Alla Camera dei Deputati e a Milano per la Terza giornata della generatività

Generatività sociale, prospettive di futuro

Versione stampabileVersione stampabile

L’epoca della Generatività Sociale” è il tema che sarà discusso in un dibattito alla Camera dei Deputati martedì 28 novembre 2017 promosso dall’Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà per conoscere esperienze e percorsi tra sussidiarietà e responsabilità delle comunità. A Milano, invece, sabato 2 dicembre la “Terza Giornata della Generatività Sociale”. Sarà l’ispirazione poetica di Pessoa a guidare la riflessione generativa che invaderà gli spazi di BASE Milano. All'interno, informazione sugli eventi e le modalità di partecipazione.

******

(Primo Evento)

L’epoca della generatività sociale | Un dibattito alla Camera

Si parlerà di generatività sociale, uno dei fenomeni sociali più interessanti e innovativi di questi ultimi anni nel nostro Paese, nel dibattito che si terrà a Roma martedì 28 novembre 2017 nell’Aula Aldo Moro della Camera dei Deputati, promosso dall’Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà insieme all’Archivio della Generatività Sociale, all’Associazione COMM.ON! e a VITA Magazine.

“L’epoca della generatività sociale. Esperienze e percorsi tra sussidiarietà e responsabilità delle comunità” è il titolo dell’incontro e inquadra i temi che verranno sviluppati dall’economista Leonardo Becchetti e dall’imprenditore sociale Johnny Dotti, i quali descriveranno lo scenario, l’impatto sociale e le opportunità che si stanno delineando in Italia e che saranno esemplificati da quattro buone pratiche presentate da Patrizia Cappelletti (coordinatrice Archivio della generatività sociale) e raccontate dalla testimonianza di Gabriele Littera, fondatore e amministratore delegato di Sardex.net realtà sarda, da Domenico Pedroni, presidente della Fondazione Castello di Padernello della bassa bresciana, e da due videoracconti che presenteranno le esperienze dell’Associazione Cometa di Como e di Lurisia con sede nel cuneese.

La generatività sociale è un agire che ammette l’esistenza di un prima, un adesso e un dopo, tra loro in relazione e che, proprio in virtù di questa reciprocità, è capace di generare continuamente il nuovo e ridare vita alle forme sociali.

Mauro Magatti, che dell’Archivio della generatività sociale ne è il responsabile scientifico, afferma che “La generatività è un’azione che si assume la responsabilità del proprio darsi, accettando di radicarsi ad un’origine per essere aperti a ciò che non si conosce ancora. È un’azione consapevole, diretta a uno scopo liberamente scelto di mantenere viva quell’infinita trama di interdipendenze che è la Vita».

Saranno pertanto diverse le riflessioni, gli esempi e le proposte concrete che stimoleranno le considerazioni di quattro membri dell’Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà, gli onorevoli Simona Malpezzi (PD), Barbara Saltamartini (Lega), Raffaello Vignali (AP) e Antonio Palmieri (FI) e dalle conclusioni del Viceministro dell’Economia Luigi Casero sollecitati dalle domande del direttore di VITA Giuseppe Frangi e che dovranno in qualche modo offrire degli scenari di come quella che può essere considerata una evoluzione e attualizzazione delle sussidiarietà possa essere calata nei territori per favorire un incontro tra le istituzioni e la comunità, raccolta nelle sue diverse forme organizzative formata da enti, istituzioni, organizzazioni nonprofit e gruppi informali.

In questa direzione andrà anche una specifica proposta che l‘Associazione Comm.On!, costituitasi proprio per favorire questi processi generativi, rivolgerà al mondo delle organizzazioni e delle imprese quale stimolo ad essere loro stesse soggetti attivi di questo processo che troverà ulteriore amplificazione nel corso della “Terza Giornata delle generatività sociale” (www.generativita.it) programmato per sabato 2 dicembre a Milano.

L’incontro, che sarà introdotto dai saluti dall’On. Simone Baldelli (vice Presidente della Camera dei Deputati), si terrà alle ore 15.00 ed è aperto al pubblico previa registrazione all’indirizzo https://generativitasociale.eventbrite.it entro venerdì 24 novembre.

Recapiti
L’epoca della generatività sociale

Ufficio Stampa - Contatti
Patrizia Cappelletti - patrizia.cappelletti@unicatt.it - cell. 3491700916
c/o Università Cattolica del Sacro Cuore
largo Agostino Gemelli, 1
20123 Milano

Programma dell’incontro
Martedì 28 novembre 2017, ore 15.00
Camera dei Deputati - Sala Aldo Moro
Piazza di Monte Citorio - Roma

Titolo incontro
L’epoca della generatività sociale

Esperienze e percorsi tra sussidiarietà e responsabilità delle comunità

Saluti istituzionali
On. Simone Baldelli (vicePresidente della Camera dei Deputati)

Proposte, modelli e opportunità della generatività sociale
Leonardo Becchetti
(economista)
Johnny Dotti (imprenditore sociale)

Storie di persone e territori che fanno innovazione
Patrizia Cappelletti
(coordinatrice Archivio della generatività sociale)

Introduce le storie di
Sardex, con la testimonianza di Gabriele Littera
Castello Padernello
, con la testimonianza di Domenico Pedroni
e i videoracconti di Cometa e Lurisia

Quale alleanza con le Istituzioni?
Ne discutono gli Onorevoli
Simona Malpezzi (PD), Barbara Saltamartini (Lega)
Raffaello Vignali (AP) e Antonio Palmieri  (FI)
(membri Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà)

Conclusioni
On. Luigi Casero (Viceministro dell’Economia)
Modera
Giuseppe Frangi (direttore di VITA Magazine)

Promotori
Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà
Associazione COMM.ON!
Archivio della Generatività Sociale
VITA Magazine

Informazioni
Per partecipare all’incontro è necessario registrarsi
entro venerdì 24 novembre su:
https://generativitasociale.eventbrite.it
Accesso dall’ingresso principale in Piazza di Monte Citorio
Obbligatorio abbigliamento istituzionale (giacca per gli uomini)

******

(Secondo Evento)

TERZA GIORNATA DELLA GENERATIVITA'
SCENARIO PER UNA SOCIETÀ GENERATIVA

“Hanno tutti, come me, il futuro nel passato”, scriveva Pessoa insistendo sull’impossibilità di generare presente e futuro prescindendo dall’apertura alle tracce del passato.
L’ispirazione offerta dal poeta portoghese è il claim scelto per la Terza Giornata della Generatività Sociale promossa dallo stesso Archivio, con il sostegno del Gruppo Unipol, Fondazione Cattolica Assicurazioni e Fondazione Cariplo.

L’evento si terrà a Milano presso BASE, sabato 2 dicembre 2017 dalle ore 10.30.

La generatività sociale è un agire che ammette l’esistenza di un prima, un adesso e un dopo, tra loro in relazione e che, proprio in virtù di questa reciprocità, è capace di generare continuamente il nuovo e ridare vita alle forme sociali.

La generatività è un’azione che si assume la responsabilità del proprio darsi, accettando di radicarsi ad un’origine per essere aperti a ciò che non si conosce ancora. È un’azione consapevole, diretta a uno scopo liberamente scelto di mantenere viva quell’infinita trama di interdipendenze che è la Vita», racconta Mauro Magatti, responsabile scientifico dell’Archivio della generatività sociale, un progetto promosso dal Centro di ricerca ARC dell’Università Cattolica di Milano e dall’Istituto Luigi Sturzo di Roma.

Quando l’essere umano non si apre al mondo ci può essere solo stagnazione e impoverimento, personale e collettivo. Un avvilupparsi autoreferenziale e sempre più sterile negli ultimi decenni è diventato sterile sistema. La crisi iniziata nel 2008 ha svelato l’insostenibilità di un intero modello economico e sociale che ha oscurato l’interdipendenza tra i mondi umano, sociali, economico e ambientale. Siamo a un bivio storico e tocca a noi ripensare il mondo e noi stessi. Abbiamo bisogno di un cambio di paradigma e la generatività sociale è una via per dare vita a un nuovo convivere sostenibile e contributivo.

Intento dell’appuntamento è quello di contaminare e accrescere una comunità che diventa promotrice e testimone di un traghettamento possibile. Il 2 dicembre, pertanto, alcune delle esperienze raccolte in questi anni nell’Archivio dialogheranno con esperti del settore economico e sociale per riflettere insieme e, insieme, ispirare in molti altri il desiderio di iniziare il nuovo. Tra le realtà presenti alla Terza Giornata vi sono, CasermArcheologica di Sansepolcro, uno spazio laboratoriale recuperato da una vecchia caserma e attualmente dedicato all’arte contemporanea con percorsi espositivi, mostre permanenti di artisti in residenza e percorsi di coinvolgimento della cittadinanza; Piano C, spazio milanese attivo nella sperimentazione di un nuovo modello di conciliazione famiglia-lavoro; Lurisia, azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di acque e bevande.

Contribuiranno alla riflessione Mauro Magatti, Leonardo Becchetti, Chiara Giaccardi, Silvano Petrosino, Johnny Dotti, Andrea Rapaccini, Fabrizio D’Angelo, Sofia Borri, Alessandro Invernizzi, Ilaria Margutti.

Condurrà la mattinata Elisabetta Soglio del Corriere della Sera.
Le ispirazioni e i paradigmi si mescoleranno a momenti artistici di co-creazione.
Per la partecipazione all’incontro è necessario accreditarsi all’evento su www.eventbrite.it.