Pier Giorgio Frassati

Rendici esperti di coinvolgimenti

Versione stampabileVersione stampabile

Caro Pier Giorgio, 

auguri!

Il tuo compleanno diventa un buon motivo per dirti di noi, delle nostre vite, dei nostri giorni.

Ed eccoci, puntuali a felicitarci e a dirti che ti vogliamo un gran bene.

Sai, sentiamo tanto il bisogno di sederci con te e, appena hai finito i tuoi giri e i tuoi incontri, di goderci, con calma, un pezzo di torta e un po’ di vino dolce.

In questi momenti di pausa dalle corse delle nostre giornate vogliamo riprendere fiato insieme e te, dare più senso alla nostra vita partendo dai tuoi occhi e dal tuo cuore. Abbiamo scoperto che quando si è innamorati, riusciamo a guardare la vita da angolature diverse e, nonostante la fatica, a fare sempre un passo in avanti.

Solo chi è innamorato non si stanca mai e tu, caro Pier Giorgio, ne sai qualcosa!

Vogliamo festeggiare il tuo compleanno, seduti ad un tavolino in una piazza bellissima, perché sappiamo quanto la tua vita sia stata intensa, spesso di corsa, ma anche quanto tu sia stato profondo e attento a tutto quello che ti girava intorno e a quanti ti incontravano. Nessuno è mai andato via scontento.

Ti chiediamo allora, anche quest’anno, di regalarci un po’ del tuo desiderio di vivere pienamente. Sappiamo che la tua non è stata una vita facile, come non lo è la nostra, ma vorremmo che fosse piena, attraversata da un amore profondo per Dio e per l’uomo.

Ti chiediamo anche di donarci la bellezza di essere dono per gli altri, soprattutto per chi è in difficoltà, e la capacità di far sentire con la nostra presenza un amore bellissimo e rassicurante.

Regalaci un cuore capace di amare, di coinvolgersi, di spendersi per il bene.

Ti sei tanto lasciato coinvolgere dalla vita dei poveri che hai preso anche la morte. Sei morto perché ti sei coinvolto nella vita di ciascuno, e per questo la tua morte ha portato più vita!

Buon compleanno, caro Pier Giorgio; soffiaci nel cuore e donaci un desiderio incredibile di vita!

Lucia, Michele e don Tony