Pubblicato «Dialoghi» n.2-2017

Di fronte al male

Versione stampabileVersione stampabile

Una «analisi sulle dimensioni del male, allargando questa volta l’orizzonte, in modo particolare, all’aspetto teologico e antropologico della questione, mai dimenticando, peraltro, di inserire questa tematica generale nella prospettiva che ci offre il mondo che viviamo oggi e che ha alcune delle sue radici nella modernità»: cosi Roberto Gatti nell’introduzione a “Di fronte al male”, il “dossier” proposto dal numero 2-2017 di «Dialoghi», il trimestrale culturale diretto da Pina De Simone e promosso dall’Azione Cattolica, in collaborazione con l’Istituto “Vittorio Bachelet” e con l’Istituto “Paolo VI”. Un’occasione per riflettere sull’essenziale nesso tra desiderio umano di felicità, dinamica dei bisogni, insidia spesso distruttiva del male attraverso i contributi di: Andrea Aguti (Il male nella modernità), Alberto Cozzi (Come Dio risponde al male?), Gerardo Cunico (Il rimedio nel male), Francesco Ghia (Fragilità della natura e mistero del male), Giovanni Grandi (Il male che sorge dalle pretese) e l’intervista a due voci a Luigi Alfieri e Pina De Simone (Il male tra storia e trascendenza).
La rivista si apre con l’“editoriale” di Matteo Truffelli dedicato all’avvio delle celebrazioni del 150esimo dell’Azione cattolica, lo straordinario incontro con papa Francesco lo scorso 30 aprile e i lavori della XVI Assemblea nazionale Ac da cui «esce un’Azione cattolica ancor più consapevole della necessità di farsi tessitrice di alleanze dentro il Paese e dentro la Chiesa, tra le persone, le comunità e i gruppi, ricucendo con pazienza, con lo stile del dialogo e dell’inclusione, i lembi di un’Italia che sembra sempre più lacerata da divisioni, solitudini e incomprensioni».
Segue il “primo piano”. Enzo Romeo sugli obiettivi del viaggio di Francesco in Egitto: rilanciare il dialogo interreligioso con l’islam, alimentare il cammino ecumenico e sostenere e confortare la piccola comunità cattolica più volte ferita dall’estremismo islamista. Piero Pisarra con un ritratto del nuovo “re di Francia”, Emmanuel Macron, leader di successo dall’indubbio fiuto politico unito a una grande capacità di leggere e interpretare gli avvenimenti.
Nella sezione “eventi e idee” troviamo i contributi di Giuseppe Notarstefano, sui temi dell’ormai prossima 48ª Settimana sociale dei cattolici in Italia, e Gianni Borsa, con una rilettura delle celebrazioni del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati Ue.
Le ricche recensioni de “il libro e i libri” si propongono con articoli di Andrea Dessardo, Saretta Marotta, Luciano Pace e Paolo Rametta su scritti di Giuseppe Ruggieri, Gabriele Gabrielli, Raffaele Maiolini e Guido Crainz.
Chiude, per la rubrica il “profilo”, il testo di Andrea Michieli dedicato alla figura straordinariamente complessa e densa di Giuseppe Dossetti, studioso di diritto, partecipò alla Resistenza e fu membro e protagonista dell’Assemblea costituente. Ordinato sacerdote, il card. Lercaro lo coinvolse nella preparazione e nello svolgimento dei lavori del Concilio Vaticano II.

La rivista è distribuita solo per abbonamento. Chi fosse interessato, contatti l’Editrice Ave: 06661321, email abbonamenti@editriceave.it