Centro Studi

Titolo V, questo sconosciuto

Lunedì, 28 novembre 2016

di Paolo Rametta* - Se il dibattito intorno al referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo si è molto concentrato sui temi del superamento del bicameralismo perfetto e sul futuro ruolo del nuovo Senato, in secondo piano è rimasta la consistente parte della riforma dedicata alla revisione del Titolo V della Costituzione – salva la nota eliminazione del riferimento costituzionale alle province. Il titolo V è quella parte della nostra Carta che disciplina i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le autonomie locali, il cui più “famoso” articolo è il numero 117, che si occupa di ripartire la potestà legislativa tra lo Stato e le Regioni. (continua)

Amare per forza?

Giovedì, 24 novembre 2016

di Donatella Pagliacci* - Partiamo da alcuni dati per parlare di una questione controversa, per molti versi scomoda e difficile, ma forse proprio per questo necessaria da affrontare. In Italia in dieci anni sono state 1740 le donne ammazzate, il 67,6% delle quali dal marito o compagno, e il 26,5 per mano di un ex. Quindi 1251 femminicidi sono avvenuti all’interno della famiglia, 846 per mano di un fidanzato e 224 donne sono state assassinate da un ex. Ci chiediamo a questo punto se e in che misura la famiglia costituisce, per così dire, la parola magica e sufficiente per configurare e garantire dei legami sani e positivi per i membri che la compongono? (continua)

Un futuro sostenibile per l’uomo e la sua terra

Sabato, 12 novembre 2016

di Fabio Cucculelli* - La costruzione di un futuro sostenibile dal punto di vista umano, sociale e ambientale riguarda tutti, non solo chi è chiamato ad operare scelte politiche a livello nazionale e internazionale. Riguarda il nostro stile di vita, le scelte di mobilità, di consumo, il rispetto del suolo e dell’ambiente, la valorizzazione della terra e delle sue risorse anche da punto di vista economico. In occasione della 66ª Giornata nazionale del Ringraziamento, nel messaggio dei vescovi italiani anche l’invito a «una sana nutrizione che recuperi la sobrietà delle tradizioni alimentari, apra spazi di diversificazione a favore delle produzioni tipiche e locali».

Giustizia e perdono: un binomio possibile?

Lunedì, 07 novembre 2016

di Flavia Modica - Domenica 6 novembre Francesco ha celebrato nella Basilica di San Pietro in Vaticano il Giubileo dei carcerati (testo dell’omelia). Nelle parole del papa, il perdono come qualcosa che ingloba e al contempo supera la giustizia. Chiediamoci, approfittando dell’occasione, se la categoria del perdono, che è, e resta, una categoria etico – morale, possa in qualche modo orientare le regole del vivere comune. E chiedendoci altresì se, come comunità, siamo disposti a raccogliere la sfida lanciata dai nostri padri costituenti all’art. 27 della Costituzione, dove si afferma che «le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato».

Seminario "Etica civile e Politica" (Bari,26/11/2016)

Venerdì, 04 novembre 2016

Il Direttore dell'Istituto Giuseppe Toniolo interviene al Seminario "Etica civile e Politica" a Bari il 26 novembre 2016. Ecco il programma.

Luci e ombre della nuova legge di bilancio

Sabato, 22 ottobre 2016

di Alberto Ratti* - Il 15 ottobre scorso il Consiglio dei Ministri ha varato la Legge di Bilancio per l’anno 2017. Al di là delle voci del dare e dell’avere, rientrano nel pacchetto di manovra due grandi categorie: il sostegno alla crescita e alla competitività. Una prima impressione è che le singole scelte siano interventi di breve periodo e non invece strutturali; soprattutto, sembra mancare un’ampia strategia di sostegno ai giovani e al loro futuro. Un dato da non sottovalutare è quello che nel prossimo mese e mezzo riforma costituzionale e discussione sulla manovra economica potrebbero intrecciarsi.