Eventi in tutta Italia dal 30 giugno al 9 luglio

Al via la quinta settimana nazionale dei "Sentieri Frassati"

Versione stampabileVersione stampabile

A ridosso della festività liturgica (4 luglio) del beato Pier Giorgio Frassati (1901-1925) - il giovane alpinista torinese che amava la montagna e la sentiva come “una cosa grande, un mezzo di elevazione dello spirito, una palestra dove si tempra l’anima e il corpo” – si moltiplicano gli appuntamenti escursionistici lungo i “Sentieri Frassati”, itinerari di particolare interesse naturalistico, storico e religioso che il Club Alpino Italiano ha inaugurato in ogni regione e provincia autonoma d’Italia tra il 1996 e il 2012, in collaborazione con varie altre associazioni tra cui l’Azione Cattolica Italiana, l’Agesci e la Giovane Montagna (che a Frassati ha intitolato una Sottosezione nazionale). Eventi in tutta Italia dal 30 giugno al 9 luglio, con gran finale il 16 luglio in Piemonte sul sentiero dell’ultima ascensione compiuta da Pier Giorgio.

Un particolare fermento si registra già in questi giorni in tutta la diocesi di Torino e particolarmente a Traves, dove ci si appresta a festeggiare il ventennale del Sentiero Frassati del Piemonte, e con esso la prima adesione al progetto che, lanciato nel 1996 dalla Sezione di Salerno del Cai con l’inaugurazione del Sentiero Frassati della Campania a Sala Consilina, ha poi trovato così tanti entusiastici consensi. Al pari del successo che sta incontrando lo stesso prezioso libro che questa bella storia racconta in tutta la sua interezza (L’Italia dei Sentieri Frassati, a cura di Antonello Sica e Dante Colli) edito dal Club Alpino Italiano appena da qualche mese e già avviato alla prima ristampa.  

Ma andiamo per ordine e passiamo in rassegna alcuni dei più importanti eventi già segnalati dagli organizzatori.

Nella notte tra venerdì 30 giugno e sabato 1 luglio si svolgerà il classico pellegrinaggio notturno da Fonte Avellana (ritrovo alle 20:45) a Cagli (arrivo 8:30) lungo il “Sentiero Frassati” delle Marche; ad organizzarlo, come sempre, il Servizio Regionale per la Pastorale Giovanile delle Marche con l’assistenza tecnica della Sezione Cai “Lino Liuti” di Pesaro (rif. don Francesco Pierpaoli 333.9771270 – Stefano Cioppi 339.3703550) e la collaborazione della Sottosezione “Pier Giorgio Frassati” della Giovane Montagna (rif. Giorgio Roberti 347.8934591). Questa dodicesima edizione si concluderà con l’ingresso nella Cattedrale di Cagli, dove ci sarà una particolare memoria del Battesimo con l’acqua raccolta da tutti i Sentieri Frassati d’Italia.

Nel mentre nelle Marche gli escursionisti staranno godendo finalmente del ristoro in episcopio con la consueta colazione offerta dalle mamme di Cagli, a Sasso di Castalda (Potenza)  inizierà un’intensa giornata di festeggiamenti per il decennale del “Sentiero Frassati” della Basilicata. Il raduno è previsto alle 8,00 in punto di sabato 1 luglio davanti al Comune, dove sarà attivato un servizio navetta che affiancherà gli escursionisti lungo i punti salienti del percorso,  sicché la partecipazione sarà aperta davvero a tutti, grandi e piccini, potendosi variamente modulare il cammino da uno a cinque ore complessive. Per garantire tutti i servizi è d’obbligo la prenotazione (328.6991733 – 366.8938796 – 329.5320026 info@ivytour.it), ma ci sarà di che rimanere meravigliati, perché alla tipica merenda di montagna al Rifugio Al Parco – che chiuderà la parte escursionistica – seguirà, nel pomeriggio, un esclusivo attraversamento dei due spettacolari ponti tibetani che hanno fatto di Sasso di Castalda una delle mete turistiche più gettonate tra i monti del Sud in questi ultimi mesi.

Questa sorta di staffetta riprenderà la via del Nord già nel primo pomeriggio di sabato, quando alle 13,45 ci si ritroverà presso la Casa della Gioventù di Maniago (Pordenone) per la tredicesima edizione del trekking completo di due giorni (1-2 luglio) lungo il “Sentiero Frassati” del Friuli Venezia Giulia organizzato dall’Azione Cattolica di Maniago (340.5022159 frassati@acmaniago.it). La cena e il pernottamento avverranno come sempre nella calorosa accoglienza delle suore del Monastero “Santa Maria” a Poffabro,  

Spazia dal Nord al Centro e Sud Italia il ricco programma di domenica 2 luglio.
Promossa dall’Azione Cattolica Trentina e dal settimanale Vita Trentina, cui quest’anno si sono aggiunte Montagna Giovani, la Pastorale Giovanile e la Fuci di Trento, nonché l’Azione Cattolica Altoatesina, si svolgerà un’escursione sul “Sentiero Frassati” dell’Alto Adige (l’ultimo ad essere inaugurato, nel 2012) , che porta da Latzfons al santuario di Santa Croce (2311 metri) e al vicino rifugio per un dislivello di circa 800 metri (0461.260985 segreteria@azionecattolica.trento.it). Il ritrovo è alle 8,30 al parcheggio Kühhof sopra Latzfons (1550 metri); ore 9 preghiera e partenza; ore 12.30 circa arrivo, pranzo al sacco o presso il rifugio; ore 14.30 Santa Messa e poi il rientro a valle.

In Valle d’Aosta ci sarà il classico appuntamento dell’Azione Cattolica della Diocesi di Piacenza-Bobbio a Fiery e Resy, in Val d’Ayas, per camminare lungo il “Sentiero Frassati” della Valle d’Aosta: bus da Piacenza alle 6:30 e partenza dell’escursione da St. Jacques alle 10:00 (0523.338686 – 333.5327002 azionecattolicapiace@libero.it).

A Filettino (Frosinone), lungo il “Sentiero Frassati” del Lazio, ci sarà l’annuale salita alla Croce in vetta al Monte Viglio (2156 m), organizzata dalla Sezione Cai di Colleferro e dalla Sottosezione Cai di Anagni e inserita quest’anno anche nel ricco cartellone del “Festival delle Alpi e delle montagne italiane” (rif. Nicola Caruso 368.3287320 – Enzo Mangone  340.3306835). La partenza è alle ore 9 dal Valico di Serra Sant’Antonio; a mezzogiorno la Santa Messa in vetta, celebrata da don Augusto Fagnani, parroco della chiesa di San Bruno a Colleferro; seguirà il pranzo a sacco, festoso come sempre grazie anche alla partecipazione di numerosi giovani dell’Azione Cattolica del Lazio.

Per il Sud, l’appuntamento è nelle Serre Calabre, in provincia di Vibo Valentia, dove la Sezione Cai di Reggio Calabria organizza un’escursione da Serra San Bruno a Mongiana, lungo il “Sentiero Frassati” della Calabria. Per favorire un comodo approccio a quest’affascinante escursione dagli importanti risvolti spirituali, naturalistici e di archeologia industriale, è previsto un servizio pullman da Reggio Calabria per il quale è bene affrettarsi nella prenotazione (330.585404 – 333.1682921).

Nel successivo fine settimana (8-9 luglio) si svolgerà il consueto trekking di due giorni sull’intero “Sentiero Frassati” della Campania, organizzato congiuntamente dall’Azione Cattolica Regionale Campania coadiuvata dall’AC Diocesana di Teggiano-Policastro, dalla Sezione di Salerno del Cai, dalla Sottosezione “Pier Giorgio Frassati” della Giovane Montagna, dal Comune e dalle Comunità Parrocchiali di Sala Consilina (iscrizioni entro il 5 luglio 349.4248267 enzogallo@yahoo.com). L’appuntamento è alle 16,00 del sabato presso il Battistero paleocristiano di San Giovanni in Fonte a Padula, dove ad accogliere gli escursionisti ci saranno tra gli altri il vescovo di Teggiano-Policastro Mons. Antonio De Luca, custode del sentiero, e la neo Presidente diocesana dell’AC Olga Manolio. Cena e pernottamento in sacco a pelo come sempre al Santuario di San Michele.

Domenica 9 luglio, alle 8,30, mentre in Campania si proseguirà l’ascesa verso la Cappella della Madonna di Sito Alto, in contemporanea ci si radunerà nella piazza Mazzocca di Farindola (Pescara) per camminare – con le Sezioni del Cai di Penne e di Farindola – su un tratto del “Sentiero Frassati dell’Abruzzo”, non lontano dai luoghi che nello scorso inverno sono stati teatro di grande dolore e che pure vanno ricordati anche per quegli squarci di speranza e di gioia legati ai miracolosi ritrovamenti operati da veri e propri angeli del soccorso, tra cui i volontari del Soccorso alpino del Cai (329.6922291 dborgheggiani@mmm.com).    

Il gran finale di questa Quinta Settimana Nazionale dei “Sentieri Frassati” è rappresentato dai festeggiamenti a Traves (Torino), domenica 16 luglio, per il ventennale del “Sentiero Frassati” del Piemonte (348.7839837 info@upgtorino.it). La mattinata sarà contrassegnata da un doppio programma parallelo, che vedrà già di buon mattino, alle 7,00, in Piazza Caduti a Traves, il ritrovo degli escursionisti (tra cui molti giovani dell’Azione Cattolica) che guidati dalla Sezione Cai di Lanzo raggiungeranno la vetta di Punta Lunelle (quella della famosa foto di Pier Giorgio che arrampica, “verso l’alto”, un mese prima della morte) dove verranno posizionate una croce e una targa in onore del Beato. La Santa Messa sarà qui celebrata da  don Luca Ramello, Direttore dell’Ufficio di Pastorale Giovanile di Torino, in contemporanea con quella che alle 11,00 sarà officiata nel campo sportivo di Traves dall’Arcivescovo di Torino Mons. Cesare Nosiglia, alla presenza di numerose autorità e di alcune rappresentanze degli altri “Sentieri Frassati” d’Italia, opportunamente invitate dal Sindaco Osvaldo Cagliero, che ha anche previsto per l’occasione lo scoprimento all’inizio del sentiero di una targa in ricordo di Paolo Reviglio, che fu il motore propulsivo di tante iniziative per la promozione di Traves, tra cui proprio la realizzazione del “Sentiero Frassati”. I due gruppi si ritroveranno poi in paese, a fine mattinata, per un gioioso momento conviviale. L’evento travesino servirà anche a rilanciare l’idea dei “gemellaggi” tra le comunità dei “Sentieri Frassati” di cui quasi vent’anni fa si fece protagonista proprio la gente di Traves che ancora oggi conserva un ricordo indelebile della settimana trascorsa nel 1999 in Calabria – tra Nardodipace Mongiana e Serra San Bruno – una cui rappresentanza trovò poi pari calorosa accoglienza a Traves nel 2000.   

Buon cammino!

Per saperne di più, consultare la pagina facebook
https://www.facebook.com/antonello.sica.7