Seminario Mlac sull’Intelligenza artificiale

Nuove frontiere del lavoro

Versione stampabileVersione stampabile

di Tommaso Marino* - Sabato 6 Ottobre il Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (Mlac) ha organizzato a Reggio Calabria un seminario nazionale di studio sul tema “Intelligenza artificiale con/tro Intelligenza umana” sui temi dell’Intelligenza artificiale e della presenza di questa disciplina nelle nostre realtà che sempre di più interagisce con il lavoro dell’uomo. Sono state analizzate le relazioni tra la presenza degli algoritmi, ormai determinanti per molti aspetti della nostra vita, e la vita di tutti noi. La giornata è stata pensata anche per celebrare la Giornata mondiale del lavoro dignitoso, istituita nel 2008 dalla confederazione dei lavoratori per il rispetto del lavoro dignitoso.
Una delle considerazioni ha riguardato l’aumentato divario tra la tecnologia, ormai molto sofisticata, e le realtà di vita. Sta alla libertà dell’uomo scegliere come colmare questa differenza. La realtà umana è in grado di orientare la tecnica e le sue applicazioni; sta proprio qui la sfida che l’uomo deve raccogliere e rilanciare per far si che la tecnica sia di supporto al miglioramento delle condizioni di vita.
La presenza dei robot e degli algoritmi in molti ambiti della nostra vita ci stimola alla riflessione su come queste macchine possono aiutarci senza perdere occupabilità in termini di posti di lavoro poco qualificati o svolti in condizioni di fatica e di bassa sicurezza.
Da sempre, in tutte le rivoluzioni industriali precedenti, i lavoratori sono stati sostituiti da macchine per svolgere lavori faticosi e poco qualificanti. Al sopravvenire della quinta rivoluzione industriale occorre un supplemento di discernimento per l’uso delle macchine robot e degli algoritmi che sempre più spesso sostituiscono l’uomo.
La vera sfida consiste nel mettere in campo attività di formazione continua in grado di elevare il livello di preparazione della forza lavoro per poter migrare facilmente in ambiti di lavoro diversi limitando al minimo i disagi dovuti alla perdita di occupazione dovuta alla meccanizzazione dei lavori.
Nell’ambito della Intelligenza artificiale (IA), molte sono le sfide lanciate sul ruolo che l’uomo ha nel processo produttivo e sociale. Lo stesso tema della privacy e della trasparenza, la presenza di grandi moli di dati che riguardano le nostre vite, impongono serie riflessioni sovranazionali. Il tema etico sul ruolo e sul protagonismo delle macchine ci interpella e stimola nella ricerca di una verità orientata al bene comune.
Il Mlac si sente impegnato su questi temi e attraverso il seminario di Reggio Calabria ha voluto compiere n primo passo in questa direzione. Ci hanno aiutato nella riflessione Simona Lo Perte, Gia segretaria nazionale MLAC e Ricercatrice CNR IMAA, e il prof. Domenico Marino, docente di Politica economica dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria ed esperto del settore. Nei prossimi mesi saremo impegnati per sviluppare ulteriormente il tema. State sintonizzati

*Segretario nazionale del Mlac

Alcuni siti per saperne di più:

http://www.intelligenzaartificiale.it/

http://www.treccani.it/enciclopedia/intelligenza-artificiale/

https://ia.italia.it/