Genova, crolla il ponte Morandi. Il cordoglio di tutta l'Azione Cattolica

L'ennesima tragedia annunciata

Versione stampabileVersione stampabile

L’Azione Cattolica tutta esprime sostegno, vicinanza e accompagnamento nella preghiera alla città di Genova e a tutti coloro che sono stati colpiti da questa tragedia così come a tutti coloro che si stanno materialmente adoperando per gli aiuti e i soccorsi. In queste ore di grande tristezza, l’Associazione si stringe in preghiera per affidare al Padre il destino terribile di questi nostri fratelli, le speranze frustrate, l’angoscia delle famiglie.
Non ci sono parole davanti alla sciagura che ha colpito oggi il capoluogo ligure. Ormai le parole sono finite da tempo. Questo disastro, dalle proporzioni tanto drammatiche quanto annunciate, è solo l’ultimo di un elenco senza fine che non può non suscitare vergogna e indignazione. Ci auguriamo che segua presto il tempo della chiarezza e della verità sul perché tutto ciò sia potuto accadere, affinché mai più accada.
L’Italia è un paese da mettere in sicurezza, a partire dalle sue infrastrutture che troppo spesso si trasformano in trappole mortali. Lo abbiamo detto più volte, continueremo a denunciarlo affinché sciagure del genere non abbiano a ripetersi. Con speranza, anche in queste ore sentiamo dichiarazioni rassicuranti e annunci di provvedimenti allo studio; ma le persone non possono attendere, perché la vita concreta corre ogni giorno, dilania la carne e lo spirito.