Credenti inquieti - a Roma (Delle Foglie, Spadaro, Antonetti) e a Milano (Dan, De Bortoli, Tarquinio, Zappa) presentazione del libro di Matteo Truffelli, 26 maggio e 6 giugno 2016

Versione stampabileVersione stampabile

Presentazione del volume di
Matteo Truffelli
CREDENTI INQUIETI
Laici associati nella Chiesa dell’Evangelii gaudium

Roma, giovedì 26 maggio 2016 - ore 17 - Istituto Luigi Sturzo
Milano, lunedì 6 giugno 2016 - ore 18 - Centro culturale San Fedele

Quella attuale è senza alcun dubbio una stagione particolarmente intensa per la Chiesa. I gesti e le parole di papa Francesco scardinano ogni giorno schemi consolidati e spingono tantissimi, credenti e non credenti, a confrontarsi con una proposta di Chiesa e una visione del mondo cariche di speranza, di passione per l’umanità e di desiderio di incontro con tutti.
Nella prospettiva tracciata dalla Evangelii gaudium emerge con particolare forza, ancora una volta, l’importanza del contributo che i laici, e in particolare i laici associati, possono portare alla realizzazione del “sogno” di Chiesa di cui il Papa si è fatto interprete.
Nel volume CREDENTI INQUIETI. Laici associati nella Chiesa dell’Evangelii gaudium, pubblicato dall’Editrice Ave, il presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana, Matteo Truffelli, docente di Storia delle Dottrine politiche presso l’Università di Parma, propone alcune strade lungo cui il laicato italiano può cercare di farsi concretamente carico di questa responsabilità.
È tempo di essere inquieti, irrequieti, scrive Truffelli, non tiepidi, né timorosi. È il tempo giusto per osare la fede nel cammino arduo lungo le strade del mondo. Esercitando la corresponsabilità, ad esempio, tra laici e presbiteri. Una Chiesa capace di mostrare a tutti, e soprattutto a quelli che don Mazzolari avrebbe chiamato “i lontani”, il volto misericordioso e accogliente del Signore. Una Chiesa aperta e fiduciosa nei confronti dell’umanità e del proprio tempo, una Chiesa “sbilanciata in avanti”.
L’inquietudine di Truffelli consiglia di andare, incontrare, condividere, annunciare. Stare nel mondo con uno sguardo contemplativo, per accogliere davvero chi fugge la morte, per promuovere la legalità, custodire il creato, dare forma al lavoro, rilanciare la partecipazione alla politica. Un sentiero che porta ad appassionarci al bene comune, al dialogo con le culture del proprio tempo, alla passione per la vita feriale delle persone, delle famiglie, delle comunità.

Due gli appuntamenti in programma

A Roma, giovedì 26 maggio 2016 - ore 17, presso l’Istituto Luigi Sturzo - Palazzo Baldassini (sala Perin del Vaga), in via delle Coppelle 35, presentano il volume Nicola Antonetti, presidente dell’Istituto Luigi Sturzo, Domenico Delle Foglie, direttore del SIR, p. Antonio Spadaro, direttore de La Civiltà Cattolica. Coordina Fabio Zavattaro, giornalista Tg1-Rai. Sarà presente l’Autore.

A Milano, lunedì 6 giugno 2016 - ore 18, presso il Centro culturale San Fedele (sala Ricci), piazza San Fedele 4, presentano il volume p. Lino Dan, Superiore della Comunità dei Gesuiti San Fedele, Ferruccio De Bortoli, Presidente della Casa Editrice Longanesi, don Gianni Zappa, Assistente unitario dell’Azione Cattolica di Milano, Marco Tarquinio, direttore di Avvenire. Coordina Fabio Zavattaro, giornalista Tg1-Rai. Sarà presente l’Autore.

Antonio Martino - Ufficio Stampa Ac - 3479485190

Documenti: