Le notizie in Primo piano

  • Verso le elezioni - Migrazioni

    Le quattro sfide dell’accoglienza

    07/02/2018 - 13:08

    a cura di Nadia Matarazzo* - Non c’è dubbio che il tema delle migrazioni è complesso e ha molteplici risvolti sulla vita del nostro Paese. “Cittadinanza e ius soli”, “La dignità del lavoro”, “La questione abitativa”, “Trasformazioni urbane, periferie e inclusione sociale”: sono le quattro sfide che sembrano essere centrali nel processo d’inserimento delle persone straniere in Italia. Occorre affrontarle con serietà e lungimiranza, altrimenti le soluzioni proposte rimarranno quanto meno parziali.

    Condividi
  • Verso le elezioni - Quattro scenari per l'Unione di domani

    Europa, progetto di pace

    06/02/2018 - 15:16

    a cura di Michele D'Avino* - Negli ultimi anni, l’Azione Cattolica ha riflettuto in varie occasioni sull’importanza di rilanciare con forza il progetto di un’Unione Europea più solidale e responsabile. In particolare, con l’impegno dell’Istituto di diritto internazionale della pace “Giuseppe Toniolo”, che ha promosso seminari e momenti di confronto. E poi con una summer school proprio sul tema dell’Europa, organizzata nell’estate del 2017 e dedicata ai giovani. Frutto di quell’esperienza è stato il Manifesto per l’Europa “Our EurHope”. In questo contributo, che trae spunto dal lavoro di studio e approfondimento portato avanti negli ultimi tempi, delineiamo quattro scenari su cui le forze politiche hanno il dovere di confrontarsi con misura e spirito di visione.

    Condividi
  • I fatti di Macerata e la retorica del nemico alle porte

    L’ultima overdose

    04/02/2018 - 13:24

    di Luigi Alici* - Ha scritto René Girard: “Il Male esiste ed è il desiderio metafisico stesso, è la trascendenza deviata, che tesse gli uomini al rovescio, separando ciò che essa pretende di unire, unendo ciò che pretende di separare. Il Male è il patto negativo dell’odio a cui tanti uomini aderiscono per la loro reciproca distruzione”. Quando la realtà diventa complessa, quando ragionare è difficile - e per qualcuno forse impossibile - la retorica del nemico alle porte di casa, pompata astutamente dai media, torna a macinare consensi a pieno regime. Con tutti i suoi antichi corollari, che non possiamo permetterci il lusso di dimenticare: il mito del capo, il discredito della politica, l’esibizione muscolare, l’impazienza di menare le mani. La Nota della Presidenza diocesana dell'Ac di Macerata

    Condividi
  • 23 febbraio. Speciale giornata di preghiera e digiuno per la pace

    “Lavorare per la pace fa bene a tutti”

    03/02/2018 - 11:47

    Il Fiac Africa insieme a tutte le altre Ac del mondo ringraziano Papa Francesco per il  rinnovato invito alla preghiera e propongono a tutti di partecipare alla S. Messa e al digiuno indetto per la pace nella Repubblica Democratica del Congo e del Sud Sudan, in tutto il continente, in tutto il mondo. Invitano a trovare uno spazio di silenzio in cui “davanti a Dio, ci domandiamo: Che cosa posso fare io per la pace?”. Come laici di Azione Cattolica possiamo fare molto, insieme. Nel sito di Caritas italiana e della Fondazione Missio, sono disponibili i materiali per l’animazione della Giornata. Don Salvatore Niciteretse celebrerà la S. Messa a  Bujumbura alle 12, trasmessa da Radio Maria in tutto il Paese, con l’animazione di un gruppo di laici dei MAC.

    Condividi
  • Progettazione sociale e Mlac

    “Seminatori di idee” – i progetti vincitori

    02/02/2018 - 13:51

    Circuiti Civici Lab”, “Sentieri Digitali”, “Radichiamoci” e “Trame di vita”: sono i quattro progetti risultati vincitori dell’undicesima edizione di “Seminatori di idee”, rivolto alle esperienze di progettazione sociale e promosso dal Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (Mlac) con la collaborazione della Caritas italiana, il progetto Policoro e l’Ufficio Nazionale Cei per i problemi sociali e il lavoro. Ai vincitori e ai tanti altri progetti presentati in concorso, preziosi semi di sviluppo per i nostri territori, l’augurio più grande di pieno successo.

    Condividi
  • L’impegno dell’Azione Cattolica in vista delle elezioni politiche del 4 marzo

    Al voto, informati e responsabili

    02/02/2018 - 11:43

    «Il 4 marzo rappresenta un appuntamento importante per il nostro Paese e l’Azione Cattolica vuole contribuire ad accompagnare il percorso che ci porterà da qui al voto»: così Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Ac, nel Video che presenta “Verso le elezioni”, la pagina di questo sito che ospiterà «materiali per pensare, per cercare di capire, per approfondire, per confrontarsi» sui temi e sui programmi della campagna elettorale. L’obiettivo è dare vita a Un dibattito vero, libero e responsabile, come sottolinea Giuseppe Notarstefano, vicepresidente Ac per il Settore adulti. In una stagione in cui a tutti è chiesto un di più di responsabilità e passione civile. A quanti la politica appare lontana e meditano l’astensione, soprattutto tra le fila delle giovani generazioni, è rivolto Da giovani a giovani: scegliamo di votare, l’appello al voto dei giovani e degli studenti di Azione cattolica, che ricordano come la partecipazione al voto significhi prendere pienamente parte alla determinazione del destino del Paese e nostro. Per saperne di più sulla legge elettorale, vi cosigliamo di leggere Il Rosatellum (natura e sua applicazione) di Gioele Anni e le allegate infoslide sul sistema di voto curate dal SG di Ac e dal Msac.

    Condividi
  • La Presidenza nazionale Ac a Vigevano per la cerimonia di beatificazione

    Teresio Olivelli. Il coraggio della fede

    01/02/2018 - 12:30

    di Matteo Truffelli* -  Il card. Angelo Amato, prefetto della Congregazione per le cause dei santi, ha presieduto sabato 3 febbraio a Vigevano la cerimonia di beatificazione del venerabile Teresio Olivelli, straordinario modello di fedeltà al Vangelo. Un giovane di Azione cattolica e della Fuci, brillante e intelligente, la cui testimonianza rimane, a oltre 70 anni dalla morte, attualissima e profetica. Alpino e partigiano, il suo martirio a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck dopo una vita intensa e spesa per il prossimo, diventa per ogni credente un nuovo e impegnativo esempio che chiama a modellare la propria esistenza sugli insegnamenti mai accomodanti di Gesù. Per approfondire: L’ampia pagina dedicata sul sito fondazionesantiac.org e su teresiooliveli.com

    Condividi
  • L’abbraccio di papa Francesco e le iniziative promosse dall’Ac per una cultura della pace

    Costruttori di pace

    29/01/2018 - 15:30

    «Con grande affetto saluto i ragazzi e le ragazze dell’Azione Cattolica della Diocesi di Roma! Spero che anche facendo rumore, sappiate fare cose buone, no? Cari ragazzi, anche quest’anno, accompagnati dall’Arcivescovo Vicario, dai vostri genitori ed educatori e dai sacerdoti assistenti, siete venuti numerosi al termine della “Carovana della Pace”. Vi ringrazio per questa iniziativa. Grazie, grazie tante! Non stancatevi di essere strumenti di pace e di gioia tra i vostri coetanei!»: con queste parole papa Francesco ha accolto domenica 28 gennaio, all’angelus in Piazza San Pietro, i ragazzi dell’Acr romana e il loro travolgente entusiasmo di piccoli costruttori di Pace. Un abbraccio paterno quello di Francesco che idealmente avvolge le tante iniziative di pace promosse dall’Azione Cattolica Italiana, appena svoltesi o che si stanno ancora realizzando in tutta Italia, nel quadro della proposta del “Mese della Pace” che ogni anno punta a dare continuità e concretezza alla consolidata tradizione di impegno dell’Ac per la promozione di una cultura di pace.

    Condividi
  • Il Giorno della Memoria - Per non dimenticare

    Meditate che questo è stato

    27/01/2018 - 10:35

    Istituito 17 anni fa, il Giorno della Memoria si celebra il 27 gennaio perché in questa data le Forze Alleate liberarono Auschwitz dai tedeschi. Al di là di quel cancello, oltre la scritta «Arbeit macht frei» (Il lavoro rende liberi), apparve l’inferno. E il mondo vide allora per la prima volta da vicino quel che era successo, conobbe lo sterminio, la Shoah del popolo ebraico in tutta la sua realtà. Il Giorno della Memoria non è una mobilitazione collettiva per una solidarietà ormai inutile. È piuttosto, un atto di riconoscimento di questa storia: come se tutti, quest’oggi, ci affacciassimo dai cancelli di Auschwitz, a riconoscervi il male che è stato.

    Condividi
  • La relazione del card. Turkson al seminario dell'Ist. "Giuseppe Toniolo"

    Compassione e prudenza

    26/01/2018 - 10:44
    card. Turkson

    Signor Presidente, cari amici. Ho accolto con piacere l’invito ad approfondire con voi ancora una volta il Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace. Un’occasione, questa, per scambiarci gli auguri del nuovo anno e per incontrare numerosi giovani all’inizio di questo 2018, quando la Chiesa si prepara a celebrare per loro e con loro un Sinodo ad essi dedicato... (continua)

    Condividi
  • Giornate della progettazione sociale

    La comunità inTRAprendente

    26/01/2018 - 07:21

    Tanti i progetti presentati per il Bando Seminatori di idee 2018, alcuni dei quali saranno premiati ricevendo un piccolo sostegno economico nel corso delle “Giornate della progettazione sociale”, organizzate dal Mlac e con a tema «La comunità inTRAprendente» - a Roma il 27 e 28 gennaio presso la Domus Pacis, in via di Torre Rossa 94 (Sala Raffaello). Intervengono alle Giornate: Maria Grazia De Nicola, assessore alle politiche sociali di Collegno (TO), l’esperienza Daje Marche, Vito Gurrado, amministratore di Meridonare, Paola Springhetti, giornalista e docente alla Facoltà di Scienze della comunicazione sociale – UPS Roma, Matteo Truffelli, presidente nazionale Ac, Tommaso Marino e Maurizio Biasci, segretario e vicesegretario nazionale Mlac, don Marco Ghiazza, assistente nazionale della Gioventù Operaia Cristiana (Gioc) e dell’Acr.

    Condividi
  • Convegno nazionale degli Assistenti di Ac-Fuci-Meic-Mieac

    Memoria del futuro

    25/01/2018 - 20:59

    La celebrazione del 150° anniversario della fondazione dell’Azione Cattolica Italiana caratterizzerà il prossimo Convegno nazionale degli Assistenti regionali, diocesani e parrocchiali di Ac, Fuci, Meic e Mieac, dal 29 gennaio all’1 febbraio prossimo, ad Assisi presso Casa Leonori. Partecipano a Memoria del futuro. Da 150 anni il prete a servizio dell’Ac: F. Sportelli (Univ. della Basilicata), R. Cananzi (presidente dell’Isacem), A. Lazzaretto (Univ. di Padova), G. Vian (Univ. Ca’ Foscari-Venezia), mons. A. Napolioni (vescovo di Cremona); p. G. Michelini (preside Istituto Teologico di Assisi), M. Truffelli (presidente naz. dell’Ac), mons. D. Sorrentino (vescovo di Assisi), L. Marcelli (responsabile naz. dell’Acr), mons. G. Sigismondi (Assistente generale di Ac e vescovo di Foligno), mons. D. Viganò (prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede).

    Condividi
  • Un commento al Messaggio di Francesco per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali 2018

    Per farsi terra e paese

    25/01/2018 - 11:02

    di Ivan Maffeis* - Con il Messaggio per Giornata mondiale delle comunicazioni sociali 2018  (il prossimo 13 maggio) «La verità vi farà liberi (Gv 8,32). Fake news e giornalismo di pace» Papa Francesco denuncia «la logica del serpente», che arriva a offuscare «l’interiorità della persona» e a rubarle «la libertà del cuore». Perfino un’argomentazione impeccabile, «se è utilizzata per ferire l’altro e per screditarlo agli occhi degli altri, per quanto giusta appaia, non è abitata dalla verità».

    Condividi
  • Auguri a Gaetano Pugliese neo presidente del Mieac

    25/01/2018 - 02:03

    Nel corso dei lavori della sua sessione invernale, il Consiglio Episcopale Permanente della Cei ha provveduto alla nomina del professor Gaetano Pugliese a nuovo Presidente nazionale del Movimento di Impegno Educativo di Azione Cattolica (Mieac). A lui l’augurio di buon lavoro della Presidenza nazionale e di tutta l’associazione nella consapevolezza della centralità della cura educativa, che da un lato esprime il desiderio di rafforzare ciò che ci è più caro, la formazione delle coscienze, e dall’altro rappresenta l’impegno a trovare risposte nuove e profetiche alle domande del presente. Un grazie riconoscente alla professoressa Elisabetta Brugè per i suoi anni di servizio generoso e competente alla guida Mieac.

    Condividi
  • 3 febbraio. Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta di persone

    Accendi una luce contro la tratta

    20/01/2018 - 11:17

    Sabato 3 febbraio alle ore 16, a Roma presso la Basilica di San Giovanni in Laterano, in occasione della Giornata mondiale di Preghiera e riflessione contro la Tratta di persone, si terrà la veglia di preghiera «Accendi una luce contro la tratta» presieduta da mons. Paolo Lojudice, vescovo ausiliare del settore sud di Roma e la Santa Messa presieduta da mons. Angelo De Donatis, vicario generale per la diocesi di Roma. L’appuntamento a cui aderisce anche l’Ac è organizzato da Comitato della giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta - Diocesi di Roma - USMI Nazionale e Diocenana - Fondazione Migrantes Nazionale e Diocesana - Caritas Diocesana - Associazione Giovanni XXIII - Centro Astalli - Comunità di Sant’Egidio - Movimento dei Focorali - Slaves no More.

    Condividi