegni innanzitutto nella scuola, il luogo in cui, in quanto cristiani, gli studenti sono chiamati a portare la propria testimonianza, a compiere la propria missione e a mettersi a servizio.

Per gli studenti di Ac “Senza Riserve” significa, inoltre, che nessuno è lasciato in panchina. Tutti sono protagonisti indispensabili, chiamati a mettere se stessi e le proprie capacità al servizio della scuola, dei compagni di classe, mostrando e donando tutto ciò che si ha.

Le giornate del campo Msac vedranno gli studenti presenti impegnati a riflettere e a riscoprire la dimensione dell’impegno e della responsabilità, del servizio e della cura, proprio in vista dell’anno in cui tutta l’Azione Cattolica è impegnata nel cammino assembleare ed è chiamata a compiere scelte importanti: dire dei sì, rinnovare gli impegni e le responsabilità, passare il testimone.

I congressi diocesani del Msac sono ormai alle porte, e in tal senso il campo nazionale è anche il primo passo di un cammino da fare insieme e che porterà a ridefinire le priorità e gli impegni del Movimento fino al proprio congresso fissato ad Aprile 2014. Insomma “Senza Riserve” è per gli studenti di Ac lo stare insieme guardando verso la stessa direzione, verso la meta che si intravede all’orizzonte.

Ad aiutare la riflessione e l’approfondimento sono previsti gli interventi di: don Tony Drazza, assistente nazionale Msac, sull’importanza del servizio e della custodia di ciò che ci è affidato, a partire dalla realtà scuola; don Alberto Brignoli, vice direttore dell’Ufficio per la cooperazione tra le Chiese della Cei, che, con la sua testimonianza, racconterà l’essenzialità della missione nella testimonianza cristiana. Il 6 agosto sarà la volta di Ilaria Vellani, docente di storia e filosofia, presidente diocesana Ac di Carpi e direttore dell’Istituto “V. Bachelet”, che condividerà con i partecipanti al campo la sua esperienza di giovane docente delle scuole superiori; a seguire, la relazione di Stefano Ceccanti, costituzionalista e politico italiano, con a tema partecipazione e rappresentanza nella scuola, e sullo stato di salute del nostro Paese. Infine, il 7 agosto sarà dedicato all’impegno concreto degli studenti per rendere la scuola un posto più partecipato, più vissuto, più vivo, dove impegnarsi “Senza Riserve”. A coordinare i lavori, Elena Poser, segretaria nazionale del Movimento Studenti di Ac.

Al campo Msac parteciperanno, inoltre, mons. Luigi Bressan, arcivescovo della diocesi di Trento, mons. Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina e assistente generale dell’Ac, don Michele Falabretti, responsabile nazionale per la Pastorale Giovanile della Cei, Lisa Moni Bidin e Marco Sposito, vicepresidenti nazionali dell’Azione Cattolica per il Settore Giovani, don Vito Piccinonna, assistente nazionale dei Giovani di Azione Cattolica.

Il programma del campo