Iniziative Anno Frassatiano

Come Pier Giorgio, vivere e non vivacchiare!

Versione stampabileVersione stampabile
Pier Giorgio Frassati

di Giulia Boioli e Francesco Binetti* - L’anno corrente si è rivelato molto importante per la città di Torino sotto molti aspetti: il capoluogo piemontese è infatti stato protagonista di numerosi appuntamenti importanti tra cui la visita pastorale di Papa Francesco, l’ostensione della Sindone e il bicentenario della nascita di don Bosco. A questi si aggiungono gli appuntamenti in memoria della figura del Beato Pier Giorgio Frassati di cui in questo 2015 celebriamo i 25 anni dalla beatificazione e i 90 anni dalla morte.

L’Azione Cattolica della Diocesi di Torino, animata dalla grande devozione al Beato, ha preso parte alla regia di molti appuntamenti ed eventi organizzati in sua memoria durante il periodo di Ostensione della Sindone avendo l’occasione di incontrare centinaia di pellegrini da tutta Italia e dal mondo intero: attraverso i tour dei luoghi frassatiani, la grande Notte Bianca della Fede, le Olimpiadi degli Oratori e i campi estivi del settore giovani.

L’Ac torinese ha inoltre curato la realizzazione di un nuovo DVD dal titolo “Chi è Pier Giorgio Frassati” che arricchisce la bibliografia multimediale sul beato, attraverso le testimonianze di chi in questi anni ne ha studiato la vita, o si impegna in questi anni per tenerne viva la memoria e la testimonianza.

Proprio a partire dalle parole di Papa Francesco rivolte ai giovani, in visita pastorale a Torino lo scorso giugno, e in occasione delle ricorrenze di quest’anno, è nato il desiderio di dedicare un intero anno alla sequela del beato Pier Giorgio.

«[…] un giovane che ha davvero speso così la sua vita, tanto da diventare un modello di fiducia e di audacia evangelica per le giovani generazioni d’Italia e del mondo: il beato Pier Giorgio Frassati. Un suo motto era: «Vivere, non vivacchiare!». Questa è la strada per sperimentare in pienezza la forza e la gioia del Vangelo. Così non solo ritroverete fiducia nel futuro, ma riuscirete a generare speranza tra i vostri amici e negli ambienti in cui vivete» (Francesco - Incontro con i ragazzi e i giovani a Torino -Domenica, 21 giugno 2015).

 

Sulla scia degli appuntamenti che lo ricordano e come lancio ufficiale dell’Anno Frassatiano, si inserisce la celebrazione del 90° anniversario della morte di Pier Giorgio che si terrà a Torino presso il Santuario della Consolata il 4 luglio (vedere locandina allegata).

In continuità con le tematiche dell’Amore più grande (slogan che ha accompagnato il periodo dell’Ostensione della Sindone), il 4 luglio servirà a rilanciare, in particolare nel mondo giovanile, i temi della cura della spiritualità, dell’impegno personale nel servizio gratuito ai più poveri, avendo Pier Giorgio come figura di riferimento durante tutto l’anno pastorale 2015/16.

 

Tra i vari appuntamenti delle varie realtà, associazioni, movimenti, gruppi e congregazioni che saranno dedicati alla figura del Beato, si inserisce anche quello dell’Ufficio di Pastorale Giovanile della Diocesi di Torino che, in collaborazione con l’Azione Cattolica Diocesana, dedicherà il consueto convegno annuale sulla pastorale giovanile, 3 ottobre 2015, al Beato Frassati come modello di gioventù a cui ispirarsi.

Il convegno di pastorale giovanile di ottobre proporrà Pier Giorgio come figura di riferimento a tutto il mondo giovanile per portare al centro delle attività pastorali i temi del servizio e dell’attenzione agli ultimi che abitano le “periferie” tanto care al Frassati.

Con l’auspicio di vivere un grande anno fatto di incontri e all’insegna del “Vivere, non vivacchiare!”, auguriamo agli aderenti giovani di tutta Italia di aprire il proprio cuore al modello di Pier Giorgio, uno di noi!

 

*Vicepresidenti Settore Giovani di Ac Torino

Warning!
You are using an outdated browser
For a better experience using this site, please upgrade to a modern web browser.
Get Firefox
Get Internet Explorer
Get Safari
Get Chrome
Get Opera