Campiscuola. Prosegue la ricca estate associativa

Versione stampabileVersione stampabile

Siamo a metà di questa afosa estate 2012 e sono in pieno svolgimento o in arrivo le attività estive dell’Azione Cattolica; nella ricchezza delle iniziative nazionali, diocesane o parrocchiali si susseguono campiscuola, ritiri, momenti di riflessione e di amicizia rivolti a tutte le generazioni.

Come ogni anno, il periodo giugno-settembre in Azione Cattolica si colora di relazioni che traggono beneficio dai tempi più distesi, di momenti formativi che puntano diritto ai contenuti, di proposte spirituali che si giovano di paesaggi suggestivi fuori dalle città che aiutano a staccarsi dalla routine per aprirsi all’ascolto.

Attraverso i campiscuola, i ritiri e tutte le altre esperienze che prendono vita dalla fervida creatività di educatori e responsabili di Azione Cattolica, l’estate diventa la stagione in cui la vita associativa può sperimentare e offrire le proposte più intense e articolate.

Per quanto riguarda questo 2012, durante i tradizionali campiscuola nazionali i settori dell’Associazione hanno puntato ancora una volta sui destinatari della proposta formativa. In particolare, gli adulti di Azione Cattolica, a Cepraro Marina (nella Calabria tirrenica) dal 25 al 29 luglio scorso, hanno riflettuto sull’identità dell’adulto a confronto con i grossi cambiamenti in atto nel tessuto sociale del Paese. Giovanissimi e giovani, insieme agli studenti del Msac, sotto la lente d’ingrandimento tematica «Che stile! E camminava con loro», a Cenate di Nardò dal 25 al 30 luglio scorso, hanno sottoposto a verifica la proposta associativa per le nuove generazioni. Obiettivo: rimanere al passo coi tempi.

Sempre in Calabria (a Briatico), negli stessi giorni (24-29 luglio), i membri delle équipe Acr di tutta Italia si sono confrontati sulle tre dimensioni del cammino formativo dei ragazzi: liturgia, carità e catechesi; mettendole a confronto con la radice fondamentale per la proposta dell’articolazione: la domanda di vita dei ragazzi.

La profezia del Concilio è invece al centro del campo specializzato Acr, dal 30 luglio al 4 agosto a San Marino. A cinquant’anni dal suo inizio, tutta l’Azione Cattolica è protagonista nella promozione di iniziative di riflessione e approfondimento del più grande evento di Chiesa dell’era moderna.

Proseguendo con le attività estive in programma, il Movimento lavoratori di Ac si riunirà a Cesana Torinese dal 17 al 21 agosto per il campo nazionale che, assieme alle numerose esperienze interregionali, metterà al centro il tema della comunità.

Il giorno dopo, il 22 agosto, a Jas, in Romania, avrà inizio la sesta assemblea generale del Forum internazionale di Azione Cattolica (Fiac), durante il quale tutte le Ac del mondo avranno la possibilità di stringere e approfondire relazioni basate sulla comune esperienza declinata secondo le innumerevoli culture dei Paesi d’origine. Sarà la riflessione assembleare sulla Chiesa e sul mondo a fare da fil rouge dell’evento, che condurrà anche a formulare proposte specifiche per il quadriennio 2012-2016 e a eleggere i nuovi membri del Segretariato.

«Il Concilio rinnova l’Ac» è il titolo dato al campo seminaristi, dal 28 al 31 agosto ad Anagni. Un’occasione di approfondimento, di confronto e di studio sull’identità dell’Associazione e sulla sua collocazione nella pastorale diocesana offerta ai seminaristi di tutta Italia, attraverso la conoscenza e la diretta esperienza dell’Azione Cattolica, investimento per la pastorale e validissimo aiuto per il discernimento.

Dal 31 agosto al 2 settembre, l’ormai tradizionale “Seminario di Spello” sarà quest’anno dedicato al rapporto fondamentale tra norma e giustizia; «Fa’ la cosa giusta!» il titolo pensando alle possibili declinazioni in chiave educativa e alle sfide formative che oggi l’Ac può raccogliere e rilanciare.

Ad aprire e chiudere ufficialmente la ricca estate associativa i due “moduli formativi” organizzati dal Settore Adulti e aperti anche ai responsabili della formazione. Dal 22 al 24 giugno, alla Domus Pacis a Roma, si è tenuto il modulo «Vivaci, informati, popolari» (ossia Vip) che ha fornito le linee per condividere la bellezza dell’esperienza formativa in Azione Cattolica, mentre il prossimo modulo «Il sogno si fa vita. Essere e diventare adulti», dal 14 al 16 settembre a San Felice Circeo, farà degli adulti-giovani il proprio motivo di riflessione.